Cerca

Mercato Promozione

Arcadia Dolzago: definito l'allenatore, in attacco c'è l'ipotesi di un dolce ritorno

I lecchesi si assicurano un ex Besana e ne aspettano un altro, mentre per il reparto offensivo si guarda all'Altabrianza

Bosisio Altabrianza

Fabio Bosisio, il suo ritorno a Dolzago potrebbe essere più di un'ipotesi

L'Arcadia Dolzago ha scelto il successore di Salvatore Romano. In panchina siederà infatti Moreno Zaramella, in arrivo dal San Giorgio Molteno, società di Seconda Categoria. Tralasciando l'ultima stagione, praticamente non disputata viste le uniche due sfide giocate, il tecnico, che a Dolzago sarà coadiuvato da Luca Bonomi ed Emanuele Zappa, ha chiuso il campionato 2019/2020 nel momento di risalita della squadra che nelle ultime sei giornate prima dello stop forzato aveva collezionato tre delle quattro vittorie stagionali. In passato Zaramella ha avuto modo di sedersi sulla panchina della Polisportiva 2B per tre anni, sfiorando i playoff di Terza Categoria.

Ancora da definire, invece, alcuni ruoli, come quello del preparatore dei portiere e del Direttore Sportivo, momentamente ricoperto dal Direttore Generale Mauro Gilardoni, già al lavoro per limare alcuni dettagli di una rosa riconfermata al 90%. Ecco dunque che vestiranno ancora la maglia dell'Arcadia Dolzago i vari Simone Maggi, Davide Ghezzi, Martino Morrone, Simone Spreafico, Andrea Puricelli, Roberto Riva, Federico Brambilla, Alessio Martinoia, Fabio Penati, Giacomo Pennati, Abdoul Bance e Claudio Castelmare, accompagnati dai classe 2002 Edoardo Viganò, Federico Brambilla e Federico De Capitani.

Ben 15 conferme che costituiscono l'ossatura dell'Arcadia Dolzago, che perde invece tre tasselli: Federico Buzzi, Rudy Stefanoni, che potrebbe appendere gli scarpini al chiodo, e Alessandro Magno, che potrebbe invece rientrare nell'orbita del Costamasnaga. Tre uscite alle quali il Direttore Gilardoni ha intenzione di rimediare con altrettanti innesti. Quello in dirittura d'arrivo è Rocco Mercatanti, classe 2001 ex Besana, mentre per gli altri c'è solo l'identikit: un centrocampista del 1999 sempre ex Besana e una prima punta, visto che l'unica a disposizione attualmente è Spreafico, di rientro dall'infortunio al crociato. In questo caso il profilo sembra essere quello di un attaccante dell'Altabrianza che un paio di anni fa militava tra le fila dell'Arcadia Dolzago, il chè fa pensare a Fabio Bosisio, classe 1985 che con i lecchesi nella stagione 2018/2019 ha vinto il campionato di Prima Categoria, prima di passare in forza alla Vis Nova e successivamente proprio all'Altabrianza. Un giocatore che nell'ultimo decennio ha spaziato molto tra Prima, Promozione ed Eccellenza, sia nel lecchese che nel brianzolo. Con il Luciano Manara tra il 2012 e il 2015 ha totalizzato 30 reti in 3 stagioni, andando in doppia cifra per due volte consecutive in Promo, mentre a Giussano ha chiuso il campionato di Prima Categoria 2016/2017 con 13 gol in 18 partite. Un quantitativo di marcature confermato anche l'anno successivo a Muggiò, ma in 15 sfide, prima dell'approdo a Dolzago, dove ha messo a segno 8 marcature in 23 giornate, numeri che potrebbero dare una mano alla squadra anche nella stagione 2021/2022.

Nel frattempo dall'Under 19, affidata a Marco Menga, in passato tecnico degli Allievi, vengono promossi i due esterni alti Eduardo Scognamiglio e Nicholas Fontana per rinfoltire una rosa che sarà da 22/23 giocatori.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400