Cerca

Primavera 2

Gol capolavoro a 3 secondi dalla fine, la Cremonese cade nei minuti di recupero

Un pallonetto favoloso di Haj fa gioire il Parma che centra la prima vittoria del suo campionato

Cremonese

PRIMAVERA 2 • La cerniera di centrocampo della Primavera della Cremonese: a sinistra Kevin Bright, ex Milan, e a destra Mattia Ortelli, ex Inter

La partita era praticamente finita. Mancavano tre secondi al triplice fischio dell'arbitro che avrebbe sancito uno 0-0 giusto nella forma come nella sostanza. Cremonese e Parma, due delle grandi protagoniste della passata stagione, si erano infatti annullate a vicenda fino a quel momento: equilibrio quasi totale, con i grigiorossi che si erano fatti preferire leggermente sotto il profilo della proposta di gioco ma senza riuscire mai a impensierire seriamente Borriello; i ducali, dal canto loro, avevano sofferto un po' la manovra dei padroni di casa ma erano almeno riusciti a sporcare i guantoni di Agazzi. Insomma, il classico pareggio sacrosanto. Poi, a tre secondi dalla fine, la giocata che ribalta il destino degli ospiti, reduci da un altro pareggio stavolta sul campo del Genoa: lancio lungo di Manisa, Haj scappa a Triacca, addomestica la palla con il destro e conclude in pallonetto di sinistro firmando l’1-0 di un Parma che centra quindi la prima vittoria del suo campionato.

VOLERE E POTERE

Peccato per una Cremonese che non aveva affatto giocato male, anzi: il 3-4-1-2 di Pavesi aveva tenuto benissimo il campo contro una delle favorite alla vittoria del girone facendosi pure preferire per alcuni tratti del match. Grazie al bel lavoro di taglia e cuci in mezzo al campo condotto da Bright e Ortelli, grazie a Lordkipanidze bravo a pestare i piedi a Lorenzani soffocando subito le velleità di gioco del Parma ma soprattutto grazie alle sgroppate di Arpini sulla destra. L'unica pecca dei grigiorossi è stata quella di non riuscire mai ad affondare il colpo, come invece faceva il Parma non appena possibile: come al 4', quando Ribaudo con una bella palla in verticale pescava Sits che resisteva al rientro di Cherubini andando però a trovare la deviazione di Agazzi in calcio d'angolo. Tre le occasioni potenziali per i padroni di casa: al 10’ cross di Arpini dalla destra, Gardoni non ci arriva di testa; al 22’ punizione del solito Arpini, Ventura incorna ma la conclusione è alta; al 25’ lancio lungo di Ortelli, Basso Ricci crossa rasoterra da sinistra per Arpini che non trova il tempo di concludere perché disturbato da Motti. Nella ripresa il copione era il medesimo, con la Cremonese che cercava di sfondare ma senza mai riuscire a stuzzicare Borriello. Nemmeno al 27', quando Lordkipanidze crossava da sinistra e Del Bello bucava l’intervento: bravissimo Motti ad anticipare Arpini al momento della conclusione. Nel finale, ecco che però l'inerzia del match cambiava totalmente: al 43’ palla in verticale di Vona per Sits che gioca di sponda con Adu-Mintah, si libera di Duca con una finta e conclude di sinistro con Agazzi che blocca agevolmente, al 45’ traversone dalla destra di Rossi, Motti sul secondo palo la rimette in mezzo di testa ma non c’è nessuno a concludere. Sembrava finita. Sembrava…

IL TABELLINO

CREMONESE-PARMA 0-1
RETE: 48' st Haj (P).
CREMONESE (3-4-1-2): Agazzi 6.5, Arpini 7, Triacca 5.5, Cherubini sv (8' Duca 5.5), Ventura 5.5, Gardoni 6.5, Ortelli 6.5, Lordkipanidze 6, Bellandi 6 (44' st Ricci sv), Bright 6, Basso Ricci 6.5. A disp. Brahja, Tosca, Itraloni, Borghesan, Pentimone, Anut, Gabbiani, Concari. All. Pavesi 6.
PARMA (4-3-1-2): Borriello 6, Vona 6.5, Motti 7, Del Bello 5.5, Lorenzani 6 (28' st Adu-Mintah 6.5), Manisa 7, Cavalca 6 (13' st Haj 7.5), Basili 6, Marconi 5.5 (40' st Tannor sv), Ribaudo 6.5 (13' st Rossi 6.5), Sits 6.5. A disp. Raimondi, Musso, Amoran, Annan, Flex, Sahitaj, Bangala, Bandaogo. All. Beggi 6.5.
ARBITRO: Gangi di Enna 7.
ASSISTENTI: Laghezza di Mestre e Morotti di Bergamo.
AMMONITI: Duca (C), Agazzi (C), Borriello (P), Arpini (C), Raimondi (P), Basili (P).

