Cerca

Promozione

Colpo di coda Briga, è aggancio in vetta: Marra e Salvatore affossano il Cossato

Lorenzo Badan illude i gialloblù di Forzatti, Alessandro Baccin supereroe salva il risultato con una parata capolavoro

Il big match é novarese: Marra e Salvatore completano l'aggancio in vetta del Briga ai danni del Cossato.

Domenico Marra e Jacopo Salvatore, i due assi nella manica del Briga di Licaj.

Non tradisce le attese il big match dell' Ezio Abate, tra il Città di Cossato ed il Briga, vince 1-2 la squadra di Licaj, che dunque agguanta i biellesi in vetta della classifica, al termine di un match molto bello e frizzante, di fronte ad oltre 500 spettatori. Weekend dell'aggancio proprio perché, con il successo odierno, il Briga sale in classifica a 45 punti, eguagliando i biellesi ed incendiando il campionato: adesso il girone A di Promozione è ancora più infiammato e da ora in avanti il duello tra la squadra di Forzatti e quella di Licaj sarà ancora più acceso.

Cossato che si schiera con un solido 4-4-2, con Bruscagin tra i pali, Ndiaye e Marteddu al centro della difesa con Martescu e Cremonte sulle corsie esterne. Badan e Adamo al centro del centrocampo con  Fiore ed Emanuele larghi sulle fasce, e tandem offensivo composto da Salzano e Canton. Briga che invece si schiera con un 3-4-2-1, con Baccin tra i pali, Gibbin in mezzo ad Eliseo e Mirinoui. Nalesso e Manca al centro del centrocampo con Asole e Salvatore(poi spostato sulla trequarti) larghi sulle fasce. Marra e Gado(poi arretrato a centrocampo) tra le linee alle spalle di Sacco.

Quarto d'ora d'attesa, poi fuochi d'artificio

E' un match, che attende 13 minuti per decollare, infatti, al 13', il Cossato ha la prima palla gol, punizione dal limite dell'area, sulla palla va Canton, ma la sua conclusione va a sbattere sul muro novarese. Al 16' arriva la risposta del Briga, con un'avanzata sulla corsia di destra di Asole, che poi, da posizione defilata mette in mezzo un pasticcino per Gado, il quale, nel cuore dell'area, si gira in un fazzoletto e conclude, ma il suo tiro esce di un nulla. "Gol fallito, gol subito", é questa la legge non scritta del calcio, infatti, dopo quest'occasione mancata, due minuti dopo, passa il Cossato. Azione sulla corsia di destra di Badan, che una volta entrato in area gioca la sfera corta per Canton, tiro dell'attaccante di casa respinto dalla difesa novarese, ma la palla ribattuta, finisce sui piedi di Badan, il quale, dal limite dell'area lascia partire una cannonata chirurgica sul palo lontano che non lascia scampo a Baccin. 1-0 ed Ezio Abate che esplode. Dopo il gol del vantaggio, il Briga accusa il colpo, ma con il passare dei minuti, i novaresi macinano gioco e attendono il momento giusto per colpire. Attimo propizio, che arriva alla mezz'ora, sugli sviluppi di un angolo in favore dei sesiani, la difesa biellese allontana la palla con un campanile, sfera che viene recuperata al limite dell'area dal generosissimo Sacco, 9 novarese, che si trasforma in barbiere, e lascia partire un siluro che fa la barba al palo, svanendo poi sul fondo. Dopo quest'iniezione di fiducia, gli ospiti attendono quattro giri d'orologio, per farsi di nuovo vedere dalle parti di Bruscagin. Imbucata di Manca per Sacco, il quale, sulla linea del fuorigioco sfugge ai difensori azzurri, ed una volta giunto di fronte all'estremo di casa lo fredda con il gol del pari, che però, é subito annullato per fuorigioco del numero 9 ospite. Al 38' arriva la risposta del Cossato con Fiore, che é bravissimo ad imbucare la sfera per Canton, il quale, dal limite dell'area, lascia partire una scheggia che accarezza la traversa, svanendo poi alta. Prima frazione di gioco, che prosegue vedendo entrambe le squadre affrontarsi a viso aperto, senza mai rinunciare a giocare, ma che però vola via alla velocità della luce senza regalare altre emozioni.

