Cerca

Coppa Promozione

Un Mondo di Gomez: Isoldi fa due passi verso la semifinale

La Santostefanese stende a domicilio il Trofarello grazie ai suoi due attaccanti principe. Franco, la personalità e il coraggio non bastano

Mondo e Gomez, attaccanti della Santostefanese

Mondo dal dischetto e Gomez con un rigore in movimento stendono il Trofarello

Tanto spettacolo e gol in questa andata di quarti di finale di Coppa Italia Piemonte fra Trofarello e Santostefanese, protagonisti di un cammino pressoché perfetto passeggiando su ValenzanaMado e Ovadese agli ottavi di finale. I biancoblú tornano a Santo Stefano Balbo con una vittoria molto pesante sul Trofarello per 0-2 firmato Mondo e Gomez nei secondi 45’. Un successo importante sia per il passaggio alla semifinale che soprattutto per il morale e per la fiducia, elementi che nelle precedenti uscite erano mancati ai ragazzi di Isoldi

Regna l'equilibrio. Franco opta per una novità tattica: il solito 3-5-2 lascia spazio ad un 4-3-1-2 con Nicoló alle spalle di Leo e Arcari. La Santostefanese invece parte forte col suo 4-2-3-1 che in fase difensiva si trasforma in 4-3-3 con Bortoletto nel ruolo di volante e collante tra centrocampo e attacco, un pressing molto alto e aggressivo che spesso costringe all'errore Sanarico in fase di disimpegno e Tosatto, che con una diagonale provvidenziale salva su Mondo dopo pochi minuti dal via. Il Trofa prova a costruire l'azione dalla difesa formando continui triangoli tra retroguardia e centrocampo con Rebencuc che si abbassa molto per cominciare la manovra e Migliore e Sculeac che dopo un quarto d'ora si sporcano i guantoni già con un paio di interventi ma senza affanno. Al 17’ si registra il primo e dopo neanche 2’ ecco il secondo affondo da parte della Santostefanese con Novara che fa passare i brividi alla retroguardia di Migliore: prima controlla una punizione di Vuerich, salta un uomo e in spaccata batte in diagonale ma la sfera rotola fuori e poi con un'azione personale batte dalla medesima posizione ma spara alto.
Gli uomini di Isoldi alzano i giri del motore e attaccano con insistenza l'area biancorossa che inizia a salire di tensione e infatti alla mezz’ora storie tese tra gli uomini di Franco dopo un'incomprensione tra Migliore e Macario e un colpo di testa di Novara da ottima posizione che però no inquadra lo specchio. I biancoblú continuano ad affilare il coltello ma non riescono ad affondare il colpo: al 35’, azione sulla sinistra di Gallo, che premia la sovrapposizione di Bortoletto che dal fondo crossa a rimorchio per Mondo che dai 16 metri batte rasoterra ma il palo si mette sulla sua strada dicendogli di no.
Lo spavento sveglia i padroni di casa che finalmente al 41’ si fanno pericolosi dalle parti di Sculeac con un’occasione nitidissima per Arcari: punizione pennellata di Rebencuc nel cuore dell'area sul quale si fionda l'attaccante biancorosso che col piatto mancino colpisce a botta sicura ma spara in curva. Il Trofa cresce e dopo appena 180’’ si fa ancora vedere dalle parti dell’estremo difensore di Isoldi con bellissima azione in verticale tra Sanarico e Romano che verticalizza perfettamente per Arcari, largo sulla corsia destra, il 9 biancorosso passa davanti a Bregaj arriva in area, ma il difensore lo tocca quel tanto che basta per disturbare Arcari, che col mancino in posizione defilata colpisce Sculeac in uscita.

