Cerca

Promozione

Sanmauro-Volpiano, Parisi risponde a Piazzoli: «Ho risposto a degli insulti rivolti a mia moglie, non reagisco così a caso»

Dopo le parole del tecnico del Sanmauro interviene anche l'allenatore delle Foxes. «Non sono né pazzo né violento»

Lorenzo Parisi, nuovo allenatore Orizzonti United

Lorenzo Parisi, ai tempi del Borgaro

Neanche poche ore fa abbiamo scritto che l'episodio del post partita di Sanmauro-Volpiano che ha coinvolto Vincenzo Piazzoli e Lollo Parisi era destinato a far discutere a lungo. Ed è così, perché la risposta del tecnico del Volpiano dopo le dure parole dell'allenatore gialloblù non si è fatta aspettare.

«Io ieri sera ho cercato di ragionare e di stemperare la situazione, evidentemente non tutti hanno voluto fare così - ha raccontato Parisi - Voglio essere chiaro: le persone di questo mondo mi conoscono, non sono né un pazzo né tanto meno una persona violenta. Se ho fatto quello che ho fatto è perché è successo qualcosa prima che mi ha fatto scattare». Parisi fa riferimento al momento seguente al triplice fischio dell'arbitro, quando Piazzoli si è allacciato a bordo campo con una donna, la compagna dello stesso Parisi. «Ha insultato mia moglie, un gesto vile. Già di base quando insulti una donna vali poco, l'aggravante è che era mia moglie. Io ho sbagliato ad alzare le mani e ne sono ampiamente consapevole, ma è ovvio che non le ho alzate a caso. Sono nel mondo del calcio da oltre 30 anni e non penso di avere avuto gravi problemi con nessuno, se non i soliti battibecchi in campo. Poi non commento tutti i dettagli dati da Piazzoli: non esiste nessuna rincorsa di 40 metri per inseguire lui». 

La discussione dopo il rovente post partita di Sanmauro-Volpiano continua.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400