LE PAGELLE

CREMONESE
Agazzi 6.5 Sporca in corner la prima conclusion di Sits, poi è bravo a bloccare sul secondo tentativo dell'attaccante parmense. Rimane a metà strada sul gol della Cremonese, ma ù più un capolavoro di Haj che un suo errore.
Arpini 7 Mastodontico a destra, spinge come un forsennato e mette dentro tanti palloni: il gioco pende dalla sua parte e i motivi sono ovvi.
Triacca 5.5 Lascia sgusciare via Haj colpevolemente, sul gol poteva essere più attento.
Cherubini sv Giusto il tempo di farsi bruciare da Sits e di farsi male. Ingiudicabile.
8' Duca 5.5 Entra a freddo e sembra ambientarsi subito, alla lunga però lascia qualcosa per strada soprattutto nei minuti finali.
Ventura 5.5 Qualche sbavatura non da lui, avrebbe anche una bella palla da inzuccare in rete ma mette fuori.
Gardoni 6.5 Bene sul centro-sinistra della difesa, anche quando c'è da appoggiare l'azione offensiva.
Ortelli 6.5 Bellissimo il lancio con cui pesca Basso Ricci per una delle azioni più pericolose del primo tempo. In generale prestazione di qualità ma anche pratica.
Lordkipanidze 6 Lavora bene su Lorenzani, non lo fa giocare ma alla lunga la sua fase offensiva ne patisce. Comunque sufficiente.
Bellandi 6 Si sbatte parecchio anche se non riesce mai a tirare in porta. (44' st Ricci sv).
Bright 6 Si coordina con Ortelli in maniera pulita.
Basso Ricci 6.5 Il più attivo dei tre davanti, si allarga spesso a sinistra e fa valere il fisico per cercare di fare male.
All. Pavesi 6 Gara giocata alla pari e persa solo per una grande giocata di Haj quando ormai il punticino sembrava certificato.

PARMA
Borriello 6 Pochissimo lavoro da sbrigare.
Vona 6.5 Soffre solamente quando dalla sua parte si attiva Basso Ricci, per il resto va in scioltezza: coordina anche gli attacchi finali con una bella palla in verticale per Sits.
Motti 7 Ottima fase difensiva contro Arpini che va a duecento all'ora. Un paio di salvataggi decisivi e anche in fase offensiva si rende pericoloso con una bella sponda di testa nel finale che nessuno sfrutta a dovere.
Del Bello 5.5 Un paio di interventi che fanno venire i brividi alla difesa.
Lorenzani 6 Soffocato da Lordkipanidze ma trova il modo per tenere in piedi la mediana. (28' st Adu-Mintah 6.5).
Manisa 7 Buona presenza difensiva e il lancio di 50 metri che pesca Haj davanti al portiere.
Cavalca 6 Buon lavoro di raccordo a centrocampo.
13' st Haj 7.5 Il gol è una perla assoluta, una giocata tecnica dall'alto coefficiente di difficoltà. Stop volante di destro e pallonetto di sinistro che vale tre punti.
Basili 6 Lavoro sporco ma sempre utile.
Marconi 5.5 Ha abituato a prestazioni decisamente migliori. (40' st Tannor sv).
Ribaudo 6.5 Danza tra le linee con la solita eleganza anche se di spazi ce ne sono pochi. Bellissima la palla in profondità con cui manda Sits davanti al portiere in avvio di gara. (13' st Rossi 6.5).
Sits 6.5 Arrivano pochi rifornimenti ma è l'unico che riesce ad arrivare alla conclusione: bravo Agazzi a dirgli di no due volte.
All. Beggi 6.5 Haj gli toglie le castagne dal fuoco.

GLI SCHIERAMENTI

Il 3-4-1-2 di Elia Pavesi, che cambia tre interpreti rispetto alla partita con l'Albinoleffe mescolando anche le carte per quanto riguarda il posizionamento di alcuni giocatori: Gardoni prende il posto di Duca in difesa, Bright e Ortelli formano la nuova mediana centrale al posto di Borghesan-Itraloni, con Lordkipanidze inserito nel ruolo di trequartista alle spalle delle due punte, Basso Ricci e Bellandi con Triacca inserito sulla fascia sinistra di centrocampo

Il classico 4-3-1-2 di Beggi non regala invece particolari sorprese: rispetto al match col Genoa ecco Lorenzani in regia al posto di Buayi-Kiala e Cavalca per Rossi nel ruolo di mezzala, confermati tutti gli altri con Ribaudo a ispirare la coppia Marconi-Sits

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400