Cerca

Calciomercato Primavera

Il campione regionale ad un passo dalla Juve

Pallino delle professioniste piemontesi, per il classe 2004 è sempre più forte l'interessamento della Vecchia Signora

Il campione regionale ad un passo dalla Juve

Matias Ceschin, terzino sinistro del Volpiano, ad un passo dal vestire la maglia bianconera

Una stagione da top-player, un titolo regionale vinto nel giorno del suo diciottesimo compleanno e, ciliegina sulla torta, la chiamata dal professionismo. Non poteva di certo passare inosservata la stagione da record di Matias Ceschin, terzino sinistro classe 2004 di proprietà del Volpiano, quattro giorni fa laureatosi Campione Regionale. E così, a distanza di poche ore da una delle più grandi soddisfazioni della sua finora breve carriera, ecco che a piombare di forza sul cartellino del fenomenale esterno di Davide Santoro è arrivata niente meno che la Juventus, decisa ad acquisirne le prestazioni future nelle fila della Primavera.

UN PREDESTINATO

A dirla tutta, più che stupire la chiamata della Juventus in sé, fino ad ora aveva lasciato qualche perplessità il silenzio assordante che aleggiava attorno a colui che, a conti fatti, si è rivelato il miglior giocatore dell'ultimo campionato di Under 19 Regionale da poco concluso. A parlare, oltre che il palmares, sono le statistiche: un terzino sinistro in grado di mettere a referto 11 gol (di cui solo una su calcio di rigore ndr) e un numero di assist che mal contando supera la dozzina. Per gli amanti dell'NBA, una cestistica doppia-doppia da capogiro, soprattutto se si considera il ruolo tendenzialmente difensivo ricoperto dal mancino torinese. Una vera e propria reincarnazione del terzino moderno a tutta fascia, fulcro del gioco offensivo e baluardo della retroguardia grazie alle sue doti atletiche.

Le prime avvisaglie erano pervenute nell'aprile 2022, con la convocazione della Pro Vercelli per un provino, insieme con il "compagno di reparto" Eric Savva (terzino destro classe 2004, anche per lui annata da incorniciare). Dopo un nulla di fatto, Matias Ceschin ha continuato a dimostrare il proprio valore a suon di gol pesantissimi e slalom alla Alberto Tomba, con una forza di volontà fuori dalla norma.

«Io lo chiamo Holly, perché come il protagonista di Holly e Benji sta tutto il tempo con il pallone tra i piedi. E' un ragazzo d'oro, non ha mezzo vizio, va a correre ogni mattina e addirittura non ha mai mangiato una fetta di pizza nei classici festeggiamenti settimanali del post-allenamento. Un giocatore eccezionale.».

Così lo descrive il suo attuale tecnico Davide Santoro, ennesima dimostrazione della straordinarietà del ragazzo.

Eric Savva e Matias CeschinDa sinistra, Eric Savva e Matias Ceschin in prova alla Pro Vercelli

DECISIVO

Ad "aggravare" ancora di più la situazione, a stupire tutti gli addetti ai lavori è stata la decisività di Ceschin: trascinatore nella Regular Season, il classe 2004 è stato protagonista di un finale di stagione eroico. Nei quarti di finale contro il Venaria, dopo aver firmato un assist per Stefano Sponzilli, si è preso la responsabilità di battere il quarto rigore della serie finale, un macigno. In semifinale, sia all'andata che al ritorno ha castigato il CBS in pieno recupero, spedendo il Volpiano all'atto conclusivo contro l'Alpignano; ed ancora ecco in finale il gol del vantaggio con un penalty feddissimo e un altro assist al bacio ancora per Sponzilli, rete che ha stroncato le speranze di rimonta alpicelesti.

Per ora rumors senza ufficialità alcuna, dal fronte Volpiano c'è grande cautela sull'argomento e sono attese novità nei prossimi giorni. Ma veder sbarcare Matias Ceschin alla corte della Primavera della Juventus sarebbe semplicemente premio e legittimazione della sua stagione memorabile.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400