Cerca

Primavera 1

L'anno scorso una salvezza sudata, adesso è in testa alla classifica: il Torino è la sorpresa del campionato

Dopo cinque partite i granata di Giuseppe Scurto guardano tutti dall'alto verso il basso; il Milan respira, Inter in crisi

Oliver Jurgens

Torino Primavera: Oliver Jurgens, attaccante poliedrico classe 2003, è arrivato dall'Inter nell'ultimo mercato

Ancora Toro, sempre Toro. I ragazzi di Giuseppe Scurto non si fermano più e mettono a referto la quarta vittoria in campionato superando 2-1 il Cesena. Una partita maschia e difficile dove i granata erano addirittura in svantaggio quando verso il 40’ del primo tempo, su errore in uscita di Dellavalle, il Cesena assalta il Torino con Carlini che risolve una lunga e tortuosa azione con la rete del vantaggio. Un gol che tiene avanti i bianconeri fino al 10’ della ripresa quando Dell’Aquila, entrato al posto di Caccavo, si inventa il gol dell’anno con una prodezza da metà campo beffando Galassi fuori dai pali. A cinque minuti dal termine un altro subentrato, Njie, entrato per Ansah, svetta più in alto di tutti regalando la marcatura che vale tre punti.

IL MILAN RESPIRA

Anche il Milan vince e lo fa contro il Cagliari con una rete per tempo: prima la punizione decisiva di Chaka Traorè deviata dalla barriera, poi con il definitivo 2-0 siglato da Jordan Longhi che non sbaglia davanti al portiere sardo. Piccolo passo falso della Juventus che non va oltre l’1-1 contro l’Hellas Verona. Scaligeri in vantaggio con il rigore di Bragantini all’ora di gioco, pareggio invece nato da una sgasata di Tommaso Galante che serve Hasa, anticipato però dal maldestro tentativo di El Wafi di intervenire che fa terminare il pallone nella propria porta. Si tratta comunque di un pareggio su un campo difficile e soprattutto dopo una sconfitta come quella contro il Psg per 5-3 a Parigi in Youth League, gara che ha sicuramente fatto sprecare energia in ottica Verona.

CRISI INTER

C’è chi sta peggio e parliamo dell’Inter, ancora alla ricerca della prima vittoria e sconfitta dal Lecce per 2-0. Il terzo ko in cinque partite che fa sicuramente aleggiare dubbi sulla formazione di Chivu. Decisivo il rigore realizzato da Berisha e il gol di Corfitzen, arrivato poco dopo il palo di Kamate. Eppure il pareggio contro il Bayern Monaco in Youth League si pensava potesse aiutare la fiducia di una squadra che invece aggiunge il terzo segno rosso vicino alla terza trasferta dopo quelle di Bologna e Torino contro la capolista granata. Il prossimo turno sarà infuocato con l’Inter che ospita l’Atalanta, reduce dalla vittoria sulla Sampdoria, e soprattutto il derby della Mole tra Torino e Juventus: Scurto contro Montero per accaparrarsi la prima posizione in classifica per inaugurare al meglio il mese di ottobre.

LA TOP 11 DELLA GIORNATA

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400