Cerca

Primavera 2

Udinese-Brescia: Del Barba non basta, Ianesi e Basha mandano al tappeto le Rondinelle

Il bomber illude con il gol del vantaggio, poi i miracoli di Prandini evitano un passivo più basso ai ragazzi di Aragolaza

Daniele Del Barba Brescia Primavera

Daniele Del Barba segna l'1-0, poi l'Udinese rimonta fino al 3-1 (foto Ufficio Stampa Brescia)

La corsa del Brescia si ferma a Udine. Dopo 6 risultati utili consecutivi, frutto di 4 vittorie e 2 pareggi, i ragazzi di Gustavo Aragolaza tornano ad assaporare l'amaro sapore della sconfitta: lo fanno su un campo difficile, quasi impossibile, contro una grande squadra come l'Udinese, una delle grandi favorite - insieme al Parma - per la promozione in Primavera 1. Il big match di giornata finisce 3-1 per i padroni di casa, ma per il Brescia di negativo c'è solamente il risultato: la squadra infatti ha giocato, ha combattuto ed è anche passata in vantaggio prima di incappare nella rimonta bianconera firmata da Ianesi (doppietta) e Basha. La formazione di Sturm vola, mantiene l'imbattibilità in campionato e sfrutta nel migliore dei modi il turno di riposo forzato del Parma (gara col Venezia rinviata al 15 dicembre) prendendosi, almeno momentaneamente, il primo posto in classifica davanti ai ducali che però hanno una partita in meno.

La partita. L'Udinese comincia male. O meglio, è il Brescia che comincia bene con il gol dell'1-0 che arriva al 14': ci pensa Del Barba, che dopo la doppietta alla Virtus Entella conferma il proprio ottimo momento di forma non lasciando scampo a Piana con un destro preciso da posizione angolata. Il gol delle Rondinelle ha però l'effetto di svegliare il can che dorme, e l'Udinese quando trova spazi è una squadra devastante. Il pareggio è praticamente immediato (17'): a firmare l'1-1, con un destro di precisione che si infila sotto la traversa, è Simone Ianesi. Rimessa in piedi la gara, i bianconeri non rallentano cercando in tutti modi il raddoppio: l'occasione giusta arriva già al 22', ma sul colpo di testa di Basha su cross dalla destra di Pinzi Prandini effettua il primo miracolo della sua partita. La lotta tra attaccante e portiere vede una "seconda puntata" al 42': Kubala sfonda a sinistra e crossa, ancora Prandini anticipa Basha sul più bello e consente ai suoi di andare al tè caldo sul risultato di parità. La potenza offensiva dell'Udinese (che nel primo tempo perde il baby fenomeno Pafundi per infortunio, al suo posto Centis) si tramuta nel gol del 2-1 al 15' del secondo tempo: stavolta Prandini non può nulla sul rasoterra dal limite dell'area di Basha che non lascia scampo al portiere. La parola fine sul match la mette ancora Ianesi - capocannoniere con 8 gol - al 21' con un'azione personale fantastica: due avversari lasciati sul posto, mancino di giustezza da posizione defilata e il 3-1 è servito. Aragolaza, che aveva già fatto entrare Bertazzoli e Manu Denis, si gioca anche la carta Iddrissou per dare peso all'attacco ma l'ultima occasione del match è ancora dei padroni di casa: Damiani ci prova con un mancino dal limite, Prandini devia in corner guadagnandosi la palma di migliore in campo del Brescia.

Parola mia. Chiaramente soddisfatto Jani Sturm, allenatore dell'Udinese, che sul sito ufficiale del club commenta così la vittoria dei suoi: «Oggi abbiamo fatto vedere il nostro carattere. Abbiamo reagito benissimo dopo lo svantaggio iniziale e poi dopo averla ribaltata abbiamo gestito al meglio la gara, mantenendo sempre il controllo. Vincere scontri diretti come questo sicuramente dà qualcosa in più ma io sono più preoccupato per le squadre minori perché sono quelle che non mollano mai. Abbiamo una squadra di qualità, è rodata e tutti sanno cosa devono fare, l'importante è avere sempre la giusta mentalità e scendere in campo con la consapevolezza di avere i mezzi per vincere».

IL TABELLINO

UDINESE-BRESCIA 3-1
RETI (1-0, 1-1, 3-1): 14' Del Barba (B), 17' Ianesi (U), 16' st Basha (U), 21' st Ianesi (U).
UDINESE (4-2-3-1): Piana 6, Codutti 6, Kubala 7, Castagnaviz 6.5 (40' st Bassi sv), Maset 6.5, Cocetta 6.5, Pinzi 6.5 (45' st Zuliani sv), Damiani 7, Basha S.A. 7.5, Pafundi 6 (33' Centis 6), Ianesi 8. A disp. Barlocco, Moratti, Iob, Jaziri, Rossitto, Kamagate, Pafundi, Podda, Campana. All. Sturm 7.
BRESCIA (4-2-3-1): Prandini 7.5, Lonati 5.5 (22' st Iddrissou 5.5), Capoferri 5.5 (31' st Riviera sv), Bertoni 5.5, Castellini 6.5, Maccherini Tonini 5.5, Boafo 5.5 (31' st Ferro sv), Tomella 6.5, Del Barba 7, Trezza 6.5 (13' st Bertazzoli 5.5), Bianchetti 6 (13' st Manu Denis 6). A disp. Sonzogni, Danesi, Mor. All. Aragolaza 6.
ARBITRO: Bitonti di Bologna.
ASSISTENTI: Morea di Molfetta e Bertozzi di Cesena.
AMMONITI: Centis (U), Damiani (U), Maset (U).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400