Salvatore-Marra, uno-due terrificante

Licaj, che dopo aver avanzato Salvatore sulla trequarti(arretrando contemporaneamente il giovane Gado a metà campo), tra primo e secondo tempo riesce a dare le giuste indicazioni alla squadra, infatti, a testimonianza di ciò, nella ripresa passano appena 4 minuti, che il Briga pareggia. Sugli sviluppi di un corner in favore dei sesiani, Asole é atterrato nel modo più netto da Emanuele, rigore solare, trasformato con la calma glaciale di un cecchino da Marra, 1-1 e palla al centro. Pareggio, che non dura neanche 60 secondi, perché sull'azione seguente, l'infuocato Marra, vola alla velocità della luce sulla corsia di destra, ed una volta entrato in area, é freddissimo nel giocare la sfera a rimorchio per Salvatore, 10 novarese, che dopo un controllo volante, dal cuore dell'area, con una splendida volée, fa partire un missile che spacca la porta e fa andare automaticamente in estasi i tifosi ospiti. 1-2 e Cossato che accusa il colpo. Briga, che dopo quest'uno due micidiale, riesce a gestire la partita, con Licaj, che come un direttore d'orchestra, guida la squadra nel suo piano di addormentare la partita, cercando di colpire in contropiede, non appena i difensori di casa aprono un varco. Spazio, che si apre al 17', con Salvatore che é velocissimo a percorrere la fascia destra a velocità della luce, verticalizzando poi, con uno splendido filtrante per Sacco, attaccante ospite, che dopo aver saltato l'ultimo difensore di casa, lascia partire una cannonata che prima va a sbattere sulla traversa, poi danza sulla linea, ma per il direttore di gara, la sfera dopo il rimbalzo, non ha varcato il confine della riga bianca. Al 22' però, arriva la risposta del Cossato, con un bel cross dalla sinistra di Marteddu per Badan, il quale, dall'angolo sinistro dell'area piccola tira di contro balzo, ma Baccin assorbe il tiro senza problemi.

Briga, che al 39' si divora di nuovo il gol del tris, con Asole che, dopo un'altra ripartenza, vola sull'out di destra alla velocità della luce, ed una volta entrato in area, gioca la sfera a rimorchio per Mostoni, il quale, dal limite dell'area piccola, con tutta la porta libera, spara la sfera addosso al portiere, tra l'incredulità generale. Gol del tris mancato, che potrebbe costare carissimo ai ragazzi di Licaj, in quanto, al 43', sugli sviluppi di una punizione in favore dei locali, esce fuori una traiettoria geometrica di Matteddu, Panariello sale in cielo ed incorna la sfera a fil di palo, ma Baccin, ha le molle al posto delle gambe, e con un tuffo prodigioso, toglie letteralmente la palla dalla porta, con una parata salva risultato, che regala automaticamente i tre punti ai suoi. Non succede più nulla, con il Briga che dopo il triplice fischio può festeggiare l'aggancio in vetta.

IL TABELLINO

CITTA' DI COSSATO-BRIGA: 1-2

RETI(1-0,1-2): 18' pt Badan (C), 4' st Marra (B), 5' st Salvatore (B).

CITTA' DI COSSATO(4-4-2): Bruscagin 6.5, Martescu 6.5(37' st Hamine sv), Cremonte 6.5, Badan 7.5, Adamo 6.5(24' st Rocco 6.5), Ndiaye 6.5, Salzano 6, Emanuele 6(12' st Sabin 6.5), Canton 6.5, Marteddu 6, Fiore 6.5(12' st Panariello 7). A disp Zenoni, Celussi, Ferrero, Canessa, Curatolo. All Forzatti 6.5.

