Cerca

Promozione

Mastrojanni, Cincinnato e Donega il trio delle meraviglie: poker BSR Grugliasco al Villarbasse

I padroni di casa ipotecano il successo con una prima frazione di gioco superlativa, chiusa sul 3-0. Gli ospiti non trovano lo spunto offensivo decisivo nella ripresa, e allo scadere arriva il poker finale

Mastrojanni, Cincinnato e Donega il trio delle meraviglie: poker BSR Grugliasco al Villarbasse

Saverio Mastrojanni si prende sulle spalle il BSR Grugliasco nella pesante vittoria sul Villarbasse

Uno straripante BSR Grugliasco rifila un sonoro 4-0 al Villarbasse e si aggiudica lo scontro salvezza. Il primo tempo dei padroni di casa è superlativo: Romano, Cincinnato e Mastrojanni firmano il tris al culmine di quarantacinque minuti di caratura assoluta. Ripresa all'insegna dell'amministrazione, con gli opspiti poco propositivi in fase offensiva. Allo scadere la prima punta gialloverde sigla la doppietta personale.

Sfida elettrizzante in ottica salvezza quella tra BSR Grugliasco e Villarbasse, 20a giornata della Promozione girone C. Ambedue le squadre si trovano in zona play-out separate da quattro lunghezze. I padroni di casa hanno 16 punti e sono reduci dal successo esterno di misura contro il Busca che ha dato nuova linfa vitale alla rosa allenata da Frattolillo. Bissare il successo di una settimana fa consentirebbe ai biancorossi di dare una sterzata all'annata. Ma non si tratterà di un'impresa semplice, dato che gli ospiti sono desiderosi, a loro volta, di tornare al successo di tappa dopo tre sconfitte consecutive. Un altro ko rappresenterebbe un colpo psicologico non indifferente per le ambizioni future dei ragazzi di Tarulli. La partita si preannuncia quindi decisamente avvincente. I padroni di casa sono protagonisti di un avvio molto convincente, approcciando il match con intensità, ritmo e pressing offensivo. Il BSR Grugliasco coniuga quantità e qualità e raccoglie i frutti del proprio lavoro al 24' sbloccando il risultato col colpo di testa di Romano. Dopo tre minuti, Cincinnato raddoppia sempre di testa. Sul finale della prima frazione di gioco Mastrojanni firma il tris. La ripresa vede i padroni di casa amministrare il vantaggio, gestendo il possesso palla. Il Villarbasse raramente si fa vedere in fase offensiva nell'arco dei secondi quarantacinque minuti. Allo scadere Mastrojanni trova la doppietta che porta il risultato sul 4-0 finale. Un successo di tappa vitale per il BSR Grugliasco, di contro la sconfitta aggrava ulteriormente la classifica del Villarbasse.

IL BSR GRUGLIASCO REGALA SPETTACOLO

L'avvio del match è subito movimento su ambedue i fronti offensivi, il ritmo di gioco è alto e entrambe le linee di centrocampo cercano spesso di verticalizzare per innescare i rispettivi reparti avanzati. Al 5' Battaglia effettua un cambio campo da destra verso sinistra che taglia fuori la difesa avversaria, ma Donega non riesce ad arpionare il pallone. La formazione di casa sfiora il vantaggio tre minuti dopo: Mastrojanni è protagonista di una progressione sulla corsia destra al termine della quale serve con tempismo perfetto Trevisani, il quale, però, non trova la specchio della porta da posizione favorevole, calciando alto un rigore in movimento. I padroni di casa cercano di sviluppare la manovra offensiva sfruttando maggiormente le ali, che con il loro dinamismo svariano sul fronte offensivo non offendo punti di riferimento alla retroguardia difensiva avversaria. Al 10' Mastrojanni, su assist di Donega molto ispirato sulla corsia mancina, stoppa e calcia a incrocio sul secondo palo colpendo il legno di sinistro. L'azione seguente Donega prova l'azione personale sempre partendo dalla sinistra e accentrandosi prova la conclusione di destro dalla distanza che sorvola di poco la traversa. Il BSR Grugliasco prosegue col proprio pressing offensivo cercando di verticalizzare anche per vie centrale come ad esempio con Battaglia, che esegue un filtrante rasoterra chirurgico per Mastrojanni, il quale manca di un soffio l'aggancio. La prima azione offensiva del Villarbasse arriva al 16' con Rabuffi che viene lanciato in profondità da Berti, ma Cappellazzo chiude senza esitazioni. Gli ospiti si fanno vedere un minuto dopo con Daghero che si defila sulla destra concludendo di destro non riuscendo a dare precisione al tiro dal limite dell'area di rigore. La formazione crea una notevole mole di gioco cercando di enfatizzare l'azione offensiva anche con le ripartenze dei terzini. Cappellazzo è protagonista di una discesa sulla fascia destra nella quale semina gli avversari, ma sbaglia il cross verso l'area. Al 24' il BSR Grugliasco passa in vantaggio: dagli sviluppi di un calcio piazzato dalla destra, Rizzo non stoppa il pallone rimettendolo in area di rigore, con Romano che di testa insacca da due passi sfruttando l'incertezza dell'estremo difensore avversario. Al 27' i padroni di casa trova il raddoppio: Mastrojanni calcia di sinistro al limite colpendo la traversa, secondo palo per lui, Cincinnato è il più lesto di tutti a ribattere in porta di testa. Gli ospiti provano a reagire anche con iniziative personali come quella di Peretto, che si destreggia al limite calciando di sinistro senza però riuscire a dare forza alla conclusione. La formazione di Frattolillo è padrona del gioco ma deve prestare attenzione alle ripartenze degli ospiti, che sfruttano la velocità di Rabuffi per attaccare la profondità, ma la difesa gialloverde è attenta e non si fa cogliere impreparata. Al 35' il BSR Grugliasco va vicino al tris con Romano che è bravo a smarcarsi in area, ma prova la conclusione invece di servire i compagni meglio appostati. Successivamente, Donega prima prova la conclusione di sinistro dai venti metri, ma il tiro è centrale e non impensierisce Rizzo, e dopo si conquista un calcio di punizione dalla sinistra senza riuscire a trovare lo specchio della porta. Al 42' arriva il tris gialloverde con Mastrojanni, che firma il 3-0 di testa su assist magistrale di Cincinnato dalla corsia mancina.

