Cerca

Primavera Femminile

Suona due volte il «mandolino» di Alice Corelli: nella prima semifinale il Milan paga dazio alle campionesse della Roma

Primo tempo più equilibrato, decisivo l'ingresso di Bergersen che propizia il rigore del vantaggio seguito subito dal colpo di testa di Massimino

Romane

Monica Renzotti tra le titolari

La Roma, per confermare una leadership che la vede da due anni campione d'Italia in carica e finalista da tre. Il Milan, per coronare la prima avventura in categoria da squadra rivelazione. La prima semifinale giocata a Tirrenia, stamattina alle 11.00, vede riuscire nell'obiettivo le giallorosse, che prendono le misure nella prima frazione all'avversario, per poi colpire in maniera micidiale all'inizio della seconda. A spaccare l'incontro l'ingresso dal primo del secondo tempo di Mina Begersen, che alla prima percussione propizia il calcio di rigore del vantaggio e poi chiude i conti personalmente per il 4-0 finale.

MILAN SORNIONE

Sono le capitoline a condurre maggiormente le operazioni nel primo tempo con un centrocampo ispirato da Ferrara, e le due punte, Tarantino e Petrara, supportate anche dalla spinta laterale di Battistini e Corelli. Il Milan risponde con una difesa a tre (Premoli-Sorelli-Zanini) e un centrocampo dove capitan Premoli è il playmaker. Giallorosse pericolose con un paio di situazioni sotto porta, nei primi minuti, ma sono le ragazze di Corti ad andare più vicine al gol con con contropiede di Selimhodzic (tiro deviato da Merolli), e poi con una ripartenza di Cortesi dopo un errore di Massimino; sulla 9 del Milan è però miracoloso il recupero di Pacioni a sventare. Col passare dei minuti, però, la Roma colleziona tre chances piuttosto significative: prima Tarantino ruba palla ad Alberti sul rinvio, ma lo stesso portiere è poi abile a recuperare. Ci pensa successivamente Nano a intervenire all'ultimo sempre su Tarantino, liberata al tiro al centro dell'area. In ultimo un'ottima conclusione di Corelli che costringe Alberti al volo.

DOPPIO LAMPO

Secondo tempo che si apre nel peggiore dei modi per il Milan, che subisce due gol nel giro di pochi minuti. Al terzo è la subentrata Bergersen a scappare via sulla destra prima di venire atterrata da Semplici. Rigore che pare esserci, sul dischetto va Alice Corelli che spiazza Alberti e porta in vantaggio la Roma. C'è tempo per un destro di Selimhodzic, poi le giallorosse segnano ancora. Calcio d'angolo dalla sinistra e stacco vincente di Massimino, che mette praticamente in ghiaccio la partita nonostante ci sia ancora un tempo da giocare. Corti prova al quarto d'ora il triplo cambio: dentro Avallone, Ronchetti e Dal Brun per Cortesi, Boldrini e Miotto, ma la partita rimane saldamente in mano alle campionesse in carica, che mettono ancora qualche brivido e la chiudono definitivamente prima della mezz'ora. Errore di Sorelli nel gestire il pallone passatole per vie centrali da Semplici, una devastante Alice Corelli la sottrae e s'invola a segnare il 3-0. All'ottantesimo anche la quarta segnatura con Bergersen che irrompe su un traversone e completa una frazione dall'impatto totale per lei. Ad addolcire la sconfitta arriva infine la rete caparbia della subentrata Letizia Rossi, per un Milan che, pur sconfitto nettamente per merito dell'avversario, ha complessivamente pagato a cari prezzo anche gli episodi.

IL TABELLINO

ROMA-MILAN 4-1
RETI (4-0, 4-1): 3' st rig. Corelli (R), 5' st Massimino (R), 28' st Corelli (R), 35' st Bergersen (R), 43' st Rossi (M).
ROMA (4-4-2): Merolla 7, Zannini 7.5, Battistini 7, Pacioni 7.5 (30' st Bruni 6.5), Testa 6.5 (1' st Bergersen 8), Massimino 7, Corelli 8, Gallazzi 6.5 (37' st Testa Sofia sv), Tarantino 7 (30' st Tall 6.5), Ferrara 7.5 (41' st Ridolfi sv), Petrara Maria 7. A disp. Gilardi, Pezzi, Pizzuti, Montesi. All. Viglietta 7.5.
MILAN (3-5-2): Alberti 6.5, Zanini 6.5, Nano 6.5, Premoli 6.5, Semplici 6, Sorelli 6, Miotto 6 (16' st Ronchetti 6), Boldrini 6.5 (16' st Dal Brun 6), Cortesi 6 (6' st Avallone 6.5), Selimhodzic 7 (35' st Rossi 7), Renzotti 6.5 (35' st Donolato 6). A disp. Cazzioli, Morin, Crevacore, Ticozzelli. All. Corti 6.
ARBITRO: Frazza di Schio 7.
AMMONITI: Nano (M), Sorelli (M).

