Cerca

Primavera 3

Albinoleffe-Sudtirol: poker per i ragazzi di Biava che festeggiano sotto l'albero di Natale con il primo posto in classifica

I bergamaschi chiudono la pratica già nel primo tempo con Angeloni e il tocco di classe di Zambelli, Frattini firma la quarta rete

ANGELONI - ALBINOLEFFE PRIMAVERA 3

L'attaccante dell'Albinoleffe Angeloni, classe 2005, autore di una doppietta nell'ultima gara prima della sosta

È finita con il risultato di 4-0 la partita tra Albinoleffe e Sudtirol, l'ultima gara prima della sosta, con i ragazzi di Biava che si sono regalati per Natale non solo quattro reti, non solo altri tre punti in classifica, ma anche il primo posto nel girone A davanti alla FeralpiSalò staccata di tre lunghezze. Niente da fare invece per la squadra di Ljubisic che non è riuscita nell'intento di conquistare il campo bergamasco, dovendo ingoiare quattro bocconi amari senza avere quantomeno una reazione d’orgoglio. A rendere insidiosa la sfida tra le due compagini ci ha pensato inoltre la nebbia, che per lunghi tratti è stata intensa e non ha permesso al pubblico sugli spalti di capire dove fossero giocatori e pallone. Ciononostante gli orobici hanno condotto loro il gioco strapazzando il Sudtirol dall'inizio fino alla fine dei novanta minuti.

Double Angeloni, Zambelli fa l’artista. L'Albinoleffe fin dalle prime battute mette subito le cose in chiaro e già al primo minuto di gioco Marano è chiamato alla parata sull'iniziativa di Delle Donne arrivato dalla destra servito da Angeloni. Al 10' il parziale dice già 1-0 ed è proprio Angeloni a segnare il gol del vantaggio vincendo il contrasto con D’Antimo e indirizzando la palla in rete. In campo c'è solo una squadra e anche da calcio piazzato sa rendersi molto pericolosa: al 16' Mazzoleni mette in mezzo all’area e Agostinelli ci arriva di testa schiacciando la palla verso il basso che però finisce di poco fuori. Queste sono solo le prove generali, perché al 22' sempre da calcio piazzato Zambelli trova il raddoppio: dal limite dell’area il difensore disegna una pennellata d’autore che finisce direttamente in porta con Marano sulla traiettoria, che però non riesce a evitare la rete. Alla mezz'ora è il Sudtirol ad affacciarsi dalle parti di Giroletti con Anymah e Zandonatti che apparecchiano la giocata, fermata successivamente dal direttore di gara, il signor Cravero di Busto Arsizio, per fuorigioco. Cinque minuti dopo sono sempre Anymah e Zandonatti con la complicità di Muka a cercare l'imbucata vincente, ma la difesa di casa fa buona guardia ed evita grane peggiori. Prima dell’intervallo c'è ancora tempo per un altro gol ed è Angeloni a segnarlo, lasciato libero dalla difesa ospite di calciare, con un tiro dalla distanza che si infila nell'angolino basso alla destra di Marano.

Rivoluzione Sudtirol, Frattini per il poker. A inizio ripresa Ljubisic rivoluziona quattro undicesimi della sua squadra inserendo insieme Xhafa, Buccella, Pecoraro e Gambato rispettivamente per Lechl, Anymah, Cominelli e Messner. Se il Sudtirol da una parte cerca lo spunto per realizzare una rete e provare a raddrizzare una partita ormai difficile, dall’altra i ragazzi di Biava non rinunciano ad attaccare l'area altoatesina nonostante i ritmi leggermente più bassi. Al 21' sono i nuovi entrati del Sudtirol a provare a scardinare il fortino orobico, ma Giroletti allontana la minaccia e la palla finisce nuovamente in corner dove c’è Xhafa alla battuta, con la difesa biancazzurra che comunque tiene alta la guardia sventando il tentativo d’attacco. Chi invece non ha difficoltà a segnare è l'Albinoleffe che arrotonda ancora di più il parziale al 28' con Frattini che finalizza al meglio il lavoro fatto da Toma, il quale si tiene la palla ben stretta, va al tiro sbattendo su Marano, che para ma non trattiene, permettendo così il tapin vincente del compagno. Albinoleffe tritatutto, non si accontenta di vincere e basta, ma di vincere con tante reti. Sudtirol con idee confuse e annebbiate. Con la sosta ci sarà tempo per ricaricare le pile e recuperare pedine importanti.

