Cerca

Promozione

Villarbasse-Busca: un glaciale Davide Isoardi (ed un ingenuo Alessandro Prelato) manda in crisi gli uomini di Antonio Lucibello

Due tiri dagli undici metri regalano ai cuneesi tre punti cruciali in ottica promozione. Ottima prova, tra gli altri, di Oscar Rinaudo

Davide Isoardi e Oscar Rinaudo, Busca

Il man of the match, Davide Isoardi ('95), con l'ottimo Oscar Rinaudo ('99)

Vittoria "di rigore" per il Busca di Marco Delfino, sul campo difficile di Via San Martino, ai danni di un Villarbasse ordinato e coriaceo, guidato da Antonio Lucibello. Partita godibile, giocata bene da entrambe le compagini, in cui regna l'equilibrio per 73 minuti, poi spezzato da un'inspiegabile errore di Alessandro Prelato, che colpisce di mano, in area, un pallone calciato da Pietro Silvestro. Per Cavallo di Collegno è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Davide Isoardi che, freddo, spiazza Marco Rizzo, autore di una grandissima prova. La gara si scalda, il Villarbasse spinge tantissimo, ma sbaglia sempre l'appoggio a pochi metri dalla porta. All'ultimo secondo di partita, l'episodio che "ammazza" psicologicamente il Villarbasse: Alessandro Miraglio sgambetta Marco Peano in area. Altro tiro dagli undici metri. Sul dischetto si presenta il solito Isoardi, che batte Rizzo per la seconda volta, trovando la sesta gioia in questo campionato. Al 95' è 0-2, con tanto rammarico ed un Lucibello infuriato con i suoi difensori. Balzo in classifica per il Busca, che accorcia sul terzo posto, ora distante solamente due punti. Villarbasse, invece, in crisi nera: l'ultima vittoria, infatti, risale ormai al 9 ottobre, nella difficile gara interna contro il Bsr Grugliasco. Occorre un cambio di rotta (e un po' di cinismo in più sotto porta) immediato, anche perchè, nel prossimo turno, gli aranciovestiti affronteranno un'Azzurra vogliosa e in un ottimo momento. Il Busca, invece, se la vedrà, davanti ai propri tifosi, con il Carmagnola.

Oscar Rinaudo, un giovane punto di riferimento. Non solo Davide Isoardi protagonista della vittoria del Busca. Nella prova dei cuneesi, vinta grazie ad un predominio fisico e tattico, anche Oscar Rinaudo, esterno classe 1999, ha dato il suo importante contributo. Schierato nei quattro di difesa, Rinaudo ha dato, con i suoi precisi (ed efficaci) movimenti senza palla, ampiezza, profondità e freschezza alla manovra degli ospiti. Un secondo tempo splendido, in cui sembra davvero instancabile, arriva su ogni pallone, raddoppia quando la difesa va in difficoltà, e, non per ultimo, sbaglia davvero pochissimo. Con un terzino così (che può giocare anche più avanzato) e questo atteggiamento, il Busca può davvero sognare in grande.

Marco Rizzo: un muro tra i pali di casa. "É arrivato qui che sbagliava le cose più facili ed ora para l'impossibile". Questo il commento, riferito all'estremo difensore Marco Rizzo, di un dirigente presente al "Comunale" di Via San Martino. E non si può che concordare: la prova offerta da Rizzo è, senza dubbio, la migliore di questa stagione. Nella ripresa, si supera tre volte su Silvestro, sventando due tiri ravvicinati e una conclusione rasoterra dai 17 metri, in cui aveva la visuale parzialmente coperta. In più, il classe 1998 "striglia" continuamente i tre componenti della difesa, spingendoli a dare di più per la squadra. Vero, il Villarbasse è in crisi, ma ha sicuramente, all'interno della propria rosa, degli spiragli di luce a cui aggrapparsi.

IL TABELLINO

VILLARBASSE-BUSCA 0-2

RETI: 34' st Isoardi D. (B), 50' st rig. Isoardi D. (B).

VILLARBASSE (3-4-3): Rizzo 7, Borin 6, Prelato 5 (38' st De Vitti sv), Russo D. 6 (35' st Fugalli sv), Cedro 6, Miraglio A. 5.5, Berti 6.5 (35' st Nicosia sv), Peretto 6 (16' st Bellino 6), Pignataro 6 (6' st Rabuffi 6), Promio 6.5, Daghero 6. A disp. Fina, Ortoncelli, Corraro, Miraglio F.. All. Lucibello 6.

BUSCA (4-4-2): Reinaudo A. 6, Franco P. 6.5, Rinaudo O. 7, Marchetti 6.5, Demaria 6, Delpiano 6, Isoardi D. 7.5, Gozzo 6, Silvestro 6.5 (41' st Peano M. sv), Reinaudo F. 6.5 (39' st Samake sv), Boscolo 6.5 (22' st Rinaudo L. 6). A disp. Giuliano, Bersano, Arro', Montaldo, Dutto F., Dutto S.. All. Delfino 7.

ARBITRO: Cavallo di Collegno 7.