BRIGA(3-4-2-1): Baccin 7, Eliseo 6.5(37' st Battaglia sv), Marinou 6.5, Manca 7, Gibbin 6.5, Nalesso 7, Asole 6.5, Gado 6.5(30' st Sciascia 6.5), Sacco 6.5(24' st Cataldo 6.5), Salvatore 7.5(36' st Mostoni 6) , Marra 8(9' st Fornara 6.5). A disp Silva,Filiberti, Costantin. All Licaj 8. 

AMMONITI: Badan (C), Ndiaye (C), Panarello (C), Mirinoui (B), Mostoni (B).

ARBITRO: Cafaro della sezione di Bra 7.

COLLABORATORI: Manzari e Orlando.

LE PAGELLE

CITTA' DI COSSATO

Bruscagin 6.5 Assolutamente incolpevole nei due gol subiti, Sacco lo fa sudare freddo una volta per tempo, nella seconda frazione di gioco é bravo a tenere a galla i suoi negando il tris a Mostoni, con un bell'intervento.

Martescu 6.5 Nella prima frazione di gioco riesce a tenere abbastanza bene Gado, quando però Licaj avanza Salvatore sulla trequarti, patisce un po' di più il fantasista novarese(37' st Hamine sv).

Cremonte 6.5 Dalla sua parte c'é Salvatore, fino a quando l'11 ospite rimane in campo fanno la guerra più totale, a tratti riesce a tenerlo bene, però quando il trequartista novarese si accende, propizia il gol dell'1-2.

Badan 7.5 Senza ombra di dubbio lui é il migliore dei suoi, gioca veramente un'ottima partita, nella prima frazione di gioco si inventa un gol con una traiettoria millimetrica che non lascia scampo a Baccin.

Adamo 6.5 In mezzo al campo cerca di fare il collante tra la difesa e l'attacco, quando ha palla cerca di allargare il gioco sugli esterni oppure di verticalizzare alla ricerca delle punte.

24' st Rocco 6.5 Entra nel momento in cui i suoi cercano di fare il forcing alla disperata ricerca del gol del pari, si abbassa molto per prendere palle cercando poi di innescare gli attaccanti.

Ndiaye 6.5 Tra i due centrali é quello che fa a sportellate con Sacco fino a quando il numero 9 ospite rimane in campo, negli ultimi minuti di partita sale a fare l'attaccante aggiunto per occupare l'area di rigore ospite.

Salzano 6 Premesso che anche un cieco vedrebbe che lui é un giocatore di categoria superiore, però quest'oggi non riesce veramente mai a pungere, né con occasioni personali, né con palle invitanti per i compagni.

Emanuele 6 Sulla corsia di destra cerca di giocare molto largo per tentare di aprire la difesa novarese, purtroppo per lui la sua ingenuità ad inizio ripresa causa il rigore del pari.

12' st Sabin 6.5 Entra nel momento in cui i compagni si buttano in picchiata in attacco per cercare il gol del pari, cerca di essere di supporto alla squadra sia in fase offensiva, sia in fase difensiva.

Canton 6.5 In attacco fa a sportellate con la difesa novarese cercando contemporaneamente di tenere palla per far salire la squadra quando gli ospiti attaccano, nel primo tempo va vicinissimo al gol.

Marteddu 6 In difesa gioca una partita di sacrificio cercando di impostare il gioco dal basso, nell'ultima occasione traccia una traiettoria con il contagiri per il colpo di testa di Panariello.

Fiore 6.5 Anche lui gioca molto largo per dare ampiezza al gioco dei suoi e per cercare di aprire la difesa novarese, si sacrifica molto per dare il suo contributo sia in fase offensiva, sia in fase difensiva.

12' st Panariello 7 Entra e fa la guerra più totale con la difesa novarese per spizzare palloni per i partner d'attacco, all'ultimo Baccin gli nega il gol del pari con un vero e proprio miracolo.

All Forzatti 6.5 Ha preparato la partita bene perché nel primo quarto d'ora i suoi non subiscono nulla, poi la sua squadra é brava a trovare il vantaggio che conserva per tutto il primo tempo, quell'uno-due ad inizio ripresa stende momentaneamente i suoi, che poi sono bravi a tornare all'arrembaggio nell'ultima parte di gara, senza dubbio questo é solo un incidente di percorso.

