Cerca

Primavera 3

Malanchini è decisivo, Formosa (quasi) insuperabile: le pagelle di Pro Sesto-Albinoleffe

Zoma fallisce due occasioni nitide, alla terza colpisce; Saracino è un combattente. E che prestazione del classe 2005 Santambrogio

Francesco Zambelli, Albinoleffe Primavera 3

Francesco Zambelli dell'Albinoleffe: la difesa è sua. Semplicemente sontuoso!

Filippo Malanchini e Mohamed Zoma: sono loro a regalare la vittoria della partita e, soprattutto, del girone (che era la cosa più importante) all'Albinoleffe. Super prestazione anche per Zambelli (una vera e propria certezza al centro della difesa bluceleste). Nelle file della Pro Sesto, da menzionare le due splendide prestazioni di Formosa e di Santambrogio: il primo, con grandi parate che hanno tenuto a galla i biancocelesti per ben 70 minuti; il secondo, perché all'esordio e da sotto età (è un classe 2005) fornisce una prestazione da veterano, che può soltanto rendere felice Martinelli.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA CRONACA DELLA PARTITA

 

LE PAGELLE

PRO SESTO
Formosa 7 Se il punteggio a fine partita dice "soltanto" 2-0 in favore dell'Albinoleffe, il merito è il suo: autore di strepitose parate, sempre attento tra i pali e fuori, che ha tenuto a galla la sua squadra finché ha potuto.
Silba 6 Una buona partita giocata sulla fascia destra, nonostante i due clienti - prima Valli e poi Delle Donne - non fossero avversari faciili da incontrare. Difende bene e si propone altrettanto bene quando ne ha la possibilità.
Dipalma 5.5 Soltanto 45 minuti, poi è costretto a chiedere il cambio. Già dolorante per un dolore alla caviglia a metà primo tempo, ci mette tanto cuore e arriva alla fine del primo tempo giocando, poi si deve arrendere però. E al suo posto entra Wronsky.
1' st Wronsky 6 Non concede spazio a Concas sulla fascia. Entra con il piglio giusto, dimostrando di volerla giocare a tutti i costi, ripagando la fiducia riposta dal tecnico.
Carnevale 5.5 Inizia in mezzo al campo, suonando la carica con la sua solita grinta. Poi, indietreggia quando Martinelli è costretto a sostituire Zattoni. Ad inizio secondo tempo la sua espulsione complica i piani: un peccato.
Santambrogio 7 Preziosa e sontuosa prestazione del difensore centrale classe 2005: davanti a sé aveva due velocisti come Zoma e Tourè, ma regge l'urto da gran veterano (alla sua prima presenza) e gioca una super partita.
Zattoni 6 Gioca soltanto un quarto d'ora. E bene. Poi è costretto a lasciare il campo per un infortunio: al suo posto il tecnico biancoceleste getta nella mischia Casati.
17' Casati 6 Si posiziona sulla trequarti per bloccare la prima fase del palleggio orobico. Ci mette tanto impegno e tanta determinazione. Nel secondo tempo, dopo l'espulsione di Carnevale, Martinelli ridisegna i suoi, e al suo posto inserisce Scaravilli.
16' st Scaravilli 6 Partita di grande sacrificio. Entra nel peggior momento possibile del match, ovvero nel miglior momento dell'Albinoleffe, che chiude nella propria metà campo la Pro Sesto. Lui, però, merita la sufficienza per quanto fatto vedere.
Macovei 6 Si muove tanto e con i tempi giusti quando la Pro Sesto tenta le ripartenze. Tuttavia, non riesce mai ad essere incisivo.
Ciarmoli 6 In mezzo al campo si vede poco nella fase di possesso, poiché è costretto a difendere più che attaccare. Ma nel complesso fornisce il suo contributo alla squadra.
28' st Marocco 6 Martinelli gli concede minuti a risultato ormai definito. Purtroppo in dieci e con una squadra stanca e costretta a rincorrere, non è la situazione ideale (perché la Pro Sesto non riesce più ad affacciarsi in avanti).
Goffi 6 Tanto lavoro, spesso isolato, le poche occasioni che la Pro Sesto costruisce lo vedono protagonista (o come finalizzatore o come assist man). Una gara di grande sacrificio e dedizione, anche se il gol (purtroppo per lui) non arriva.
Saracino 6.5 È l'uomo più pericoloso del primo tempo, il primo a recuperare palla sulla trequarti e a innescare i compagni.
28' st D'Erchie 6.5 L'unica conclusione verso lo specchio della porta arriva dal suo destro (ben calciato), direttamente da calcio di punizione, che però non impensierisce il numero uno avversario Facchetti.
All. Martinelli 6 La squadra rispetta le consegne del tecnico e rende la vita difficile alla capolista per ben 70 minuti. L'espulsione ha cambiato chiaramente la storia della partita, ma può dirsi sicuramente contento per la prestazione (di grande generosità) fornita dalla sua squadra.

