Cerca

Promozione

Panchine da sogno: Perrone fa sognare Migliore ma Mingozzi salva Bosticco nel finale

Un punto a testa per i Leoni e i Villan's con i tecnici che pescano la carta vincente dalla panchina.

Marco Mingozzi, centrocampista offensivo classe '99 della Pro Villafranca

Marco Mingozzi risponde a Paolo Perrone e spegne i sogni di gloria dei Leoni

Un big match ad alta quota quello del Comunale di Chieri tra il San Giacomo e la Pro Villafranca che in campionato si tolgono appena un punto: due squadra dalla diversa filosofia con la prima molto più concreta che ricerca con insistenza la verticalità e le ripartenze veloci mentre la seconda che fa della costruzione di una trama palla a terra il suo punto di forza e che oggi si è ritrovata un avversario in più oltre agli 11 Leoni di Migliore, ovvero un campo da gioco in brutte condizioni e sul quale è risultato davvero difficile costruire una manovra pulita. Una partita molto aperta che ha regalato emozioni e occasioni da gol da una parte e dall'altra, ma a Migliore e a Bosticco alla fine servono i gol dalla panchina per sbloccare il risultato: Perrone entra e spacca il match col gol del vantaggio nel miglior momento della Pro Villafranca, che finalmente non si abbatte e non si dà per vinto e reagisce con le ultime forze in corpo agguantando il pareggio a 5' dal triplice fischio della direttrice di gara Puddu con Mingozzi, subentrato ad un Bosco a corrente alternata appena 10' prima. 

I Leoni non abbattono il muro. Dopo le ultime due uscite terminate con una sconfitta per il Sg. Chieri, gli uomini di Migliore cercano un riscatto per dimostrare a tutti che i Leoni non sono ai vertici del girone a caso, ed  effettivamente il primo tempo dei biancoblù è quello da grande squadra: pressing molto offensivo e una spiccata aggressività agonistica grazie al quale sono riusciti a schiacciare e a mettere in seria difficoltà una corazzata come la Pro, e dopo appena 8' colpiscono un palo improvviso con Anselmi dai 35 metri con un tiro al volo in fase di uscita degli avversari che ricaccia indietro i grigiorossoblù: Idahosa ferma all'ingresso dell'area Del Conte e pulisce i 16 metri, la palla spiove sulla trequarti e senza pensarci due volte il terzino destro Anselmi spara impensierendo un sorpreso Franceschi che legge fuori la traiettoria anche se ci pensa il palo a strozzare urlo di gioia dei Leoni
Il San Giacomo continua con aggressività e ferocia dalla trequarti in avanti mettendo molta apprensione la retroguardia di Franceschi, costretto ad intervenire in almeno altre tre occasioni nel primo quarto d'ora e al 18' va ancora vicinissimo al vantaggio: Veglia recupera palla su Venturello, si accentra saltando Reka e verticalizzazione improvvisa tra Idahosa e Macrì per il taglio lungo di Vergnano che con la punta anticipa anche Franceschi uscito a vuoto ma il tocco dell'esterno di Migliore finisce fuori di poco.
La Pro è in netta difficoltà sia in fase difensiva che in fase di impostazione per avviare l'azione palla a terra ma gli uomini di Bosticco commettono troppi errori tecnici e di sufficienza, d'altra parte il San Giacomo arriva sempre primo sulle seconde palle e riparte veloce cercando in profondità Capone o sfruttando i suoi movimenti per lanciare Veglia e Del Conte nello spazio, ma i Leoni sbattono sempre contro Franceschi.
Al 40' la Pro Villafranca si fa vedere per la prima volta con pericolosità dalle parti di un super Gilardi: la doppia palla gol capita  sulle teste di Monteleone e Idahosa che in un paio di minuti fanno passare un brivido sulla schiena dei biancoblù, ma prima il bomber sbuccia con la fronte non centrando lo specchio mentre serve un perfetto Gilardi più tardi ad abbassare la saracinesca in faccia ad Idahosa e alla Pro Villafranca dagli sviluppi di una piazzato battuto da Bosco.
La Pro cresce nel finale di tempo e va ancora vicino al vantaggio dagli sviluppi di corner: angolo pennellato sempre di Bosco che cade sul secondo palo che trova ancora Idahosa tutto solo ma questa volta il centrale sbaglia completamente mira e spara alto tutto solo davanti all'estremo difensore biancoblù. 
I Villan's prendo fiducia e continuano ad offendere trovando in neanche 5' la quarta palla-gol ma Gilardi compie ancora un miracolo salva risultato: azione in verticale dei grigiorossoblù che con due passaggi arrivano sul fondo con Pasciuti che trova Gennari al centro, la mezz'ala chiude il triangolo con Pasciuti che nel frattempo si era buttato dentro e batte di prima ma Gilardi dice ancora una volta di no respingendo una conclusione a botta sicura del fantasista che sulla respinta non riesce a ribadire in rete, merito della retroguardia di Migliore che pulisce l'area togliendo le castagne dal fuoco e respingendo l'assalto finale degli ospiti.