IL TABELLINO

ALBINOLEFFE-SUDTIROL 4-0
RETI: 10' Angeloni (A), 22’ Zambelli (A), 38’ Angeloni (A), 28’ Frattini (A).
ALBINOLEFFE (3-5-2): Giroletti 6.5, Arsuffi 6.5, Castellani 6.5 (43’ st Belotti sv), Mazzoleni 7.5, Zambelli 7, Agostinelli 6.5, Delle Donne 6.5 (31’ st Malanchini 6), Allieri 7, Toma 6.5 (31’ st Ghilardi 6), Angeloni 8 (14’ st Frattini 6.5), Valli 6.5 (14’ st Pozzi 6.5). A disp. Taramelli, Bugada, Di Carlo. All. Biava 7.
SUDTIROL (4-3-3): Marano 6, Muka 6, Gruber 6, Cominelli 5.5 (1’ st Pecoraro 5.5), D’Antimo 5.5 (16’ st Tschigg 6), Manfredi 7, Zandonatti 7, Lechl 6 (1’ st Xhafa 6.5), Nicotera 6.5, Anymah 6 (1’ st Buccella 6.5), Messner 6 (1’ st Gambato 6.5). A disp. Theiner, Benedikt, Salaris. All. Ljubisic 6.
ARBITRO: Cravero di Busto Arsizio 7.
ASSISTENTI: Borella di Saronno e Greco di Seregno.

LE PAGELLE

ALBINOLEFFE
Giroletti 6.5 Poco impegnato nella prima frazione di gioco. Reattivo quando serve, non ha fatto la fine di Sam Bartram. 
Arsuffi 6.5 Tiene testa al suo avversario, non abbassa mai la guardia e si comporta discretamente bene per tutti i 90 minuti.
Castellani 6.5 Non ha paura di avanzare, lotta, subisce colpi, ma non cede se non negli ultimi istanti. (43’ st Belotti sv).
Mazzoleni 7.5 Bravo a far perdere il tempo di gioco agli altoatesini rallentandone l'avanzata verso l’area.
Zambelli 7 Disegna una pennellata d’autore con Marano che non riesce a fare granché. Nel complesso fa bene.
Agostinelli 6.5 Amministra la sua zona di campo dimostrando sicurezza e tranquillità. Ieratico non si scompone.
Delle Donne 6.5 Meglio in fase avanzata che in fase di copertura. Macina chilometri sulla sua fascia destra.
31’ st Malanchini 6 Sfrutta bene i minuti concessi da Biava. La sua prestazione è ok. 
Allieri 7 Sempre nel vivo delle azioni. Costante e regolare come un pendolo è padrone del centrocampo.
Toma 6.5 Partecipa in modo attivo alla fase di costruzione. Il suo contributo è prezioso, non segna, ma fa segnare.
31’ st Ghilardi 6 Esegue il suo compito senza sfigurare e senza eccedere. Sa quello che può e deve fare.
Angeloni 8 Alla continua ricerca del pallone. Non molla un centimetro, ci crede e ed è lui a siglare il primo e terzo gol.
14’ st Frattini 7 Sa quali sono i meccanismi da seguire e il risultato è sotto gli occhi di tutti con la quarta rete.
Valli 6.5 Sposta il baricentro in avanti facendo salire la squadra. Bene anche nel rubare l'uomo per favorire gli inserimenti.
14’ st Pozzi 6.5 Entra con la giusta grinta. Non vuole fare la comparsa, anzi si muove bene sul campo.
All. Biava 7 Predica calma, parla solo quando serve e lascia che siano i suoi ragazzi a fare la partita.

