Cerca

Primavera 4

Gorghelli e Pala disegnano calcio, la Giana Erminio è alle fasi finali

Forti del 4-1 maturato sabato scorso, i biancocelesti vincono anche la gara di ritorno, superando 3-0 il Piacenza in scioltezza

Alberto Pala Giana Erminio Primavera 4

Alberto Pala, autore del gol del 3-0 della Giana Erminio: in forma strepitosa

La Giana Erminio, sette giorni dopo la larghissima vittoria inflitta al Piacenza, si ripete, vincendo 3-0 in trasferta in un quarto di finale che, punteggio alla mano, racconta di una squadra sempre in controllo e mai a rischio eliminazione. A decidere la trasferta di Piacenza ci hanno pensato Giorgio Gorghelli (autore di una splendida doppietta) e Alberto Pala (di nuovo in gol, come all'andata). Ma è stata la forza di un gruppo a far la differenza, nonostante le assenze e gli infortuni. Ora lo sguardo è rivolto a Cesena, dove nel prossimo fine settimana andranno in scena le finali playoff per stabilire le due squadre che accederanno di diritto alla Primavera 3. Sabato 9 aprile, l'avversario sarà la Juve Stabia, che ha superato il Pontedera nel doppio confronto.

Tris siglato Gorghelli-Pala. In avvio, è il Piacenza a creare due situazioni importanti - sviluppate sulle fasce - che mandano i biancorossi vicini al gol del vantaggio. Poi, però, si affaccia anche la Giana Erminio in avanti: con Colombara prima (risposta di Galletti sul suo tiro) e con Villa poi (fuori di un soffio); entrambe le situazioni nate da un calcio piazzato. E poi, gran tiro da fuori area di Pala, che dà l'illusione ottica del gol. La risposta del Piacenza non si fa attendere però, e la squadra di casa sfiora il gol, ma sul diagonale del numero 9 piacentino la risposta di Aresi arriva puntuale. Nella ripresa, dopo soli 2 minuti, grande azione corale della Giana Erminio, che serve esternamente Pala, il quale si accentra, salta un uomo e tira a fin di palo, con la palla fuori davvero di un soffio. È il preludio di un secondo tempo diverso rispetto al primo. E infatti 7 minuti più tardi la Giana Erminio sblocca il match: bella ripartenza con triangolazioni veloci, in uscita da destra, cross verso sinistra, dove Gorghelli si ritrova da solo, anticipando tutti e sbloccando la partita con un preciso diagonale. La squadra di Chiappella prende in mano la partita, complice anche il fatto che il vantaggio manda in fumo le speranze di rimonta del Piacenza e 15 minuti più tardi serve anche il bis: punizione al limite dell'area di rigore battuta velocemente, che coglie gli avversari di sorpresa e su cui Gorghelli è il più lesto, calciando forte sul primo palo. Gol di astuzia piena dei biancocelesti, che sfruttano la disattenzione della squadra di Tretter. La Giana non si accontenta, e con Pala al 33' serve anche il tris, realizzando un gran gol in contropiede: il numero 11 attacca lo spazio alla grande, si inserisce davanti al difensore centrale e, mantenendo la posizione, solo a tu per tu con Galletti lo mette a sedere e deposita in rete. Nei minuti finali, arriva la risposta del Piacenza che, con due occasioni, prova a diminuire il pesantissimo passivo. Ma le due risposte di Aresi non danno scampo ai biancorossi, e il numero 1 della Giana Erminio mantiene la porta inviolata. Al triplice fischio, la festa è tutta per gli ospiti: a Cesena, sabato prossimo sarà Giana Ermino-Juve Stabia, con la squadra di Chiappella che proverà a centrare la promozione in Primavera 3.

Morale alle stelle. È chiaramente felicissimo a fine partita Andrea Chiappella, per la vittoria e per la doppia super prestazione offerta dalla sua squadra in questi quarti di finale: «Non è stata una partita semplice, tutt'altro. I due risultati possono ingannare, ma abbiamo giocato contro una grande squadra. I ragazzi hanno disputato secondo me due grandi prestazioni e sono stati premiati con questi due ottimi risultati che ci hanno permesso di passare il turno. Noi siamo in completa emergenza, un po' per le convocazioni in prima squadra di alcuni ragazzi, un po' perché abbiamo avuto diversi infortuni. La squadra ha fatto due ottime prestazioni. Anche oggi è stata una partita tirata, perché loro hanno messo in campo tutte le carte che avevano, per cercare di metterci in difficoltà e riaprire la partita, dopo il risultato dell'andata. La chiave è stata sicuramente il secondo tempo. Abbiamo fatto un quarto d'ora secondo me perfetto, dove abbiamo trovato anche il gol. E lì la gara è cambiata, perché ha inciso sul loro morale. I ragazzi si meritano tutto questo, perché abbiamo fatto una gran stagione. Voglio fare i complimenti ai miei ragazzi per lo spirito con cui hanno giocato oggi. Abbiamo sicuramene meritato nel doppio confronto».

IL TABELLINO

PIACENZA-GIANA ERMINIO 0-3
RETI: 9' st Gorghelli (G), 24' st Gorghelli (G), 33' st Pala (G).
PIACENZA (4-3-3): Galletti 6, Cloralio 6.5, Ruiz 7 (31' st Fedeli sv), Villoni 6, Baia 6.5, Ghisoni 6, Russo 7 (18' st Dalcerri 6), Riva 5.5, Grossi 5.5 (12' st Compaore 6), Ziliotti 5.5 (18' st Fermi 6), Hrom 5.5 (1' st Campanati 6). A disp. Tortora, Ibhadon, Fasan, Piacentini, Musaj, Sollini, Rapacioli. All. Tretter 6.
GIANA ERMINIO (4-3-1-2): Aresi 7, Manzoni 6.5, Bassani 6.5, Ghilardi 7 (25' st Vezzani 6.5), Bai 6.5, Colombara 7, Brambilla 6.5 (25' st Grassia 6.5), Gorghelli 8, Villa 7 (30' st Gaddi 6.5), Virgillito 6.5 (35' st Borracino sv), Pala 7.5 (35' st Bariselli sv). A disp. Magni, Pecchia, Belingheri, Parietti. All. Chiappella 8.
ARBITRO: Arnaut di Padova 6.
ASSISTENTI: Pampaloni di La Spezia e Nicolò di Milano.
AMMONITO: Baia (P).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400