Mingozzi risponde a Perrone. Bosticco negli spogliatoi scuote i suoi ragazzi che infatti partono meglio sulla falsa riga del tramonto della prima frazione di gioco: i Villan's tengono meglio campo e si impadroniscono del pallino gioco forti della qualità e di un Pasciuti ispirato e più nel vivo del gioco sul centro destra del campo ma per i primi 20' di gioco nessuno dei due portieri si sporca le mani: la Pro conquista sempre più yard dando una dimostrazione di gioco anche su questo campo ma non riescono mai ad impensierire Gilardi, merito anche di una difesa, quella biancoblù, molto solida e attenta con grande Scaturro che riesce a tenere a bada Monteleone e soci, che al 23' si fanno vedere per la prima volta nella ripresa dalle parti dell'estremo difensore di Migliore: Pasciuti si incarica di una punizione davanti alla panchina di Migliore, pennellata tagliata nel cuore dell'area sul quale si fionda Bosco che però colpisce sporco e la sua deviazione non inquadra lo specchio.
La partita resta molto aperta e combattuta a centrocampo con tanti scontri fisici e tanti fischi arbitrali che rallentano lo spettacolo. Il SG Chieri resta in partita e impensierisce per la prima volta nella ripresa Franceschi dagli sviluppi di calcio piazzato sulla trequarti di Veglia il quale disegna uno spiovente sul secondo palo sul quale svetta Raimondo, che sovrasta anche un marcantonio come Idahosa, la testata del terzino sinistro impegna l'estremo difensore grigiorossoblù che vola, ma la sfera scheggia solamente la parte superiore della traversa terminando fuori.
L'equilibrio regna sovrano: i Villan's continuano a premere cercando di trovare il varco giusto fra le maglie di un compatto SG Chieri circumnavigando da destra a sinistra la trequarti biancoblù senza però trova la via della porta, e al 37', in maniera un po' casuale, gli uomini di Migliore passano in vantaggio: rimessa lungolinea di Raimondo verso la torre Capone, anticipato però da Idahosa, la palla arriva sui piedi di Macrì che rinvia senza pensarci due volte per evitare pericoli, ma la palla colpisce Perrone che involontariamente lancia Capone a tu per tu con Franceschi, il portiere grigiorossoblù si supera ancora compiendo un miracolo col la mano di richiamo sulla conclusione del bomber di Migliore, ma sulla ribattuta Perrore trasforma un rigore in movimento prendendo in controtempo Franceschi e facendo esplodere panchina e Comunale.
Bosticco decide di provare il tutto per tutto mettendosi con una difesa a 3 e togliendo Bruno inserendo l'attaccante Appendino da affiancare a Monteleone per tenere ancora più impegnato la difesa avversaria e dopo neanche 300'' la carica dei Villan's dà i suoi frutti: pressing offensivo con Mingozzi che riceve palla dal limite, allarga a sinistra per Neri, che sul lato corto dell'area contro crossa al centro chiudendo il triangolo con lo stesso Mingozzi che gira di testa e batte un Gilardi incolpevole.
L'inerzia della partita è tutta a favore degli astigiani che si sbilanciano in attacco alla ricerca di un gol che per quanto si è visto nel secondo tempo sarebbe anche meritato ma la mira prima e Anselmi poi, si intromettono sulla strada della rimonta grigiobiancorossa dato che il fallo tattico da ultimo uomo (che costa il rosso al terzino) su un Pasciuti lanciato a campo aperto contro Gilardi risulta provvidenziale per salvare il pari che resiste fino al 94'.

E al triplice fischio dunque resta solo 1 il punto di vantaggio dei Villan's sui Leoni che hanno pregustato una vittoria pesantissima e anche meritata per i primi 45' ma alla lunga la forza e le qualità di una corazzata come la Pro Villafranca sono venute fuori schiacciando gli avversari nei secondi 45' e sfiorando un successo che avrebbe portato gli astigiani alle calcagna della ValenzanaMado.

