Cerca

Mercato Promozione

Busca, tra arrivi e conferme proseguono ininterrottamente i movimenti all'interno della rosa

Per la rosa di Marzanati sono stati ufficializzati altri due innesti e una conferma.

Stefano Dutto (Busca)

In seguito all'esperienza costigliolese, Stefano Dutto torna a vestire la casacca grigia.

Sono passate poco più di due settimane dall'inizio dell'attuale sessione di calciomercato e nel girone C di Promozione il Busca resta in assoluto la società con più movimenti in entrata: i grigi, infatti, hanno ufficializzato gli acquisti di due giocatori provenienti dal Valle Varaita, ovverosia Pietro Boscolo e Stefano Dutto.
Il primo (espertissimo centrocampista nato nel 1975) ha esordito tra i grandi nel 1996 proprio con la maglia del Busca: nel corso della sua carriera, Boscolo ha vissuto con i buschesi due rilevanti parentesi - dal 1995 al 1998 e dal 2002 al 2006 - ed è stato uno dei protagonisti dello storico “doppio salto” che dal 2002 al 2004 ha portato il Busca a vincere la Prima Categoria e successivamente la Promozione. Nel mezzo, anche trascorsi in Eccellenza con il Saluzzo e soprattutto sei stagioni con la maglia del Valle Varaita (anche quando si chiamava ancora Costigliolese). Con 23 gol e ben 139 apparizioni con i grigi, rappresenta il ventottesimo giocatore per numero di presenze totali nella storia del Busca: numeri non indifferenti che a partire dalla stagione 2021/2022 potranno salire ulteriormente.
Il secondo (centrocampista del 1993) ha già vestito i colori buschesi nel corso della stagione 2016/17, nella quale fu uno dei principali protagonisti della cavalcata che portò alla vittoria della Prima Categoria, con 30 presenze e 9 reti in totale. Dopo quattro stagioni presso il Valle Varaita, con cui ha conquistato l'accesso al campionato di Promozione - vincendo i playoff di Prima Categoria nel 2018/19 - Dutto torna in grigio e rappresenta l'ennesimo trasferimento da Costigliole a Busca. Un altro innesto ben conosciuto dal tecnico Marzanati, che può così contare su un gruppo decisamente affiatato.

Oltre ai movimenti in entrata, il direttivo del Busca ha annunciato anche la conferma del giovane Matteo Arrò, esterno nato nel 2000, divenuto ormai un punto di riferimento della prima squadra buschese. Egli rappresenta uno dei giocatori più duttili nella rosa dei grigi, essendo stato utilizzato sia nel reparto offensivo che in quello di centrocampo. Schierato in campo con sempre maggior stabilità, Arrò nella stagione 2019/2020 è stato il giocatore più impiegato all'interno della rosa, grazie ai suoi 21 gettoni: nel percorso che lo ha portato dalle giovanili alla prima squadra, il classe 2000 è riuscito a ritagliarsi sempre più spazio all'interno di un organico sempre alquanto attrezzato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400