Cerca

Promozione

Cob 91-Lissone: Lossani illude Provasi, ma Mazzini ristabilisce la parità nella ripresa

Il bomber ospite difende l'imbattibilità degli uomini di Cavalli, in inferiorità numerica dal 22' per il rosso di Molteni

Mazzini autore dell’1-1

Mazzini Lissone controlla palla

Termina con uno spettacolare 1-1 la sfida tra Cob 91 e Lissone. Un punto guadagnato per i padroni di casa, che dopo un lungo periodo negativo dovuto ad infortuni e squalifiche ritrovano un risultato positivo contro la grande sorpresa del campionato. Ad aprire le marcature ci pensa Lossani con un eurogol da applausi, un tiro a giro sul quale Radicula non può nulla. A compromettere la partita degli ospiti ci pensa l’ingenuità di Molteni, che a pochi minuti di distanza dal gol subito stende Piccone lanciato in porta, ricevendo il rosso diretto. I padroni di casa spingono, ma gli ospiti resistono e non mollano fino alla fine, anzi, si creano le occasioni più grandi del match. L’esperienza di Mazzini sale in cattedra e a metà del secondo tempo il bomber della formazione biancoblù batte a rete con una magia di destro da fuori area. Nel finale le occasioni fioccano da una parte e dall’altra, la più eclatante è sicuramente quella capitata a Del Rosso, che vede Biella salvare sulla riga ed evitare il gol della vittoria.

Lossani apre sotto l’incrocio. Un primo tempo in cui il 4-3-3 di Provasi e il 4-3-1-2 di Cavalli si affrontano a viso aperto, senza esclusioni di colpi. Al 1’ Motta scodella un cross pericolosissimo che nessuno tocca per questione di centimetri, mentre la Cob 91 risponde con un inserimento alle spalle della difesa di Picone, ben servito da Lossani, sul quale esce bene e spazza in tribuna Radicula. Al 13’ arriva però l’episodio che sblocca il match: Di Nunno scatenato serve Lossani al centro dell’area, il trequartista locale si accende e con un destro a giro piazza la sfera all’incrocio dei pali. Il vantaggio dà fiducia alla formazione di Provasi, che conquista centimetri con giocate sopraffini e colpi di classe. Il Lissone risponde con un tiro di Motta alto sulla traversa, mentre Di Nunno spaventa di nuovo Radicula con un tiro angolato. Al 20’, però, arriva l’episodio che condiziona il match: Picone lanciato a rete viene steso con un brutto fallo da Molteni e per l’arbitro non ci sono dubbi, è rosso diretto e le proteste ospiti non servono a nulla. Picone è scatenato e al 27’ viene chiuso a tu per tu da una grande uscita del solito Radicula. Il Lissone resta comunque in partita grazie a Romeo, che ci prova con due ottime fucilate chiamando Coppo al doppio intervento, mentre la Cob risponde con due ottimi tiri di Di Nunno. Sul finale di primo tempo le due più grandi occasioni capitano a Lossani, che questa volta calcia alto, e Romeo, che di controbalzo imita l'avversario.

Ci pensa Mazzini. Nella ripresa Provasi inserisce subito Palusci e Pjetruschi ridisegnando la squadra. I cambi danno subito l’effetto desiderato e Di Nunno non arriva su un cross di Picone per una questione di centimetri. Il Lissone continua invece a rendersi pericoloso con le sovrapposizioni dei terzini sulle fasce e Ramadan spaventa Coppo con un gran tiro-cross tagliato. Il più pericoloso per la formazione di Provasi resta sempre Lossani, che al 22’ lascia due uomini sul posto e disegna una parabola di poco alta. Alla mezz’ora il Lissone cambia atteggiamento e a salire in cattedra sono i due giocatori più importanti della rosa di Cavalli, ovvero Borgoni e Mazzini: il primo ci prova con un destro alto di poco, il secondo prima di testa non batte Coppo, poi disegna una poesia calcistica dal limite dell’area che si insacca nell’angolino di destra della porta difesa dall'incolpevole Coppo. Nel finale le occasioni capitano da una parte e dall’altra, con Biella che salva sulla riga un diagonale di Del Rosso, ma il match termina 1-1.

IL TABELLINO

COB 91-LISSONE 1-1
RETI: 13’ Lossani (C), 32’ st Mazzini (L).
COB 91 (4-3-3): Coppo 6.5, Galli 6.5 (1’ st Pjetrushi 6.5), Pinto 6.5, Rampoldi 7 (1’ st Palusci 6.5), Strafezza 7, Genovese D. 6.5, Del Rosso 7, Romano 7, Picone 6.5 (20’ st Turchi 6.5), Lossani 7.5 (42' st Cesarotti sv), Di Nunno 6.5 (33’ st Manici sv). A disp. Volpe, Primavera, Genovese S., Mazzeo A. All. Provasi 7.
LISSONE (4-3-1-2): Radicula 6.5, Colombo 6.5 ( 5’ st Dionisi 6), Ramadan 6 (30’ st Sansonetti sv), Donnadio sv (22’ Biella 7), Molteni 5, Colombo 6.5, Bonoldi. 6.5 ( 34’ st Borsetti sv), Motta 6.5, Mazzini 7.5, Borgoni 6.5 , Romeo 6.5 (42’ st Liprino sv) A disp. Mauri, Dionisi, Brambilla, Ramadan, Bayo. All. Cavalli 7.
ARBITRO: Tosi di Busto Arsizio 7.5.
AMMONITI: 26’ Picone (C), 31’ Romano (C),  39’ Galli (C), 46’ st. Borsetti (L).
ESPULSO: 20’ Molteni (L).