IL TABELLINO

SG.CHIERI-PRO VILLAFRANCA 1-1 RETI (1-0, 1-1): 37' st Perrone (S), 40' st Mingozzi (P).

SG.CHIERI (4-2-3-1): Gilardi 6.5, Anselmi 6, Raimondo 6, Sicchiero 6.5, Romano 6, Scaturro 6.5, Vergnano 6 (19' st Perrone 7), Longo V. 6, Capone 6.5, Del Conte 6 (36' st Lanza sv), Veglia 6.5 (24' st Mastrandrea 5.5). A disp. Catanà, Solaro, De Salvo F., Calindro, Zaghi. All. Migliore 6.5.

PRO VILLAFRANCA (4-3-3): Franceschi 6.5, Venturello 6, Bruno 5.5 (38' st Appendino sv), Reka 6 (26' st Neri 6.5), Idahosa 7, Macri Giuseppe 6, Gennari 6.5, Macaione D. 5.5, Monteleone 6, Pasciuti 6.5, Bosco 6 (30' st Mingozzi 7). A disp. Marabese, Manzoni, Fasano, Falcone, Turaro, Marmo. All. Bosticco 6.5.

ARBITRO: Puddu di Pinerolo 6.
COLLABORATORI: Ferrara e Pirtac.

AMMONITI: 20' Vergnano (S), 30' Reka (P), 40' Venturello (P), 31' st Sicchiero (S), 37' st Perrone (S).

ESPULSI: 48' st Anselmi (S).

LE PAGELLE

SG.CHIERI
Gilardi 6.5
 L'estremo difensore di Migliore incarna l'anima dei Leoni con la sua presenza mentale, carismatica e soprattutto fra i pali respingendo con sicurezza le diverse palle gol dei Villan's a fine primo tempo e in tutto il secondo. Incolpevole sul gol.
Anselmi 6
 Contiene molto bene Bosco nella prima frazione di gioco che infatti non si rende mai pericoloso sotto porta e va vicino anche ad un eurogol che farebbe esplodere il Comunale. Espulsione spesa bene per un fallo da ultimo uomo su Pasciuti che poteva costare carissimo ai Leoni.
Raimondo 6
 Bel duello sulla sua corsia contro un cliente scomodo come Pasciuti: poco coraggioso in sovrapposizione ma va vicino al gol del vantaggio con un colpo di testa da calcio piazzato.
Sicchiero 6.5
 Tutte le mezze palle a centrocampo sono di appartenenza del giovane mediano di Migliore che fa molto bene diga davanti alla difesa.
Romano 6
 Prova ordinata del capitano biancoblù che non commette alcun errore e riesce a mettere insieme ad un grande Scaturro la museruola a bomber Monticone. 
Scaturro 6.5
 Si dimostra subito pronto a sopperire all'assenza di Berrone: arcigno centrale dalla spiccata personalità: morde le caviglie a Monticone e soci.
Vergnano 6
 Si fa prendere dal nervosismo in avvio di primo tempo beccandosi un cartellino giallo a causa di un battibecco col guardalinee. Prezioso in fase di copertura in aiuto ad Anselmi nella ripresa.
19' st Perrone 7
 Un po' in ombra nelle ultime uscite, ma ripaga la fiducia di Migliore, che lo lancia nella mischia nei minuti nevralgici del match, con un gol molto pesante arrivato grazie alla sua caparbietà.
Longo V. 6
 Si vede poco in fase offensiva occupandosi prettamente della fase di interdizione per contenere le giocate e gli inserimenti di Gennari. 
Capone 6.5
 Grande lavoro lontano dalla porta al servizio della squadra per la punta biancoblù: nel primo tempo attacca con insistenza il lato di Macrì e Bruno creando molto pericolo.
Del Conte 6
 Trova molto spazio fra le linee di difesa e centrocampo grigiorossoblù che nel primo tempo fatica a trovare una quadra ma non riesce a farsi pericoloso negli ultimi 20 metri.  (36' st Lanza sv)
Veglia 6.5
 Il più attivo dei biancoblù nella prima frazione di gioco impegnando in molte occasioni Franceschi con conclusioni personali oppure servendo i compagni da palla inattiva
24' st Mastrandrea 5.5
 Entra ma non riesce a dare il giusto guizzo andando ad aggiungere peso e sostanza mezzo al campo. 
All. Migliore 6.5
 Chiede e ottiene una reazione di orgoglio dopo le ultime uscite: grande approccio alla gara e un grande organizzazione per resistere alla Pro per 85' di gioco:«La prestazione a Gavi non era mancata, però serviva una reazione e oggi abbiamo fatto delle ottime cose nel primo tempo. Ci aspettavamo che nel secondo tempo una squadra forte come loro sarebbe cresciuta dove comunque noi siamo riusciti a limitarli nel primo tempo: abbiamo retto l'urto ma non è bastato. La nostra qualità è riuscire ad adattarci alle diverse situazioni di gioco e interpretando con lo spirito giusto la partita. Abbiamo dimostrato di che nonostante la nostra giovane età (alla fine c'erano sei 2002 in campo) stiamo crescendo», conclude un soddisfatto Migliore.