BRIGA

Baccin 7 Sul gol subito non ha nessuna colpa, per il resto non corre mai seri pericoli, anche se risponde presente tutte le volte in cui é chiamato in causa, nel finale blinda il successo con una parata semplicemente SUBLIME.

Eliseo 6.5 Riesce ad essere sempre piazzato nel modo giusto durante le offensive dei cossatesi, gioca molto stretto in fase difensiva e si allarga in fase di impostazione per amplificare il gioco (37' st Battaglia sv).

Marinou 6.5 Per lui bisogna fare sostanzialmente lo stesso discorso fatto per Eliseo, sempre ben posizionato, gioca stretto in fase difensiva e si allarga per dare ampiezza al gioco in fase di impostazione.

Manca 7 In mezzo al campo con Nalesso gioca un'ottima gara, bravo ad essere sempre d'aiuto alla difesa per uscire sempre palla a terra dal pressing degli ospiti.

Gibbin 6.5 E' quello che comanda la difesa, oltre a dirigere i lavori difensivi come un direttore d'orchestra fa a sportellate prima con Canton, e poi con Panariello.

Nalesso 7 Per lui bisogna fare sostanzialmente lo stesso discorso fatto per Manca, riesce a dare un ottimo contributo alla squadra sia in fase offensiva, sia in fase difensiva.

Asole 6.5 Gioca una buona gara dove agendo da terzino durante le fasi difensive, e cerca di fare l'esterno d'attacco aggiunto quando i suoi spingono riuscendo a creare una grande occasione da gol per Mostoni.

Gado 6.5 Quando gioca da trequartista non riesce ad inventarsi il guizzo decisivo, ma in compenso, quando il mister lo abbassa a centrocampo, riesce a giocare un'ottima partita perché dà qualità e quantità al gioco dei suoi.

30' st Sciascia 6.5 Entra e nell'ultimo quarto d'ora cerca di dare una mano alla squadra per contenere gli arrembaggi dei locali e per colpire in contropiede non appena si apre un varco.

Sacco 6.5 Gioca un'ottima gara, molto generoso fino a quando i crampi non gli presentano il conto, nel primo tempo sfiora il gol del pari con una conclusione chirurgica, mezzo punto in meno per la traversa colpita che nega il tris ai suoi, ma aldilà di questo, giù il cappello ad una prestazione del genere. 

24' st Cataldo 6.5 Entra e fa la guerra con la difesa di casa, si sbatte a destra ed a sinistra fino al triplice fischio per dare una mano a far salire la squadra.

Salvatore 7.5 Gioca una partita di sacrifico, quando gioca in fase svolge l'ordinario, ma quando il mister lo sposta sulla trequarti é veramente una mina vagante che fa molto male al Cossato, nel gol dell'1-2 spacca la porta con il gol del tre punti.

36' st Mostoni 6 Ha l'occasione per chiudere il match e si divora un gol già fatto, in compenso lotta come un leone su ogni pallone fino al triplice fischio finale.

Marra 8 Senza ombra di dubbio é il migliore in campo del match di Cossato, dagli undici metri é glaciale, poi é bravo ad attendere il momento giusto per colpire, servendo un cioccolatino più buono di quelli che si mangiano in Svizzera per Salvatore.

9' st Fornara 6.5 Entra e cerca di dare supporto alla squadra in fase difensiva, cercando di colpire non appena si apre un varco in attacco per poter colpire in contropiede.

All Licaj 8 Anche dopo il gol dell'1-0 che li ha portati virtualmente a -6, é bravissimo a continuare a far giocare i suoi palla a terra, ma soprattutto, giù il cappello perché quando ha alzato Salvatore sulla trequarti, é stata la mossa che ha ribaltato il match e che gli ha consentito di portarsi a casa i tre punti.

ARBITRO: Cafaro della sezione di Bra 7 Anche se la partita é sempre stata corretta, lui l'ha diretta nel migliore dei modi, sempre coerente nei metodi di giudizio e bravo a saper capire i momenti in cui i giocatori erano maggiormente nervosi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400