Cerca

Primavera 2

Il Monza pesca dalla Juventus: arriva Edoardo Motta, talento classe 2005 e portiere della Nazionale

L'ex Alessandria sarà aggregato alla formazione Primavera e all'occorrenza scenderà con l'Under 18

Edoardo Motta

PRIMAVERA MONZA: Edoardo Motta vestirà biancorosso

Come suol dirsi siamo ai dettagli, tant'è che manca solamente la firma - che presumibilmente arriverà nei prossimi giorni, forse già questa settimana - per mettere nero su bianco uno dei colpi più importanti dell'estate. Perlomeno di quella del Monza, che si è assicurata le prestazioni di Edoardo Motta: portiere classe 2005 di proprietà della Juventus, nell'ultima stagione si è preso la scena con la maglia dell'Alessandria - dove ha vissuto una stagione da assoluto protagonista con l'Under 17 - finendo anche nel giro della Nazionale di Bernardo Corradi, che fino alla partenza per l'Europeo in Israele lo ha sempre convocato. Approda a Monzello con la formula del prestito e sarà aggregato alla rosa di Raffaele Palladino, con la quale sarà impegnato nel campionato di Primavera 2. Inoltre, essendo in età anche per giocare in Under 18, non è da escludere un impiego importante anche nello scacchiere di Alessandro Lupi. Il tutto sotto l'occhio attento della Juventus, che ne valuterà le prestazioni pronta a riportarlo nuovamente all'ombra della Mole, laddove manca ormai da due stagioni.  

ESPERIENZE

L'ultima esperienza in maglia bianconera risale infatti alla stagione 2019/2020, dopodiché l'arrivo a Torino di Jakub Vinarcik della scorsa estate gli ha chiuso le porte della Vecchia Signora costringendolo a farsi le ossa altrove. Nell'ultima stagione lo ha fatto all'Alessandria, da agosto toccherà farlo al Monza: due piazze importanti per proseguire la sua scalata verso il calcio che conta, mantenersi nel giro della Nazionali e chissà, magari guadagnarsi il ritorno definitivo alla Juventus. In fin dei conti, proprio dove tutto ebbe inizio. Era l'estate del 2016 e i bianconeri lo prelevarono dalla Soccer Spartera, lo aggregarono alla formazione Esordienti e si affidarono totalmente alle sue qualità. Quest'ultime nel tempo sono di gran lunga migliorate: quelle fisiche lo hanno fatto diventare un Marcantonio di 194 centimetri, quelle tecniche gli hanno invece permesso di migliorare a tal punto da diventare uno dei portieri più preparati dell'intero panorama calcistico nazionale.

I NUMERI DI EDOARDO MOTTA

  • PRESENZE: 19
  • MINUTI: 1710
  • MEDIA VOTO: 6.7
  • RETE INVIOLATA: 4

ANNATA

L'anno della consacrazione è stato proprio quello appena concluso con la maglia dell'Alessandria. Sebbene l'esperienza tra i grigi non gli abbia permesso di lottare per le posizioni di vertice, considerando il nono posto finale con 28 punti in 24 partite, è servita principalmente per due ragioni. Numero 1: l'esperienza. Giocare da titolare inamovibile (19 partite su 24) in un campionato quale quello di Under 17 A-B non può che farti crescere, inoltre rappresenta una vetrina non indifferente per metterti in mostra in ottica Nazionale (come avvenuto proprio nel caso di Motta) e non solo. Numero 2: la rivincita. A suon di prestazioni positive e rigori parati, il classe 2005 nativo di Biella si è tolto non pochi sassolini dalle scarpe. L'esempio perfetto è quanto avvenuto lo scorso 19 dicembre, quando il portiere piemontese parò un rigore a Vacca - centravanti e bomber della Juventus e della Nazionale - regalando di fatto un punto d'oro alla sua Alessandria visto lo 0-0 finale. Sebbene nella nuova avventura a Monza sarà praticamente impossibile trovarsi nuovamente faccia a faccia con la Juventus, la Vecchia Signora - come detto - lo terrà sotto osservazione per capire se nell'estate del 2022 possa rientrare definitivamente in casa madre.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400