Cerca

Primavera 2

Il Brescia è uno spettacolo: Castellini, Tomella e Bertazzoli stendono il Cittadella

Partita convincente per le Rondinelle, che vincono 3-0 e si prendono il secondo posto

Brescia-Cittadella Primavera

foto credit: Ufficio Stampa Brescia

Come gioca questo Brescia! Non che servisse una conferma, anche perché la classifica parla da sola, ma la partita contro il Cittadella dà ulteriori certezze al gruppo di Aragolaza, che sfrutta lo stop del Monza a Parma e grazie al 3-0 rifilato ai veneti si impossessa del secondo posto tenendosi a un solo punto dai ducali. Il modo migliore per caricarsi in vista dello scontro diretto di settimana prossima proprio contro il Parma: quella che, a 180 minuti dalla fine del campionato, sarà di fatto la partita spartiacque della stagione.

Matteo Ferro, uno dei migliori in campo, palla al piede (foto credit: Ufficio Stampa Brescia Calcio)

CHE SPETTACOLO!

Il Brescia è uno spettacolo, gioca benissimo e raccoglie già nel primo tempo i frutti di quanto seminato dal consueto 4-2-3-1 di Aragolaza, chiudendo di fatto la partita dopo nemmeno 10 minuti. Al 6' infatti arriva già l'1-0: angolo di Castellini, Ferro sbuca sul secondo palo e la rimette in mezzo per Bertazzoli che aggancia e insacca in girata alle spalle di Manfrin. Passano 180 secondi e arriva il bis: Tomella aziona Del Barba in verticale, l'attaccante arriva sul fondo e rimette in mezzo dove lo stesso Tomella - sfruttando una topica di Ferrarese - mette dentro il raddoppio. Il Cittadella abbozza una reazione con una cavalcata dalla difesa di Smajlaj stoppato di piede da Prandini, ma è una goccia d'acqua nel deserto: il Brescia comanda le operazioni, sfiora il terzo gol con un colpo di testa alto di Maccherini Tonini (35') e poi con Del Barba che viene stoppato miracolosamente da Blesio (36'). Nel secondo tempo la musica non cambia, con i veneti che non riescono a rientrare in partita: Tomella domina in mezzo al campo, Castellini e Maccherini Tonini dietro annullano Borgo e soci, ma la differenza è soprattutto sugli esterni con Bianchetti (a sinistra) e Ferri (a destra) che vanno a velocità doppia rispetto a tutti gli altri. Una punizione di Castellini bloccata da Manfrin al 23' fa da preludio al terzo gol, che arriva con la classica azione di contropiede: ripartenza dopo un angolo per il Cittadella, Boafo anticipa Blesio e tocca Bianchetti, che vince il rimpallo con Ferrarese e una volta arrivato davanti al portiere appoggia lateralmente per Castellini che aveva seguito l'azione e insacca a porta vuota. La parola fine sulla partita la mette Prandini, che al 37' fa un miracolo su Borgo che calcia a botta sicura da distanza ravvicinata trovando la miracolosa risposta del portiere. È l'intervento che blinda i tre punti e che dà la carica per sabato prossimo: contro il Parma ci si gioca tutto.

IL TABELLINO

BRESCIA-CITTADELLA 3-0
RETI:
6' Bertazzoli (B), 9' Tomella (B), 25' st Castellini (B).
BRESCIA (4-2-3-1): Prandini 7, Boafo 6.5 (26' st Bonazza 6), Danesi 6 (1' st Riviera 6), Mor 6 (1' st Fogliata 6.5), Castellini 7, Maccherini Tonini 6.5, Bianchetti 7.5, Tomella 7.5, Del Barba 6.5, Bertazzoli 7 (31' st Vasta sv), Ferro 7.5 (16' st Cappadonna 6). A disp. Recaldini, Mainardi, Scalmana. All. Aragolaza 7.
CITTADELLA (4-3-1-2): Manfrin 6, Oprean 5.5 (6' st Del Lago 6), Blesio 6 (42' st Cavalli sv), Ferrarese 5 (42' st Pierobon sv), Smajlaj 6.5, Cecchetto 6.5, Morana 6, Piras 5.5 (16' st Nalesso 5.5), Borgo 5, Badon 5 (16' st Yabre 5.5), Saggionetto 5.5. A disp. Michielin, Tarozzi, Carrettucci, Sessi, Mattia. All. Iori 5.
ARBITRO: Centi di Terni.
ASSISTENTI: Ferrari di Rovereto e Caldirola di Milano.
AMMONITI: Smajlaj (C), Danesi (B).

Brescia: la formazione di Gustavo Aragolaza

Cittadella: la formazione di Cristian Iori

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400