Cerca

Primavera 1

Pescara-Juventus: Mbangula entra e spacca la partita, ma il suo gol non basta. Il colpo di testa di Sakho allo scadere gela i bianconeri

Subentrato dopo l'infortunio di Turco, il belga segna il momentaneo vantaggio. Decisiva però la zuccata del difensore pescarese

Andrea Bonatti

Andrea Bonatti, allenatore della Primavera della Juventus fermata sul pari a Pescara

Pareggio con l'amaro in bocca per la Juventus che lascia punti a Pescara. La squadra di Iervese, reduce da sei sconfitte consecutive, riacciuffa il gol di Mbangula con il colpo di testa di Sakho ad un minuto dal quarantacinquesimo del secondo tempo. Una partita difficile per i bianconeri che nonostante affrontassero l'ultima in classifica con il peggior attacco e la peggior difesa, è riuscita poche volte ad imporre il proprio gioco e alla fine si è dovuta arrendere accontentandosi di un punto.

Rischio Lucatelli, pochi tiri. I padroni di casa iniziano con tanta personalità e carattere con i bianconeri che studiano gli avversari e prendono le misure, compito non facile considerando il gioco del Delfino ricco di intensità e pressing che mettono in difficoltà gli ospiti. Infatti non è un caso che il primo squillo al 20' arriva dal sinistro di Delle Monaco che sfrutta una palla persa andando vicino al gol. Poco prima un'uscita sconsiderata di Lucatelli su Turco fa terminare anzitempo la gara all'attaccante ex Genoa, costretto a lasciare il campo con una borsa di ghiaccio sul collo. Per l'estremo difensore è arrivato il cartellino giallo, sanzione criticata dai bianconeri che volevano qualcosa di più. Al posto di Turco spazio per il 2004 belga Mbangula, subito protagonista al 26' di un possibile assist per Savona che calcia di poco fuori alla destra del portiere abruzzese. Si vede anche Cerri che dopo tanto lavoro sporco si fa notare in fase di finalizzazione con un destro incrociato in area al 39' che fa la barba al palo, sfiorando il vantaggio. Prima frazione che termina a reti bianche con poche occasioni e un gioco tanto spezzettato.

Gol Mbangula, la riacciuffa Sakho. Seconda frazione che vede un Pescara più conservativo mentre la Juventus comincia a far voce grossa aumentando i giri del motore. Per vedere però la prima chance bisogna aspettare il quindicesimo quando Cerri carica il mancino tirando centrale, ma i bianconeri sembrano nettamente più in palla e al minuto ventuno Bonetti serve in profondità Mbangula che salta Lucatelli nell'ennesima uscita fuori area e deposita in rete a porta libera per il vantaggio bianconero. Prima rete in Primavera per il belga ex Anderlecht. Verso la mezz'ora occasionissima per il Pescara con il colpo di testa di Amer Mehic sugli sviluppi di calcio di punizione che impatta sulla traversa facendo tremare una Juventus colpevole di chiudersi un po' troppo dopo il gol del vantaggio. Il Pescara, con ormai nulla da perdere, si riversa in avanti e all'ultima occasione dell'incontro, ad un minuto dal novantesimo, Sakho sfrutta un'uscita difettosa di Scaglia su punizione di Delle Monache per appoggiare in porta di testa e pareggiare i conti. Inutile il forcing bianconero nei cinque minuti di recupero, il Pescara ritrova un punto che mancava dal 27 settembre.

IL TABELLINO

PESCARA-JUVENTUS 1-1
RETI (0-1, 1-1):
21' st Mbangula (J), 44' st Sakho (P).
PESCARA (4-3-3): Lucatelli 5.5, Staver 6.5, Sakho 7, Palmentieri 6.5, Colazzilli 6.5, Colarelli 6.5 (25' st Mehic D. 6), Kuqi 6.5 (35' st Scipione sv), Caliò 6.5 (7' st Mehic A. 6.5), Delle Monache 7, Blanuta 6, Salvatore 6.5 (25' st Sayari 6). A disp. Servalli, Postiglione, Madonna, Dieye, Mandrone, Scipioni, Galfano, Stampella. All. Iervese 6.5.
JUVENTUS (4-4-2): Scaglia 5.5, Savona 6.5, Dellavalle 6.5, Nzouango 6.5, Turicchia 6, Chibozo 6 (32' st Strijdonck 6), Omic 6.5, Bonetti 6.5 (32' st Doratiotto 6), Iling-Junior 6.5 (40' st Rouhi sv), Turco 6 (20' Mbangula 7), Cerri 6.5 (40' st Citi sv). A disp. Senko, Ratti, Mulazzi, Solberg, Ledonne, Sekularac, Maressa. All. Bonatti 6.
ARBITRO: Ricci di Firenze 6.
ASSISTENTI: Catallo di Frosinone e Dell'Orco di Policoro.
AMMONITI: Bonetti (J), Sakho (P), Lucatelli (P).

