Cerca

Mercato Promozione

Senna Gloria: cambia la conduzione tecnica della squadra alla vigilia della trasferta di San Donato, arriva Scarpellini: «Obiettivo fuoriuscire dalla zona playout»

Ex tecnico del Romanengo, sostituisce Luigi Campagnoli al timone della squadra, il DS Moiraghi: «Decisione necessaria»

Roberto Scarpellini

Roberto Scarpellini, nuovo tecnico Senna Gloria

A due giorni dall'appuntamento contro il Club Milanese arriva una notizia che sconvolge la guida in casa Senna Gloria: Luigi Campagnoli non è più il tecnico della Prima Squadra. Al suo posto siederà Roberto Scarpellini, fino alla scorsa stagione allenatore del Romanengo. Un inizio impegnativo per il nuovo condottiero, che dopo la trasferta in casa della seconda forza del campionato andrà a far visita ad un'altra big del girone, il Tribiano, prima dell'incrocio proprio contro la sua ex squadra: la data da evidenziare in rosso sul calendario è quella del 5 dicembre, quando l'esordio casalingo del neoarrivato sarà battezzato dai biancorossi.

Una stagione che ha visto la squadra sorprendere in Coppa, perdendo solamente ai calci di rigore la sfida degli ottavi di finale contro la Soncinese. In campionato, di contro, ha collezionato otto punti, restando nel limbo della zona play-out e reduce da un pareggio rocambolesco in casa contro la Paullese terminato 3-3. Il DS Moiraghi ha spiegato la virata decisa sull'avvicendamento: «Siamo dodicesimi e abbiamo subito 24 reti. Ci tengo a ribadire che con Campagnoli ci siamo lasciati in modo sereno e che la colpa di questo trend non è assolutamente attribuibile a lui, ma occorreva dare un segnale a tutta la rosa. La società ha ritenuto fosse necessario fare qualcosa. Arriva un tecnico di comprovata esperienza quale Scarpellini, con trascorsi in Promozione ed Eccellenza». Pronto a ributtarsi nella mischia lo stesso nuovo allenatore: «Avevo voglia di tornare in campo, considerando anche che l'anno scorso ci siamo fermati dopo appena tre partite. Conosco diversi giocatori incrociati in passato da avversari. Secondo me abbiamo una rosa valida. Ovviamente, essendoci stato un cambio, è evidente che qualcosa vada aggiustata, ma la base è buona. Tutti insieme cercheremo di tirarci fuori da questa situazione di classifica. Faremo il possibile per accorciare i tempi e implementare le mie idee. Con l'ausilio della società voglio apportare delle modifiche in termini di mentalità e curare i dettagli che saranno ciò che faranno la differenza».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400