Cerca

Under 18

Un gol al Viareggio per inseguire la Serie A: la cavalcata di Luca Bonassi

Il centrocampista ex Ponte San Pietro si sta prendendo l'Empoli

Un gol al Viareggio per continuare a stupire: la cavalcata di Luca Bonassi

Nei sobborghi bergamaschi, precisamente a Curno, non si parla d'altro da mesi. Precisamente dal 31 agosto, quando Luca Bonassi mise per iscritto la firma più importante della sua vita calcistica, almeno fino a questo momento: quella che lo ha legato all'Empoli campione d'Italia in carica. Il nome di Luca è tornato ancor di più di moda nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 24 febbraio, quando con un gol nella ripresa ha messo in ginocchio la Carrarese regalando al suo Empoli i quarti di finale della Viareggio Cup. Nulla di cui stupirsi da uno che, a neanche 18 anni (li compirà il prossimo 21 luglio), può contare 16 presenze in Serie D, 14 con la Primavera e 1 in Uefa Youth League - la Champions League dei giovani - contro il Borussia Dortmund. Un'esperienza non indifferente, ma giocare e segnare in un palcoscenico come il Torneo di Viareggio - competizione ricca di storia, fascino e blasone - probabilmente conta ancor di più. 

 

Luca Bonassi con la maglia del Ponte San Pietro

 

STORICO

Per questo giovedì 24 marzo sarà un giorno che resterà nella storia della piccola Curno e in particolare del GS Marigolda, la società che può dire di aver cresciuto e accudito per i primi anni di carriera un giocatore come Luca Bonassi. Partito dal calcio provinciale bergamasco e arrivato a un passo dalla Serie A, il classe 2005 è solo l'ultimo dei prodotti del vivaio del Ponte San Pietro, che lo ha prelevato dal Marigolda rendendolo prima un punto fermo per il settore giovanile, poi un predestinato visto l'esordio alla tenera età di 17 anni con la prima squadra in Serie D. Il percorso nell'agonistica è una cavalcata trionfale: sotto l'ala protettiva di allenatori del calibro di Valerio Pirovano, Luca Mascaro e Omar Locatelli - tutti e tre colonne portanti nella sua formazione calcistica - si distingue per abnegazione, talento e qualità. Quest'ultime indubbiamente tecniche - parliamo di un centrocampista moderno, capace di giocare praticamente da ogni parte in mediana - ma soprattutto caratteriali, da sempre il vero punto di forza di Luca.

I NUMERI AL PONTE SAN PIETRO

  • PRESENZE: 86
  • GOL: 40
  • UNDER 14: 21 presenze e 9 gol
  • UNDER 15: 27 presenze e 13 gol
  • UNDER 16: 18 presenze e 15 gol
  • UNDER 17: 4 presenze e 3 gol
  • SERIE D: 16 presenze

Luca Bonassi con la maglia della Rappresentativa Regionale Under 15 

RAPPRESENTATIVE

Lo sanno bene Cristiano Gazzola e Giuliano Giannichedda. Se il primo può vantare nel suo palmares - già di per sé ricco - il secondo Scudetto con la Rapp Regionale della Lombardia il merito è anche di Bonassi, punto fermo nei magnifici venti classe 2004 che portarono l'attuale tecnico dell'Under 17 del Cimiano a vincere il Torneo delle Regioni a coronamento di una settimana trionfale. Discorso molto simile per il secondo, che di mestiere fa il selezionatore della Rappresentativa Nazionale Under 18 ed ha potuto ammirarne le gesta lo scorso agosto alla Lazio Cup, competizione poi vinta dalla Roma battendo in finale proprio contro la selezione della LND. Poco male per Bonassi, che da lì a poco - anche grazie al premio di miglior giocatore - avrebbe firmato per l'Empoli campione d'Italia in carica.

I NUMERI ALL'EMPOLI

  • CAMPIONATO PRIMAVERA: 12 presenze
    • MINUTI: 694
    • MEDIA VOTO: 6.2
    • SOSTITUZIONI IN: 3
    • AMMONIZIONI: 1
  • PRIMAVERA TIM CUP: 1 presenza
  • SUPERCOPPA PRIMAVERA: 1 presenza
  • UEFA YOUTH LEAGUE: 1 presenza

Uno scatto di Bonassi ai tempi dell'Under 14 dell'allora Pontisola

ATTUALITÀ

Il resto è storia e racconta di sette mesi vissuti da assoluto protagonista con la formazione Primavera di Buscé. L'esordio è datato 12 settembre, quando il centrocampista bergamasco subentrò a Degli Innocenti a cinque dal termine collezionando i primi cinque minuti tra i professionisti. Neanche una settimana dopo, il 18 settembre, la prima da titolare contro la Spal: 82 minuti di livello assoluto, giocando al fianco di giocatori come Fazzini e Baldanzi e dimostrando di essere entrato perfettamente nei meccanismi della formazione di Buscé. I numeri collezionati nei mesi successivi sono solamente la normale e raccontano di 694 minuti giocati su un totale di 12 presenze, 9 delle quali da titolare. Nel mezzo l'atmosfera da Champions League vissuta l'8 febbraio, quando al Castellani di Empoli è andata in scena la sfida di Youth League contro il Borussia Dortmud. Nel rocambolesco 3-5 in favore dei tedeschi - in gol per i toscani Magazzù (ex Inter) e Panicucci - Bonassi entra nel finale subentrando a Degli Innocenti giocando dieci minuti che sicuramente non dimenticherà.

LE STATISTICHE DEL CAMPIONATO PRIMAVERA

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400