RIPRESA IN GESTIONE

Nessun cambio all'intervallo per ambedue le squadre, che riprendono coi medesimi undici. Al 2', Cincinnato prova l'azione personale dribblando tre avversari e calciando di destro in area di rigore, ma la sua conclusione viene ribattuta da uno dei centrali di difesa. Gli ospiti rispondono con Daghero che ci prova dai venti metri, il tiro però è debole e Sperandio para senza esitazione. La formazione casalinga non si accontentata dell'ampio vantaggio cercando di calare il poker: Cappellazzo crossa dalla destra sul lato opposto per Donega che tenta la conclusione di destro non trovando la porta, gesto balistico comunque da apprezzare. Al 12' il provvidenziale intervento in tackle di Borin intercetta Donega proprio al momento di calciare al termine di uno-due con Cincinnato. L'esterno offensivo gialloverde è imprevedibile e rappresenta una costante spina nel fianco nella retroguardia difensiva avversaria con le sue accelerazioni e dribbling. Dato il pesante passivo, Tarulli, allenatore del Villarbasse, getta nella mischia Fugalli, Miraglio e Gribaldo, rispettivamente per Berti, Peretto e Prelato, nel tentativo di dare una svolta al match inserendo forze fresche. Il primo squillo degli orange nella ripresa arriva al 22': il subentrato Pignataro si mette in proprio con un'iniziativa personale che lo porta a concludere con un sinistro a giro a incrocio tanto preciso quanto debole. Lo stesso attaccante si mette in luce per un'azione personale della fascia destra, al culmine della quale serve dal fondo De Vitti, quest'ultimo, però, svirgola la conclusione. Il Villarbasse prova a reagire al pesante passivo alzando il baricentro e la velocità delle giocate. Alla mezz'ora, Pignataro va vicino alla rete con una punizione a giro di destro sulla quale l'estremo difensore avversario è protagonista di un balzo felino per deviare la palla dal sette. Il BSR Grugliasco, forte del 3-0, amministra il gioco ma non appena alza il pressing offensivo, le occasioni per trovare il poker non mancano. Sempre sfruttando la velocità delle corsie laterali, al 36' il subentrato Ghione scatta sulla destra e prova un tiro-cross che non finalizza l'azione. Cinque minuti dopo, i gialloverdi sfiorano il poker: Tempo si smarca in area con un dribbling in velocità e serve rasoterra Mastrojanni che questa volta calcia in modo scoordinato, la sua conclusione sorvola la traversa. Lo stesso Mastrojanni si rifà al 47' calando il poker con un tiro di destro all'angolino sinistro sfruttando un pallone vagante in area di rigore. Al triplice fischio del direttore di gara il BSR Grugliasco gioisce per il perentorio successo per 4-0, di contro per il Villarbasse arriva la quarta sconfitta consecutiva che complica ulteriormente il percorso stagionale dei ragazzi di Tarulli.

IL TABELLINO

BSR GRUGLIASCO-VILLARBASSE 4-0 RETI: 24' Romano (B), 27' Cincinnato (B), 42' Mastrojanni (B), 47' st Mastrojanni (B).
BSR GRUGLIASCO (4-3-3): Sperandio 6.5, Cappellazzo 7, Sillano 7, Spadaro 6.5, Battaglia 7 (39' st Ciurca sv), Agosta 6.5, Trevisani 7 (43' st Zini sv), Cincinnato 8 (24' st Tempo 6.5), Mastrojanni 9, Donega 8 (20' st Parigi 7), Romano 7.5 (33' st Ghione 6.5). A disp. Vello, Marmo G., Micelotta. All. Frattolillo 8.
VILLARBASSE (4-4-2): Rizzo 6, Agnolon 5.5, Borin 6, De Stefani 6, Prelato 5.5 (20' st Gribaldo 6), Peretto 6 (14' st Miraglio F. 7), Berti 6 (35' st Scalea sv), Russo D. 6 (16' st Fugalli 6), Daghero 6.5, Rabuffi 5.5 (37' Pignataro 7), De Vitti 6.5. A disp. Fina, Scassa, Petulla, Promio . All. Tarulli 5.5.
ARBITRO: Biasiol di Nichelino 6.5.
AMMONITI: 29' Agnolon (V), 18' st Donega[00] (B), 18' st Daghero[04] (V).