LE PAGELLE

PESCARA
Lucatelli 5.5 
Rischia grosso su Turco, graziato con un ammonizione. Sbaglia sul gol di Mbangula.
Staver 6.5 
Molto attento e ordinato, raramente sbaglia la scelta. Partita molto positiva.
Sakho 7 
Fa sentire spesso la propria fisicità nel cuore della difesa, arginando così l'attacco bianconero
Palmentieri 6.5
In fase difensiva alza il muro, difficile da saltare nell'uno contro uno.
Colazzilli 6.5
Regala al proprio tecnico una prestazione molto dispendiosa sul lato atletico, tra i migliori.
Colarelli 6.5
Tanta lotta e agonismo, motore del centrocampo della squadra di Iervese.
25' st Mehic D. 6 Ingresso che sblocca in fase offensiva la sua squadra.
Kuqi 6.5 
Vari suggerimenti interessanti, non sempre capiti, per il reparto offensivo. (35' st Scipione sv).
Caliò 6.5
Qualità e quantità in mezzo al rettangolo verde, bravo ad unire difesa e attacco con il suo lavoro a tutto campo.
7' st Mehic A. 6.5
Colpisce una traversa che poteva regalare un pareggio molto più prematuro.
Delle Monache 7 
Tra i più attivi negli ultimi metri per il Pescara, va vicino al gol e infine trova l'assist decisivo per Sakho.
Blanuta 6
Non è facile oggi emergere, obbligato a fare tanto lavoro sporco pur di far salire i suoi.
Salvatore 6.5 
Sempre nel vivo del gioco, molto attento sulla sua fascia di competenza.
25' st Sayari 6 Agonismo e cattiveria calcistica che aiuta la sua squadra 
All. Iervese 6.5
I suoi non mollano mai e trovano un pareggio tutto sommato anche meritato vista la reazione dopo il gol subito.

JUVENTUS
Scaglia 5.5
Macchia una buona prestazione con un'uscita a vuoto che costa l'1-1.
Savona 6.5
Sempre tra i migliori, sfiora il gol in avvio. Prezioso in fase difensiva.
Dellavalle 6.5
Chiamato per sostituire Citi poco prima del fischio d'inizio, si fa trovare pronto che è la cosa più importante.
Nzouango 6.5
Buona performance, fa sentire il fisico e difficilmente sbaglia l'intervento.
Turicchia 6
Qualche imprecisione di troppo, non una delle sue migliori partite. Alcune palle perse di troppo.
Chibozo 6
Difficile emergere, costantemente triplicato e aggredito pur di non farlo girare. Fa il possibile. 
32' st Strijdonck 6
Qualche guizzo per animare l'attacco.
Omic 6.5
Partita di sostanza, da queste partite si nota il suo grosso miglioramento tecnico e mentale.
Bonetti 6.5
Il suo pallone che vale l'assist a Mbangula vale il prezzo del biglietto, in netta crescita.
32' st Doratiotto 6
Prova a pennellare in area qualche cross alla disperata con la sua tecnica.
Iling 6.5
Unisce velocità e fisicità lungo tutta la partita. Bene nel primo tempo, cala un po' nella ripresa. (40' st Rouhi sv).
Turco 6
Sfortunato in occasione dello scontro con Lucatelli, costretto alla sostituzione dopo poco più di un quarto d'ora.
20' Mbangula 7 Il migliore in campo, segna il momentaneo vantaggio ed entra in campo con tanta voglia di far bene. Dimostra di meritare un posto tra titolari.
Cerri 6.5
Classica partita di sacrificio con qualche squillo, guida la parte centrale dell'attacco da solo dopo il cambio di Turco. (40' st Citi sv).
All. Bonatti 6 La sua squadra è in difficoltà nell'orchestrare il gioco, il pareggio finale sa di beffa ma purtroppo l'abbassarsi troppo ha portato a subire il gol.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400