PRO VILLAFRANCA
Franceschi 6.5
 Nel primo tempo tiene alto il muro dei Villan's chiamando una reazione da parte dei suoi compagni scesi in campo molli e con l'atteggiamento sbagliato.
Venturello 6
 Complessivamente buona la prestazione dl terzino di Bosticco: spina nel fianco della difesa biancoblù in tandem con Pasciuti e Gennari, leggermente in difficoltà in fase difensiva per contenere Veglia.
Bruno 5.5
Gioca con continuità, fa il suo prima di farsi prendere dal nervosismo e dall'irruenza nel secondo tempo (38' st Appendino sv)
Reka 6
 Motore dei Villan's: se gira lui gira tutta la squadra ma la sua partita va a corrente alternata con alcuni errori grossolani in fase di uscita e costruzione ad altre giocate di estrema qualità.
26' st Neri 6.5
 Prende il posto di un Reka non al top ed entra fin da subito nel vivo del gioco agendo praticamente sulla fascia sinistra grigiorossoblù, zona dal quale nasce il cross per il bel gol di Mingozzi.
Idahosa 7
 Dominio è il suo secondo nome: non esistono abbastanza parole per descrivere le qualità e le potenzialità di questo giovanissimo difensore dalle innate qualità atletiche e tecniche. Uno dei pochi che si salva nel primo tempo dei Villan's e il migliore dei suoi a fine partita. Futura stella.
Macrì Giuseppe 6
 Nella prima frazione di gioco fatica a prendere le misure alle scorribande di Capone e soci, che individuano nel suo lato il punto debole sul quale offendere. Nella ripresa cresce di rendimento ed è anche sfortunato in occasione del gol di Perrone.
Gennari 6.5
 Centrocampista che detta i tempi di gioco e dà fisicità in mediana: prezioso in entrambe le fasi con i suoi inserimenti e le sue letture difensive.
Macaione D. 5.5
 Prestazione incolore per la mezz'ala di Bosticco: qualche errore di troppo dovuti a eccessiva sufficienza nella prima frazione di gioco e nella seconda non riesce ad entrare nel vivo del gioco.
Monteleone 6
 Prova complicata quella dell'esperto bomber dei Villan's imbrigliato nella stratta marcatura di Scaturro e Romano ma fa un grande lavoro lontano dalla porta per aprire il campo ai compagni.
Pasciuti 6.5
 Prova di maturità per il fantasista di Bosticco: uno dei più pericolosi in fase offensiva nella prima parte e protagonista nella ripresa del gioco della Pro che soprattutto grazie a lui riesce a prende in mano il pallino del gioco.
Bosco 6
 Non riesce a creare la superiorità numerica negli ultimi metri senza riuscire a superare un attento Anselmi e ad impensierire Gilardi ma si incarica delle palle inattive dal quale nascono molti pericoli per il SG Chieri.
30' st Mingozzi 7
 Mossa vincente di Bosticco che toglie uno spento Bosco negli ultimi 16 metri e alla prima conclusione verso la porta gonfia la rete con una bella conclusione che non dà scampo a Gilardi.
All. Bosticco 6.5
 Il navigato tecnico dei Villan's sapeva che oggi sarebbe stata una battaglia e nonostante tutto ha provato a non snaturarsi provando sempre a giocare la palla «su un campo sul quale è impossibile giocare. Loro sono stati bravi a metterci in difficoltà pressandoci molto alto e con aggressività, ma nei minuti finali di primo tempo e in tutto il secondo abbiamo fatto decisamente meglio: se avessimo perso alla fine penso che sarebbe stato immeritato. La prima mezz'ora di oggi è lo specchio della nostra stagione e della classifica: non siamo continui nei 90' ma dopo lo svantaggio siamo stati bravi a reagire e ad andare più volte vicini alla vittoria», chiosa un rammaricato e allo stesso tempo contento della reazione dei suoi ragazzi Bosticco.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400