Cerca

Azzurra Cn - Piscinese Riva Promozione : L’Azzurra rimonta in dieci

Azzurra Cn Piscinese Riva Promozione

L'azzurra di Burgato

Un’accesa sfida fra Azzurra e Piscinese Riva ha visto le due compagini portarsi a casa un punto ciascuna per il girone C di Promozione. La squadra allenata da Burgato ha combattuto fino all’ultimo, nonostante l’espulsione ricevuta, guadagnando così un discreto pareggio contro una Piscineseriva trainata da un Messineo in forma smagliante. La gara si è sbloccata dopo soli due minuti, quando dagli sviluppi di un calcio d’angolo Roccia trova Ghibaudo, che di testa trafigge il portiere e porta in vantaggio l’Azzurra. Bastano però pochi minuti alla squadra rossobianca per rispondere: Messineo scatta sulla sinistra e mette un traversone in mezzo, intercettato però con un braccio, l’arbitro non ha dubbi e fischia il calcio di rigore. Messineo si presenta dal dischetto e calcia forte alla propria sinistra, battendo Ferrero e siglando il pareggio. Da qui l’Azzurra prova in tutti i modi a reagire: al 31’ Lerda conclude al limite dell’area ma non trova lo specchio della porta, mentre in un secondo momento Magnabosco tenta il tiro dalla lunga distanza, ma vede la sfera sbattere contro la traversa. Nonostante le diverse azioni offensive della squadra di casa, è la Piscineseriva a portarsi in vantaggio: al 40’ Ghibaudo stende Messineo in area e viene sanzionato con un cartellino rosso dal giudice di gara; il numero 9 rossobianco si presenta nuovamente dagli undici metri e insacca all’incrocio di sinistra, spiazzando completamente Ferrero, realizzando così il suo dodicesimo sigillo in campionato. Nel secondo tempo la formazione ospite non riesce a trarre vantaggio dal maggior numero di uomini in campo, rendendosi pericolosa solo al 7’ st, con un colpo di testa di Cesarò che si spegne sopra la traversa, e al 26’ st, quando il subentrato Requirez non sfrutta il pregevole assist di Messineo (defilatosi sulla destra) e sbaglia un gol già fatto a porta spalancata. L’Azzurra invece non demorde e prova ad adoperare di nuovo i calci piazzati, tuttavia con scarso successo. Quando tutto sembra perduto, arriva l’insperato pareggio: al 38’ st Lerda si fa strada in area e serve magnificamente nello stretto Fenoglio, che a tu per tu con De Rosa non può sbagliare. È 2-2 a pochi minuti dal fischio finale. L’Azzurra trova quindi un solo punto in casa, che non permette di distaccarsi a sufficienza dalla zona retrocessione, ma è da ammirare lo spirito combattivo e la mentalità di non mollare anche in inferiorità numerica. La squadra allenata da De Vincenzo invece può recriminare di non aver tratto vantaggio dall’uomo in più, in ogni caso però guadagna un punto su un campo assai ostico. AZZURRA CN-PISCINESE RIVA 2-2 RETI (1-0, 1-2, 2-2): 2' Ghibaudo (A), 11' rig. Messineo (P), 41' rig. Messineo (P), 37' st Fenoglio (A). AZZURRA CN (3-5-2): Ferrero 6, Ghibaudo 6, Magnabosco 6.5 (38' st Bertolino sv), Caldano 6, Oggero 6.5, Mana M. 6, Roccia 7 (23' st Vallati 6), Mana S. 6.5, Fenoglio 6.5, Lerda 7, Bonelli 6 (38' st Civalleri sv). A disp. Rasa, Bonelli, Dalmasso, Bono, Verzello, Pellegrino. All. Burgato. PISCINESE RIVA (4-5-1): De Rosa 6, Agosta 6, Ladogana 6, Marra 6 (19' st Requirez 5.5), Niardi 6.5, Cesarò 6.5, Gigliotti 6 (29' st Zienna sv), Cioverchia 6.5 (8' st Picotto 6), Messineo 7.5, Aleinikov 6, Nicolò 6. A disp. Scaffia, Cedrino, Boschetti, Giotta, Colubriale, Demetrio. All. De Vincenzo. ARBITRO: Perticari di Collegno: Manca di severità, direzione comunque sufficiente. Dubbi sul rigore non concesso. ESPULSO: 40' Ghibaudo (A).

AZZURRA CN (3-5-2) Ferrero 6 Indisturbato per gran parte del match. Ghibaudo 6 Sblocca subito la gara ma lascia il suo team in 10 per tutto il secondo tempo e causa il secondo rigore. Magnabosco 6.5 Velenose le sue cavalcate sulla sinistra. 38’ st Bertolino sv Caldano 6 Prova dignitosa, senza macchie. Oggero 6.5 Sempre attento, messo a dura prova dalla velocità di Messineo. Mana M. 6 Buono il suo lavoro sporco in mezzo al campo. Roccia 7 Unisce tecnica e qualità, quasi letale. 23’ st Vallati 6 Prova a essere pericoloso ma senza successo. Mana S. 6.5 Un gladiatore, non lascia respirare l’avversario. Fenoglio 6.5 Malino nel primo tempo, nel secondo si accende e trova il gol del pari. Lerda 7 Rapido e tecnico, allontanato dalla porta pecca in pericolosità. Bonelli 6 Efficaci i suoi dribbling, finisce addirittura a fare il difensore. 38’ st Civalleri sv All. Burgato 6.5 Nonostante l’inferiorità numerica riesce a rimontare e a trovare un punto.

PISCINESE RIVA (4-5-1) De Rosa 6 Poche colpe sui gol, fa bene il proprio lavoro. Agosta 6 Effettua il suo dovere, non brilla però in marcatura. Ladogana 6 Annaspa nell’affrontare Roccia e Lerda. Marra 6 Mostra poca lucidità, rischia il secondo giallo. 19’ st Requirez 5.5 Sbaglia clamorosamente a porta spalancata. Niardi 6.5 Discreto il suo aiuto nel contenere le scorribande avversarie. Cesarò 6.5 Solido ma alla fine concede spazio a Fenoglio. Gigliotti 6 Generoso ma manca di cattiveria. 29’ st Zienna sv Cioverchia 6.5 Prezioso il suo lavoro in mediana. 8’ st Picotto 6 Non lascia il segno. Messineo 7.5 Doppietta su rigore, un continuo fastidio alla difesa avversaria. Aleinikov 6 Diligente però poco incisivo. Nicolò 6 Crea pochi grattacapi ai difensori. All. De Vincenzo 6 La squadra fatica a ingranare e a sfruttare la superiorità numerica.

  [caption id="attachment_170067" align="aligncenter" width="1050"] Gioele Fenoglio, autore del gol del pari[/caption] Le parole di Burgato, allenatore dell'Azzurra Le parole di De Vincenzo, allenatore della Piscinese Riva
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400