Cerca

Promozione

Girone B, come cambia la classifica al termine degli ultimi due recuperi del 2021

L'anno si chiude con un cambio di guardia in vetta alla graduatoria e un importante aggancio in chiave salvezza

Altabrianza Promozione

La festa dei ragazzi di Ziliotto al termine della sfida con il Cinisello (Foto Credit Facebook Alta Brianza Calcio 1951)

Due sole partite, due grandi novità. Con i rinvii di Arcadia Dolzago-Barzago e Olimpiagrenta-Casati Arcore, il 2021 del Girone B si conclude con il colpo grosso dell'Olgiate Aurora in casa dell'Arcellasco, a secco di punti per la seconda volta consecutiva nell'arco di quattro giorni, e il terzo poker di fila dell'AltaBrianza, che stende il Cinisello e si prende momentaneamente il primo posto solitario. Prima di andare a ripercorrere i vari avvenimenti, però, ricordiamo che, come raccontato a questo link, da quest'anno vi basterà scannerizzare un qualsiasi qr-code del giornale per diventare utenti premium della nostra applicazione, con la possibilità di leggere articoli e partite a pagamento seguite il weekend successivo.

ARCELLASCO-OLGIATE AURORA 1-3
RETI (0-2, 1-2, 1-3): 15' Fall (Au), 28' Fall (Au), 15' st Giugliano (Ar), 35' st Verderio (Au).
ARCELLASCO: Longoni, Righetto (1' st Zanetti), Mazzeo, Gjonaj (1' st Giussani), Garofoli, Colombo N., Caligiuri, Fossati (1' st Bergna), Giugliano, Castelnuovo (35' st Zoppi), Molteni (41' st Mauri). A disp. Giudici, Castagna. All. Bertarelli.
OLGIATE AURORA: Gatti, Khawanda, Ferrari, Gandolfi (19' st Colombo), Abrour, Biffi, Pirovano (5' st Capucci), Verderio, Fall, Raba, Beretta. A disp. Iacca, Odje Saga, Casati, Bottaro, Nembri, Ravasi, Contrastato. All. Ravasi.
ARBITRO: Grandi di Bergamo.
AMMONITI: Colombo N. (Ar), Garofoli (Ar), Castelnuovo (Ar), Bergna (Ar), Pirovano (Au).

L'impresa dei lecchesi porta ancora una volta l'indelebile firma di Ameth Fall. Arrivato poco più di due settimane fa, l'ex Casati Arcore ha lasciato il segno in ognuno degli ultimi tre successi consecutivi della formazione di Ravasi: doppietta nell'1-2 di Cinisello, assist nello 0-1 con la Cob 91 e ora la fusione definitiva con due reti e un assist nel tris rifilato alle poiane. Tutto inizia al 14', quando Raba, servito da Verderio, lancia sulla fascia destra Pirovano, che entra in area e calcia a incrociare; Longoni devia sul palo e il numero 11 ospite porta avanti i suoi. Tempo cinque minuti e Raba, questa volta su un rinvio della difesa lecchese, spizza in avanti per Fall, che con il primo controllo salta un avversario e poi con un tiro rasoterra raddoppia. La reazione dell'Arcellasco arriva al 41', quando Giugliano penetra in area dal lato sinistro, entra in contatto con Biffi e guadagna la massima punizione: dagli undici metri si presenta Molteni, ma Gatti para il secondo rigore consecutivo dopo quello di domenica con la Cob e manda l'Olgiate negli spogliatoi sullo 0-2. Sulla scia del finale di primo tempo, i padroni di casa al 16' trovano il modo di accorciare le distanze: lancio lungo per Giugliano, controllo del numero 9 e tiro a fil di palo alla destra dell'estremo difensore avversario. La sfida sembra dunque essersi riaperta, ma a dieci minuti dalla fine arriva la mazzata decisiva: l'Aurora parte in contropiede, Beretta riceve sull'out di sinistra, mette al centro per Verderio, che allarga sul lato opposto per Fall, bravo a saltare un avversario e a servire nuovamente al centro Verderio, che si avventa sulla sfera e sigla il definitivo 1-3. Tre gol, tre punti e tre vittorie consecutive, il 2021 dell'Olgiate Aurora si chiude così e con l'aggancio della ColicoDerviese all'11esimo posto, quello che al momento vale la salvezza vista la partita in meno rispetto ai gialloblù. L'Arcellasco chiude invece l'anno con la seconda inaspettata sconfitta dopo quella con la Nuova Sondrio, un bis amarissimo che fa aumentare a 8 i punti di distanza dal primo posto in classifica, ora occupato da una sola squadra.

ALTABRIANZA-CINISELLO 4-2
RETI (0-1, 2-1, 2-2, 4-2): 19' Fronda (C), 30' Delle Fave (A), 34' Colombo (A), 44' rig. Volpi (C), 23' st Rossetti (A), 26' st Mair (A).
ALTABRIANZA: Corti, Donghi, Fumagalli, Ferrario, Chakhssi, Bello, Colombo (43' st Tirinzoni), Boni (15' st Tagliabue), Rossetti (49' st Galimberti), Delle Fave (19' st Gualandris), Mair. A disp. Bertoni, Mauri A., Locatelli, Intini, Barattini. All. Ziliotto.
CINISELLO: Genchi, Maiolo, Berton, Loew, Fronda, Pecorini, Cesana (30' st Troiano), Giambrone (42' st Circelli), Volpi, Madonia (23' st Villa), Sperti. A disp. Forlani, Ercoli, Marchi, Comelli, Dell'Orto. All. Quattromini.
ARBITRO: Copelli di Mantova.
COLLABORATORI: Lo Monaco e Galli.
AMMONITI: Loew (C), Donghi (A).

La sfida d'alta quota tra AltaBrianza e Cinisello non delude le aspettative. In un match combattutissimo, soprattutto nel primo tempo, i padroni di casa calano il terzo poker di fila dopo quelli rifilati a Casati Arcore e Barzago, prendendosi così la vetta solitaria della graduatoria a discapito del Muggiò, distante tre lunghezze, ma con una partita in meno. Il successo degli uomini di Ziliotto matura nella ripresa, dopo una prima frazione di gioco in cui le due squadre si inseguono. Fronda porta avanti gli ospiti al 19', ma alla mezzora i padroni di casa la ribaltono in quattro minuti affidandosi prima a Delle Fave e poi a Colombo. Poco prima di rientrare negli spogliatoi, però, Volpi trova il secondo gol della sua nuova esperienza cinisellese e fa 2-2 dal dischetto. Nella ripresa all'AltaBrianza basta un'altra microfase del match per portarsi a casa i tre punti. Tra il 23' e il 26', infatti, Rossetti e il capocannoniere del girone Mair portano il risultato su un 4-2 che non cambia fino al triplice fischio. Un parziale che impedisce agli ospiti di agganciare in vetta proprio i padroni di casa, lontani ora 6 punti, e i gialloblù di Natobuono, chiamati a riprendersi il trono nel 2022.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400