Cerca

Mercato Promozione

Atletico CVS: la rosa di Guido Viandanti è in corso d’opera, arrivano un attaccante e un centrocampista

Approdano in prima squadra anche elementi della Juniores, su cui il tecnico annuncia importanti novità

Guido Viandanti, allenatore Atletico CVS

Guido Viandanti, allenatore dell'Atletico CVS

L’Atletico CVS si prepara ad affrontare la stagione 2021/22 e vi sono diverse operazioni concluse, tanto in entrata quanto in uscita.

In primis, per bocca del tecnico Guido Viandanti, sono state ufficializzate diverse conferme: «Restano con noi quasi tutti: i vari Autiero, Bongiorno, Dolce, Rigoni, Marchini, Mazzetti, Damiani, Romano e Pavia faranno ancora parte del nostro gruppo. Ci lasciano invece Alessandro Gariboldi (centrocampista classe 2002), Francesco Rando (difensore classe 2001) e Simone Malaspina (attaccante classe 1994)».

Le cessioni sono già quasi state immediatamente coperte: Andrea Rancati, di cui era stato ufficializzato l’addio da parte del Casalpusterlengo, farà parte della rosa degli attaccanti a disposizione dell’allenatore, mentre a centrocampo giunge Salvatore Trabace. Il primo, classe 1994, ha militato, prima della breve esperienza con la squadra della provincia lodigiana, nella Paullese, trascinando la squadra al salto dalla Prima Categoria alla Promozione nella stagione 2015/16 grazie alle sue 15 reti, e per qualche anno nel Codogno, contribuendo in questo caso al raggiungimento dell’Eccellenza nel 2017/18. Il secondo, nato nel 1988, vanta tanta esperienza in categoria e ha vestito diverse casacche, con qualche punta in Eccellenza (Rhodense, Brianza Cernusco Merate e Sancolombano) e perfino Serie D (Seregno).

Il tecnico preannuncia ulteriori novità: «Dobbiamo completare l’organico. Nelle prossime settimane punteremo ad integrare quattro elementi. Faremo anche qualche operazione di complemento in uscita, a completamento del tutto». Non mancano, inoltre, gli aggregati dalla Juniores: «Faranno parte del collettivo il portiere Caruso (2003) e un altro paio di calciatori che valuteremo in questi giorni». Proprio sulla Juniores il tecnico ha voluto spendere qualche parola in merito: «Abbiamo lavorato molto sulla Juniores Regionale A, che sarà formata da tanti 2004 che faranno il salto, con l’aiuto dei vari 2002 e 2003 che avevamo già in rosa. Al momento, la nostra idea è quella di non partecipare al campionato Under-18 e farli giocare direttamente nella competizione regionale».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400