PAGELLE

ROMA
Merolla 7 Ottima sulla velenosa conclusione di Selimhodzic, per il resto sempre antenne dritte.
Zannini 7.5 Padrona della fascia, nel secondo tempo mostra duttilità cambiando raggio d'azione.
Battistini 7 Martella sulla destra, Nano e Semplici hanno un bel daffare con lei.
Pacioni 7.5 Prodigioso il recupero nel primo tempo su Cortesi, che aveva davanti un'autostrada.
30' st Bruni 6.5 Ricambio energetico.
Testa Emanuela 6.5 Buon presidio dalla sua parte, anche se è meno dominante di Zannini.
1' st Bergersen 8 Il suo ingresso dà la spallata alla gara. Rigore procurato e gol del 4-0.
Massimino 7 Suo l'errore che apre il campo alla nove rossonera nel primo tempo, si fa perdonare col gol del 2-0.
Corelli 8 Due reti e una prestazione gigantesca svariando su tutto il fronte offensivo.
Gallazzi 6.5 Equilibratice di centrocampo. Lavoro più oscuro ma prezioso. (37' st Testa Sofia sv)
Tarantino 7 Ottimo riferimento offensivo, in un paio di occasione le tolgono lettereralmente il gol da sotto il naso.
30' st Tall 6.5 Mette un mezzo zampino sul gol del 4-0.
Ferrara 7.5 Regista e faro della squadra. Qualità da vendere all'ingrosso. (41' st Ridolfi sv)
Petrara 7 Prestazione di grande respiro e movimento. Non è tra le più pericolose, ma certamente tra le più dinamiche.
All. Viglietta 7.5 In panchina al posto di Melillo. Un tempo per prendere la mira, un altro per colpire. Squadra superiore che ha dato l'idea di poter gestire a piacimento l'avversario.

MILAN
Alberti 6.5 Una brutta svista nel primo tempo su cui rimedia lei stessa. Ne subisce quattro ma non per particolari responsabilità sue.
Zanini 6.5 Molto lavoro nel gestire Petrara e Corelli. Soffre ma non crolla.
Nano 6.5 Costretta principalmente a dare una mano in difesa a Semplici, piuttosto che aiutare la costruzione.
Premoli 6.5 Smista tanti palloni davanti alla difesa, ma tutti in maniera piuttosto ordinaria.
Semplici 6 Prestazione solida, peccato per il rigore causato su Bergersen, che pare esserci.
Sorelli 6 Apre il campo al 3-0 di Corelli, anche se la partita pareva già ampiamente compromessa anche prima di quel gol.
Miotto 6 La posizione defilata la taglia troppo fuori dal gioco. Non riesce a essere sufficientemente coinvolta.
16' st Ronchetti 6 Entra a partita ormai in archivio per la Roma, o quasi.
Boldrini 6.5 Lavoro sporco a centrocampo, ma i duelli sono quasi tutti della Roma,
16' st Dal Brun 6 Come Ronchetti, partecipa alla rotazione ma non riesce a lasciare segni particolari.
Cortesi 6 Peccato per quell'occasione sprecata in campo aperto. Con un gol lì, forse, la gara poteva cambiare.
6' st Avallone 6.5 Corti prova a sparigliare le carte in attacco. Giulia partecipa all'azione del 4-1.
Selimhodzic 7 La più propositiva e pericolosa davanti. Saranno due le conclusioni interessanti.
35' st Rossi 7 Gol dell'onore meritato, elemento promettente.
Renzotti 6.5 Lotta con la spada sguainata in mezzo al campo. Finisce con l'armatura ammaccata.
35' st Donolato 6 Minutaggio per il capitano delle Allieve, tra gli elementi più futuribili.
All. Corti 6 Peccato per il Milan che la partita si sblocchi con un episodio. Fino a lì la gara era stata non così appannaggio della Roma.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400