Mondo e Gomez la decidono. Seconda frazione di gioco che si apre in fotocopia al primo con la Santostefanese che preme forte sul gas per trovare la via del gol e il Trofarello che prova a costruire senza buttare via palla ma che non riesce a creare gioco.
Franco decide allora di mischiare le carte in gioco e inserisce anche la terza bocca di fuoco: Borgoni prende il posto di Nicoló e si mette alle spalle di Arcari e Leo. Ma nel momento di massima spinta dei biancorossi, la Santostefanese mette la freccia e passa: grande giocata di Novara che riceve spalle alla porta, controllo che diventa dribbling tagliando fuori Macario e batte in diagonale, Migliore ci mette i guantoni ma sulla ribattuta Zurzolo trattiene Cerutti e per l'arbitro è rigore: Mondo conta i passi e dagli 11 metri non sbaglia, batte centrale e gonfia la rete. Al 18’ i biancoblú passano meritatamente in vantaggio dopo un primo tempo è un avvio di secondo da Santostefanese, squadra solida, quadrata, che sa soffrire e ma che sa anche giocare, eccome se gioca con fraseggi sul corto-lungo è un giro palla a terra con l’obbiettivo di stanare il Trofarello che prova a rispondere subito aggredendo la corsia di destra anche se non riesce a impensierire Sculeac e la Santostefanese riparte veloce con Cerutti e Tassone sull’out mancino.
Il Trofa cresce di intensità e prova ad offendere ma al primo errore paga: errore dei biancorossi in disimpegno e palla recuperata sulla trequarti avversaria da parte di Cerutti che salta, anche con un pizzico di fortuna, due uomini, rientra sul destro accentrando su di sé tutte le attenzioni dei difensori e con una palla tagliata trova "no-look" il Papu tutto solo e a tu per tu con Migliore, con una finta finta lo fa sedere e insacca senza problemi. È 0-2 firmato Gomez che torna a far male al Trofarello a mesi di distanza dalla rete in campionato.
Ma gli uomini di Franco non sono soliti ad alzare bandiera bianca prima del triplice fischio e rispondono ancora a 5’ dalla fine: azione personale di Borgoni che parte palla al piede dalla trequarti, salta due centrocampisti, arriva al limite e calcia, ma la conclusione è centrale e Sculeac blocca senza problemi.
Le squadre si sfilacciano e si aprono gli spazi fra le linee per le mezze punte di Franco e con la Santostefanese che prova a pungere in contropiede appoggiandosi su Gomez, ma l’ultima azione è di marca biancorossa col solito Arcari, il più pericoloso dei suoi, che ha sul destro la palla col quale potrebbe riaprire i giochi: cambio di gioco sulla sinistra per l’attaccante che come gran parte del secondo tempo, si defila nella zona di Boschiero, controllo, rientro sul destro saltando secco l’esperto terzino e tiro col corpo all'indietro che non impensierisce dato che la sfera termina molto alta.

Sconfitta che fa male ma che fa anche crescere e dare confidenza alla squadra di Franco, che ormai non stupisce più per la prestazione, ma al quale evidentemente manca ancora quel passo in più per diventare davvero grandi, per aver tenuto testa ad una Santostefanese in netta ripresa e con l’infermeria in via di azzeramento e che ora potrà rifarsi in campionato.

IL TABELLINO

TROFARELLO-SANTOSTEFANESE 0-2
RETI: 18' st rig. Mondo (S), 33' st Gomez (S).
TROFARELLO (4-3-1-2): Migliore 6, Sanarico 5.5 (16' st Zurzolo 5.5), Tosatto 6 (27' st Tafaro 6), Macario 6, Bongiovanni 6.5, Romano A. 6, Fiore L. 5 (23' st Petiti 5.5), Rebenciuc 6.5, Arcari 6, Nicolo 5.5 (13' st Borgoni 6), Leo 6. A disp. Zago, Roncato, Toffanello, Di Fiore, Gervasio. All. Franco 6.
SANTOSTEFANESE (4-2-3-1): Sculeac 6, Boschiero 6, Tassone 6, Vuerich 6, Galuppo 6, Bregaji 6 (1' st Onomoni Al. 6.5), Mondo 7, Obu 6 (30' st Ragusa sv), Novara 6.5 (23' st Gomez 7), Gallo 6 (14' st Cerutti 6), Bortoletto 7. A disp. Tarantini, Macaione A., Onomoni An., Dushku. All. Isoldi 7.
ARBITRO: Iorfida di Collegno 7.
COLLABORATORI: Greco e De Giulio.
AMMONITI: 23' Rebenciuc (T), 44' Gallo (S), 17' st Zurzolo[02] (T), 19' st Macario (T), 36' st Gomez (S).

COPPA PROMOZIONE, ANDATA QUARTI DI FINALE

Dormelletto - Arona 4-1
Reti (1-0; 1-1; 4-1): 10' Martelli (D), 44' Cima (A), 9' st Bianchi (D), 15' st, 28' st Agyei (D).

Clicca qui per leggere la cronaca di Valdruento - Ivrea

Pedona - Cavour 1-0
Reti: 11' st Pallara.

Trofarello - Santostefanese 0-2
Reti: 18’ st rig. Mondo, 33’ st Al. Onomoni.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400