Cerca

Primavera 1

Gol in pieno recupero che vale il secondo posto: Iliev si prende l'Inter

Il trequartista bulgaro toglie le castagne dal fuoco a Chivu e piega un Sassuolo che ha giocato in 10 per mezz'ora

Nikola Iliev

Nikola Iliev, fantasista dell'Inter, regala in pieno recupero la vittoria a Cristian Chivu: è il suo gol più importante in nerazzurro

Triplo balzo in avanti e secondo posto conquistato. L'Inter batte il Sassuolo, supera in un colpo solo Juventus, Fiorentina e Cagliari e si assesta alle spalle della Roma, distante 6 punti (CLICCA QUI per la classifica). Contro i neroverdi, però, trovare la vittoria è stato tutt'altro che facile: nonostante il vantaggio di Peschetola - a cui ha risposto Flamingo - e nonostante la superiorità numerica ottenuta al 17' del secondo tempo grazie all'espulsione di Macchioni. A trasformare un pareggio che sarebbe stato assai deludente in una vittoria di importanza capitale è stato Nikola Iliev, il jolly pescato da Chivu a dieci minuti dalla fine: al 3' dei 5 minuti di recupero, infatti, il trequartista bulgaro raccoglie un errato disimpegno di testa di Cehu sulla punizione di Peschetola e incrocia alle spalle di Vitale il gol del 2-1.

I due capitani, Cortinovis (Inter) e Aucelli (Sassuolo), agli ordini del direttore di gara Calzavara della sezione di Varese

LA PARTITA

La gara, che si era messa in discesa grazie al capolavoro balistico di Peschetola, è diventata più complicata del previsto per merito di un Sassuolo che ha saputo rientrare in partita prima dell'intervallo e che nella ripresa, anche in dieci contro undici, non ha patito più di tanto il pressing di un'Inter che comunque fin dall'inizio aveva fatto capire di voler vincere a tutti i costi. Un tiro di Jurgens murato da Miranda (5') e il mancino largo di Carboni (17') fanno da apripista all'1-0 che arriva al 21': Grygar apparecchia per Peschetola, il fantasista finta su Macchioni portandosi la palla sul sinistro e conclusione potente e imprendibile sotto la traversa. I ragazzi di Bigica sono però bravi a reagire: al 25' Rovida in stile non perfetto ma efficace devia un sinistro ravvicinato di Toure (25'), poi però si deve arrendere alla girata ravvicinata di Flamingo liberato da un rimpallo dopo il cross basso da sinistra di Macchioni. Nella ripresa al 17' la partita sembra avere il suo punto di svolta quando lo stesso Macchioni è costretto ad atterrare Peschetola lanciato a rete, costringendo Calzavara a sventolare il cartellino rosso. Sembra, perché in realtà il Sassuolo chiude tutti gli spazi e l'Inter, a parte una conclusione alta di Nunziatini, non arriva pericolosamente dalle parti di Vitale. Quando il pareggio sembra certificato, ecco il guizzo di Iliev: punizione da destra di Peschetola, contrasto aereo e palla che arriva a Cehu che di testa sbaglia il disimpegno consegnando il pallone al numero 10 bulgaro che ringrazia e incrocia in rete il destro della vittoria

IL TABELLINO

INTER-SASSUOLO 2-1
RETI (1-0, 1-1, 2-1): 21' Peschetola (I), 37' Flamingo (S), 48' st Iliev (I).
INTER (4-3-1-2): Rovida 6.5, Dervishi 6, Hoti 6, Cortinovis 6, Carboni F. 5.5 (36' st Iliev 7), Grygar 6.5, Muller Cecchini 5.5 (14' st Nunziatini 6.5), Fabbian 6 (22' st Andersen 6), Peschetola 7.5, Zuberek 5 (14' st Abiuso 5.5), Jurgens 6. A disp. Basti, Botis, Matjaz, Mirarchi, Pelamatti, Owusu, Peretti. All. Chivu 6.5.
SASSUOLO (4-3-3): Vitale 6, Paz 6.5, Flamingo 7, Miranda 6, Macchioni 5, Toure 6.5 (40' st Arcopinto sv), Zenelaj 6 (40' st Casolari sv), Aucelli 6.5, D'Andrea 7 (19' st Pieragnolo 6), Samele 5.5 (27' st Diawara sv), Forchignone 6 (27' st Cehu 5). A disp. Zacchi, Mata, Zalli, Ahmed, Ngingi, Cavallini. All. Bigica 6.
ARBITRO: Calzavara di Varese 7.
ESPULSO: 17' st Macchioni (S).
AMMONITI: Fabbian (I), Nunziatini (I), Zenelaj (S), D'Andrea (S), Hoti (I).

Il 4-3-1-2 di Cristian Chivu: davanti a Rovida occasione per Dervishi a destra, Hoti-Cortinovis coppia centrale e Carboni a sinistra; in mediana Grygar e Fabbian mezzali (Casadei è squalificato) con Muller Cecchini vertice basso del rombo; Peschetola trequartista alle spalle del tandem Zuberek-Jurgens

Solito 4-3-3 per il Sassuolo di Emiliano Bigica:  Vitale tra i pali, Flamingo-Miranda al centro con Paz a destra e Macchioni a sinistra; mediana classica con Toure, Zenelaj e Aucelli e davanti Samele prima punta con D'Andrea a destra e Forchignone a sinistra

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400