LE PAGELLE

COB 91
Coppo 6.5 Si esibisce in una serie di patate strepitose, ma forse sul gol si fa cogliere fuori dai pali.
Galli 6.5 Primo tempo maiuscolo, poi viene sostituito complice l’ammonizione rimediata a metà della prima frazione.
1’ st Pjetrushi 6.5 Entra e si sistema in mediana compiendo un secondo tempo strepitoso, in cui dalle sue parti non passa nessuno.
Pinto 6.5 Spinge avanti indietro sulla fascia tutta la partita, bravo nelle marcature e nelle diagonali.
Rampoldi 7 Un pkaymaker esemplare, incita i compagni e aiuta la squadra in tutte le fasi.
1’ st Palusci 6.5 Terzo dei tre a centrocampo sulla destra si distingue per un buon secondo tempo, servendo Picone più volte con dei bei filtranti.
Strafezza 7 Non doveva partire lui, ma per problemi fisici di Simone Genovese viene scelto titolare e si fa trovare decisamente pronto.
Genovese D. 6.5 Capitano e leader dei locali, guida il reparto difensivo in tutte le sue fasi. Nel finale galoppa verso l’area di rigore avversaria più volte.
Del Rosso 7 Ci prova in più di un'occasione con dei tiri a rientrare pericolosissimi, che impensieriscono Radicula.
Romano 7 Partita di quantità e qualità, tutti i palloni a centrocampo passano dai suoi piedi.
Picone 6.5 Attaccante importante, dà profondità alla squadra. Letale nel fuggire via a Molteni che lo stende da dietro.
Lossani 7.5 Disegna una traiettoria imparabile ed è sempre una spina nel fianco.
Di Nunno 6.5 Inventa assist e dà qualità alla manovra. La sua prova dal punto di vista atletico è esemplare.
All. Provasi 7 Mette in campo una signor squadra, si fa sentire con la voce e porta a casa un punto prezioso.

LISSONE
Radicula 6.5 Più volte è molto bravo nelle uscite uno contro uno, ma rischia nel finale, solo Biella lo salva sulla riga.
Colombo 6.5 Fa avanti e indietro finché può, poi causa anche l’inferiorità numerica viene rilevato da Cavalli.
5’ st Dionisi 6 Entra e prova dei bei traversoni, in fase difensiva è attento e diligente.
Ramadan 6 Prestazione positiva per impegno e dedizione, ma nel primo tempo viene pescato più volte fuori posizione.
Donnadio sv Non fa in tempo a lasciare il segno vista la prematura espulsione del compagno, che lo porta a essere sacrificato per gli equilibri della squadra.
22’ Biella 7 Entra a freddo dopo l’espulsione di Molteni e nel finale salva un gol sulla riga, tra i migliori in campo.
Molteni 5 Stende Picone con una scivolata da dietro, costringendo i suoi a giocare quasi tutta la partita in inferiorità numerica.
Colombo 6.5 Centrale difensivo carismatico, predica la calma consapevole che prima o poi arriverà il gol.
Bonoldi 6.5 Gran giocatore, dà quantità e qualità alla manovra della squadra di Cavalli.
Motta 6.5 Un giocatore di quantità, prova a impensierire Coppo ma calcia sempre alto.
Mazzini 7.5 Partita devastante. È un giocatore di un'altra categoria e lo dimostra inventandosi la rete del pareggio.
Borgoni 6.5 Il più carismatico dei suoi, sventaglia tutta la partita, forse a volte pecca di altruismo.
Romeo 6.5 Ci prova più volte, nel finale di primo tempo spreca una grande occasione all’interno dell’area piccola.
All. Cavalli 7 Bravo nel gestire bene i suoi dopo l’inferiorità numerica. Icambi nel secondo tempo sono quelli che solo un grande allenatore sa fare.

ARBITRO
Tosi di Busto Arsizio 7.5
Non sbaglia un cartellino e dirige benissimo una partita difficile.

LE INTERVISTE

Il tecnico locale Maurizio Provasi ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sul match e sul periodo di forma dei suoi ragazzi: «Abbiamo affrontato un'ottima squadra. Potevamo portarla a casa, ma abbiamo giocato quasi un ora con un uomo in più e abbiamo sbagliato qualche gol di troppo. La loro punta è uno dei giocatori con più esperienza all’interno della rosa e ci ha puniti al primo tiro in porta, spero che ripeteremo la prestazione nel prossimo incontro e usciremo presto da questa situazione».

Nel post partita il tecnico ospite Massimiliano Cavalli ha dichiarato: «Una partita difficile, alla prima occasione nonostante fossimo partiti bene abbiamo subito gol. Al 20' ad aggravare la situazione ci ha pensato l’espulsione, anche se nel primo tempo non si è sentita l'inferiorità numerica. Nel secondo invece la stanchezza ha fatto un po' da padrone, ma grazie ai cambi abbiamo avuto delle grandi occasioni. Volevamo vincerla, ma per come si era messa ci accontentiamo di questo pari».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400