SUDTIROL
Marano 6 Dà costanti indicazioni ai suoi per suggerire la posizione adatta da tenere. Leggermente in ritardo sulle prime reti.
Muka 6 Qualche incertezza nella marcatura stretta. Corre come un matto non appena l’occasione è buona.
Gruber 6 Fa bene quando si tratta di andare a contrasto con il suo avversario, un po' meno nell'intesa coi compagni.
Cominelli 5.5 Partita sottotono, manca di precisione e di idee. Fatica a emergere per tutto il primo tempo.
1’ st Pecoraro 5.5 Rimane ingabbiato nelle maglie difensive. Non ha la possibilità di esprimersi a dovere.
D’Antimo 5.5 Rimane l'ultimo uomo della difesa. Non riesce a impedire il primo gol dei padroni di casa.
16’ st Tschigg 6 Prova a dare quella spinta in più così come a coprire sulla sinistra con risultati alterni. 
Manfredi 7 Partita di sacrificio, ha un gran bel da fare a tenere a bada e a fermare le incursioni degli orobici.
Zandonatti 7 Prova a far male, ma il compito non è dei più facili. Penetrare nella cinta dell’Albinoleffe è impresa ardua.
Lechl 6 Cerca di creare pericoli e di rendersi pericoloso con i suoi tiri dalla distanza. C’è però solo la potenza.
1’ st Xhafa 6.5 Si propone e tenta di dare un po' di movimento in mezzo al campo. L’iniziativa è lodevole.
Nicotera 6.5 Rimane isolato in attacco. Davanti spesso deve fare da sponda e non riesce a trovare l’iniziativa personale.
Anymah 6 Avanza puntando l'area bergamasca, non sempre però torna indietro a dare una mano ai suoi.
1’ st Buccella 6.5 Combatte e nn ha paura di andare al contrasto. Nelle gambe ha tanta buona corsa.
Messner 6 Usa un po’ di malizia per frenare l’avversario e guadagnare vantaggio. Ma per vincere non basta solo quella.
1’ st Gambato 6.5 Si fa vedere anche se a fatica riesce a ricevere il pallone. Predica nel deserto.
All. Ljubisic 6 In panchina si fa sentire anche se la partita è compromessa, poi piano piano anche lui "si spegne”.

ARBITRO
Cravero di Busto Arsizio 7
Attento e preciso, è vicino alla palla e alle azioni di gioco.

LE INTERVISTE

A fine gara il tecnico del Sudtirol Ljubisic analizza la partita dei suoi senza troppi giri di parole, commentando anche i cambi di inizio ripresa: «Abbiamo sbagliato l’approccio. Se regali qualcosa all'Albinoleffe poi la partita diventa difficile e impossibile recuperare. È giusto far giocare gli altri anche per chi nel primo tempo ha sbagliato l’atteggiamento. Dobbiamo lavorare per invertire la rotta, la sosta ci consentirà di recuperare cinque, sei giocatori importanti e per dimenticare quella che oggi è stata la peggior partita in assoluto». Un sorridente Biava, allenatore dei biancazzurri, è felice per i suoi ragazzi e per la capacità di adattamento di chi si è inserito nel gruppo solo quest’anno: «Abbiamo fatto una bella partita fin da subito con l'atteggiamento giusto e a fine primo tempo eravamo già sul 3-0. Sono soddisfatto del primo posto del girone perché dà morale a tutto l’ambiente. I ragazzi che sono con me dall'anno scorso mi conoscono, ma chi è con me per il primo anno sta lavorando bene e lo vedo durante la settimana. Sono contento per come si applicano, perché quando chiamati in causa danno il massimo e di questo sono molto soddisfatto».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400