ALBINOLEFFE
Facchetti 6 Può dormire sonni tranquilli. Non viene praticamente mai chiamato in causa, se non al momento della punizione di D'Erchie, che però fa sua con assoluta facilità.
Arsuffi 6.5 L'Albinoleffe fa della costruzione dal basso la sua arma migliore. Tocca un'infinità di palloni in fase offensiva; in fase difensiva, invece, è insuperabile: ottima partita.
Castellani 6.5 Gioca da terzo a sinistra, e offre lo stesso e identico contributo del compagno di reparto Arsuffi. Esce palla al piede - quando può - con grande sicurezza.
Mazzoleni 6.5 È il perno del centrocampo, da lui passano tutte le giocate che poi nascono dell'Albinoleffe. Capitano e grande leader: bravo.
Zambelli 7 Indiscutibilmente uno dei migliori in campo: cerca sempre la profondità con i suoi lanci con i tempi giusti in fase offensiva ed è insuperabile quando c'è da difendere: impressionante.
Allieri 6.5 Quantità e qualità. In ogni azione degli orobici lui c'è. E quando può s'inserisce sempre. Nel finale, un po' stanco e per tentare una carta offensiva, Biava lo sostituisce inserendo Malanchini.
23' st Malanchini 7.5 Il match winner è sicuramente lui: impiega due minuti prima di mettere a segno il gol che sblocca la partita e che cambia la storia della partita. Il suo, è il classico esempio di quando l'allenatore azzecca il cambio giusto al momento giusto: super.
Concas 6 Tanta corsa sulla fascia destra, dove l'Albinoleffe, dall'inizio alla fine, prova a sfondare (senza gran successo). Spesso si perde nel passaggio decisivo, e nel finale lascia il posto a Frattini. (32' st Frattini 6).
Agostinelli 6.5 L'unica nota stonata della sua giornata è un'ammonizione (forse evitabile), ma passa in secondo piano nel giorno della vittoria del girone. È sempre posizionato bene, in tutte le situazioni di gioco. Gli ultimi dieci minuti, Biava dà spazio anche a Ghilardi. (32' st Ghilardi 6).
Zoma 7 Lo temono tutti. Ogniqualvolta ha la palla nei piedi la Pro Sesto tenta il raddoppio, a volte anche la tripla marcatura. Si mangia due colossali occasioni da gol, ma alla terza non può fallire: per distacco il miglior giocatore dell'Albinoleffe in questa stagione.
Tourè 6 Con Zoma si trovano. E anche bene. Ma Santambrogio lo ingabbia sempre bene, costringendolo quasi sempre allo scarico dietro e mai alla giocata in avanti. A metà secondo tempo scocca l'ora di Rrok Toma.
23' st Toma 6.5 Biava lo inserisce quando capisce che è il momento di andare a vincere la partita, e nasce dai suoi piedi il gol del vantaggio di Filippo Malanchini.
Valli 6 Qualche avanzata sulla fascia sinistra come sempre, ma non riesce a sprintare come vorrebbe perché la difesa della Pro Sesto è attenta e non concede nulla. Al 27' accusa un fastidio all'inguine, e Biava inserisce Delle Donne al suo posto.
27' Delle Donne 6.5 Sostituisce alla grande Valli (e il compito non era per nulla facile) sull'out sinistro, spingendo con grande forza per tutta la partita. Nel finale di partita potrebbe anche segnare, ma i guantoni di Formosa gli negano la gioia del gol.
All. Biava 7 L'Albinoleffe è una macchina perfetta, che funziona in tutto e per tutto. La squadra gioca a calcio come il tecnico chiede, si capiscono a memoria e accelerano quando c'è da accelerare. Sul successo del girone c'è tanto di suo, arrivato ormai alla quinta stagione in bluceleste. E ora si sente pronto per questa nuova esperienza in Primavera 2.

ARBITRO
Costa di Busto Arsizio 5.5 Quando gli animi si scaldano non esita ad estrarre il cartellino giallo. Resta più di un dubbio in occasione dell'espulsione di Carnevale: non tanto per il fallo in sè, che resta sacrosanto, ma sulla posizione di rientro dal fuorigioco di Zoma.

 

CLICCA QUI PER LEGGERE L'INTERVISTA DI GIUSEPPE BIAVA

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400