COLLABORATORI: Tekom e Di Girolamo.

AMMONITI: 28' Isoardi D. (B), 40' Cedro (V), 20' st Silvestro[02] (B), 33' st Prelato[01] (V).

LE PAGELLE

VILLARBASSE

Rizzo 7 Sui due calci di rigore non può fare nulla (Isoardi li calcia splendidamente). Il migliore, per distacco, tra le fila del Villarbasse.

Borin 6 Prova ampiamente sufficiente fino al primo gol subito, poi si fa prendere un po' dalla frenesia. Serve più calma nella gestione della palla.

Prelato 5 Errore ingenuo ed imperdonabile in occasione del primo calcio di rigore fischiato. Non si accende, fatica sulla sua fascia di competenza. 38' st De Vitti sv.

Russo 6 Benissimo nel primo tempo, dove funge da jolly per Lucibello. Nella seconda frazione cala, sbagliando dei passaggi facili. 35' st Fugalli sv.

Cedro 6 Ottima prova per lui, macchiata da due errori incredibili, che potevano costare davvero cari al Villarbasse) nel corso della prima mezz'ora.

Miraglio A. 5.5 Il fallo che porta al secondo calcio di rigore è ingenuo ed evitabile, soprattutto in situazione di svantaggio. Inaspettato da uno come lui.

Berti 6.5 Detta le geometrie a centrocampo, giocando con e per la squadra. Nel finale cala vistosamente e viene precauzionalmente sostituito. 35' st Nicosia sv.

Peretto 6 Quando la squadra imposta, e il centrocampo passa da tre a cinque uomini, sembra essere più a suo agio. Smista davvero bene.

16' st Bellino 6 Fa in parte quello che Lucibello gli chiede, sacrificandosi con movimenti senza palla un po' troppo frenetici. Deve aspettare maggiormente la squadra.

Pignaturo 6 Un po' di cinismo in più potrebbe essere di buon auspicio per squadra e classifica. Da lodare, sicuramente, la sua forza di volontà

6' st Rabuffi 6 Gioca troppo spalle alla porta, non riuscendo ad esprimere pienamente il proprio talento. Si saprà rifare in futuro.

Promio 6.5 Tra i migliori nelle fila di casa. I suoi passaggi sono sempre ragionati e precisi, e mettono più volte in difficoltà il centrocampo ospite.

Daghero 6 Non una delle sue prove più convincenti: finalizza pochissimo, non sposta il baricentro in avanti, ma ci mette tutta la volontà possibile.

All. Lucibello 6 Ha il merito di provarci fino all'ultimo, mandando in campo sostituti validi e con grande forza di volontà. Deve invertire al più presto la rotta.

BUSCA

Reinaudo A. 6 Mai veramente chiamato in causa (punto a favore dei suoi compagni di reparto). Da spettatore non pagante, orchestra bene i movimenti della sua difesa.

Franco 6.5 Buona prova per il terzino di Delfino. Trasmette calma e sicurezza a tutto il reparto, alzando il ritmo di molte giocate.

Rinaudo O. 7 Prova di grande carattere, uno dei migliori tra le fila del Busca. Uno dei punti di riferimento per la squadra nerovestita.

Marchetti 6.5  Quando la squadra difende, e passa ad un 4-3-1-2, dà una grossissima mano al reparto arretrato, raddoppiando con precisione.

Demaria 6 La sua prova dovrebbe essere riportata nelle scuole calcio per dimostrare il modo corretto ed intelligente di usare il fisico quando si difende.

Delpiano 6 Quando il centrocampo non domina, e gli permette di mettere in mostra le sue capacità, spazza fuori dal campo tutte le seconde palle. Provvidenziale.

Isoardi 7.5 Man of the match, migliore in campo, rigorista nato. A centrocampo, domina per novantacinque minuti, dal dischetto è freddissimo e preciso.

Gozzo 6 Bravissimo quando la squadra imposta, un po' meno quando è costretto ad abbassarsi. Deve raddoppiare di più, soprattutto sugli esterni.

Silvestro 6.5 Prova impressionante per lui: bravissimo a crearsi gli spazi utili per arrivare spesso davanti alla porta. Si divora almeno tre gol. 41' st Peano sv.

Reinaudo F. 6.5 Tanta corsa e buone idee, soprattutto quando funge da trequartista nello scacchiere di Delfino. Gli manca solo il gol, ma quello arriverà. 39' st Samake sv.

Boscolo 6.5 La sua esperienza si vede tutta in campo: allenatore aggiunto, dispensa consigli ai compagni, ed i benefici si vedono da subito.

22' st Rinaudo L. Entra per dare una mano ad un centrocampo che sembrava essere un po' in difficoltà. Fa quello che Delfino gli chiede, propiziando il vantaggio.

All. Delfino 7 Vittoria importantissima in chiave classifica per il suo Busca. Punta sul gioco sugli esterni e, alla fine, ha ragione lui.

ARBITRO: Cavallo di Collegno 7 Arbitraggio ineccepibile, senza particolari sbavature. Si fa rispettare sempre, estraendo cartellini indiscutibili.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400