Cerca

Promozione

Coast to coast del difensore goleador: playoff nel mirino

La rete spettacolare del centrale decide una partita intensa, Zecchillo esulta

Papa Settalese

Stefano Papa, autore del gol decisivo per la Settalese contro il Casalpusterlengo

La Settalese reagisce alla sconfitta infrasettimanale patita contro la Soncinese e si impone di misura contro il Casalpusterlengo per 2-1, riuscendo a conquistare tre punti vitali per cullare la possibilità di arrivare al traguardo dei playoff, sempre in orbita dall'inizio della stagione. Un match equilibrato a fine primo tempo, complici le reti di Lasi da una parte e di Farina dall'altra. Eppure, dopo i gol degli attaccanti, la perla di giornata arriva dal ruolo meno atteso: è il centrale Stefano Papa a ergersi a protagonista assoluto del match, culminando una cavalcata di 40 metri partita dalla difesa dopo un intervento in copertura e conclusasi, dopo un rapido scambio con Reali, con una rete che ha fatto volare i giallorossi. Per gli ospiti brutta battuta d'arresto.

BOTTA E RISPOSTA

Nel segno del numero 11. Non il numero di maglia, ma i minuti che occorrono a Lasi per portare avanti i padroni di casa e marcare il tabellino proprio per l'undicesima volta in campionato: dagli sviluppi di una rimessa laterale, il numero 9 colpisce in diagonale a suo modo, non lasciando scampo a Frontori. I giallorossi provano a sfruttare il momento favorevole: Zoia da fuori area al 14' non inquadra lo specchio della porta, emulato sempre dall'autore del vantaggio qualche minuto dopo e al 28' da Papa, che comincia a tastare il terreno colpendo il legno della porta avverrsaria. La reazione casalina è affidata a Farina, che prima trova l'opposizione di una retroguardia rocciosa (Pedretti e Papa quasi invalicabili) e poi spedisce a lato, e a Grossi, che al 34' trova un Miragoli formato top player ad impedire il pari. Pari che arriva al 41', con Cheddia che serve il numero 7, che non può fallire l'appuntamento con il più semplice dei gol. La Settalese vuole chiudere davanti all'intervallo, ma stavolta Frontori è bravissimo a chiudere lo spazio su Zoia.

PAPA DEVASTANTE

Nella ripresa si accende il duello Farina-Miragoli, con l'estremo difensore chiamato due volte ad intervenire nel primo quarto d'ora sulle sortite dello scatenato attaccante. Al 18', però, arriva la giocata della giornata: Papa interviene per liberare e avvia una progressione palla al piede per 40 metri scatenando il panico nella retroguardia di Guaitamacchi, scambiando con Reali e, una volta ricevuto il pallone di ritorno, colpendo a rete. Cheddia e il subentrato Arena si lanciano in qualche tentativo, ma il finale recita 2-1 per la Settalese: la corsa continua.

IL TABELLINO

SETTALESE-CASALPUSTERLENGO 2-1
RETI (1-0, 1-1, 2-1): 11' Lasi (S), 41' Farina (C), 18' st Papa (S).
SETTALESE (4-3-3): Miragoli 6.5, Roncalli 6.5, Manfè 6, Samaden 6, Pedretti 7, Papa 8, Nicosia 6, Reali 7, Lasi 7, Carobbio 6.5, Zoia 6.5. A disp. Omini, Fumagalli, Vitaloni, Itri, Perugini, Sorrenti, Alessi, Tresoldi Andrea, Bassi. All. Zecchillo 7.5.
CASALPUSTERLENGO (4-4-2): Frontori 6.5, Anelli 6 (41' st Giovanetti sv), Mazzucchi L. 6 (24' st Biba 6), Grossi 6.5, Pezzi 7, Tomasoni 6, Farina 7, Visigalli S. 5.5 (23' st Arena 6), Pezzi 5.5, Cheddia 6.5, Mazzucchi F. 5.5 (12' st Biba sv, 37' st Maiocchi sv). A disp. Ghizzinardi, Sansonetti, Sverzellati. All. Guaitamacchi 6.5.
ARBITRO: Gabbio di Crema 6.
ASSISTENTI: Marini e Conti.
AMMONITI: Visigalli S. (C), Roncalli (S), Biba (C).

L'INTERVISTA

Gabriele Zecchillo, allenatore della Settalese, si gode il successo: «Bellissima partita da parte nostra contro un’ottima avversaria. Nella prima mezz'ora abbiamo avuto occasioni importanti che potevano permetterci di chiudere la partita. Abbiamo subito il pari, ma Papa ha trovato un gol fantastico. La tempra di questi ragazzi l'ho vista a fine partita, quando, nonostante il successo, erano ancora rammaricati per l’epilogo del match di mercoledì contro la Soncinese, una sconfitta davvero bruciante». Per un posto nei playoff ormai c'è anche il club giallorosso: «Dobbiamo restare umili. Ci giocheremo le 10 partite rimanenti come fossero finali. Siamo consapevoli che non c’è nessuno che ci ha messo in difficoltà in queste 20 gare, anzi, possiamo solo rimproverarci di aver perso qualche punto per strada».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400