LE PAGELLE

BSR GRUGLIASCO
Sperandio 6.5
Non viene impegnato molto dalle conclusioni del Villarbasse a causa della sterilità del reparto avanzato avversario. Tuttavia nell'unica reale circostanza nella quale viene chiamato in causa si fa trovare pronto sventando la punzione di Pignataro diretta sotto il sette.
Cappellazzo 7 Sulla corsia di destra svolge ambedue le fasi con forza atletica e intelligenza tattica. Sa perfettamente quando può attaccare la profondità in fase di spinta e quando deve dare una mano in copertura per fronteggiare le ripartenze degli opsiti.
Sillano 7 Sulla fascia il discorso è simile a quello fatto per il suo collega di reparto sul lato opposto del rettangolo verde. Offre grande intensità alla manovra offensiva dei padroni di casa e l'intesa con Donega è notevole, tanto da creare una catena di destra decisamente pericolosa per la retroguardia difensiva avversaria.
Spadaro 6.5 Gli ospiti creano molto poco in fase offensiva, con pochi spunti o giocate che possano creare qualche grattacapo alla retroguardia difensiva. Ragion per cui non lo si nota molto, è abbastanza inoperso e non deve confrontarsi con particolari spauracchi nell'arco dei novanta minuti.
Battaglia 7 Abbandona il terreno di gioco sul finale del match successivamente a una prestazione notevole sia dal punto di vista atletico sia tecnico. Coniuga quantità e qualità sulla mediana, impostando l'azione dal basso e fungendo schermo per la difesa. Da apprezzare la sua cattiveria agonistica, nei contrasti non è mai scomposto. (39' Ciurca sv).
Agosta 6.5 Vale quanto detto per il suo compagno di reparto. Data la sterilità offensiva della formazione ospite, è inoperoso per lunghi tratti dell'incontro. Poche volte gli attaccanti del Villarbasse si rendono minacciosi con qualche spunto o giocata che possa far vacillare la resistenza della difesa gialloverde.
Trevisani 7 Offre una prova molto solida sulla linea di centrocampo. Nell'arco del match lo si denota per la sua capacità di verticalizzare la manovra offensiva cercando sovente la profondità per sfruttare la velocità di Romano. (43' Zini sv).
Cincinnato 8 La sua partita è fondamentalmente perfetta. Preciso, ispirato, cinico e tecnico. Realizza la rete che consente al BSR Grugliasco di trovare il raddoppio e successivamente fornisce l'assist del 3-0 a Mastrojanni. Abbandona il rettangolo verde a metà della seconda frazione di gioco.
24' st Tempo 6.5 Disputa gli ultimi venti minuti con intelligenza tattica dando sempre una mano in fase difensiva.
Mastrojanni 9 Due legni, un palo e un traversa, due gol, uno per tempo, e tante giocate di primo piano. Nell'arco della prima frazione di gioco si pone come punto di riferimento del reparto offenivo, si defila, apre gli spazi e crea occasioni da rete per lui e per i suoi compagni. Nella ripresa, complice la gestione del risultato da parte dei padroni di casa, funge da regista offensivo tenendo alta la squadra. Nel finale trova la doppietta personale, che senza sfortuna sarebbe stato un poker.
Donega 7.5 La sua è la rete che apre le marcature, sbloccando il risultato a favore della sua squadra. E' molto intraprendente e rappresenta una spina nel fianco continua per i difensori orange. Tuttavia in qualche occasione poteva essere più altruista nel servire un compagno in posizione più favorevole.
20' st Parigi 6.5 Il suo ingresso in campo è positivo, mostra subito la giusta attitudine mentale al match e si rende protagonista con qualche discesa sulla corsia mancina.
Romano 8 Il suo dinamismo unita alla sua velocità nel breve non offrono punti di riferimento alla difesa avversaria, che sovente fatica nell'arginare le sue progressioni. Crea spesso superiorità numerica con le sue giocate, rappresenta costantemente un pericolo per il Villarbasse ogni qual volta tenta la giocata.
33' st Ghione 6.5 Viene gettato nella mischia per l'ultimo quarto d'ora, non fa rimpiangere il compagno sostituito.

VILLARBASSE
Rizzo 6 Sulla rete del vantaggio firmato da Romano sbaglia l'intervento rimettendo di fatto il pallone all'interno dell'area piccola fornendo l'assist all'attaccante gialloverde. Forse è stato disturbato dal sole, non calcolando bene l'uscita. Nelle altre tre reti subenti è esenta da colpe.
Agnolon 5.5 L'ammonizione rimediata verso la mezz'ora della prima frazione di gioco è stata la dimostrazione del suo nervosismo. La velocità e il dinamismo degli attaccanti della formazioni di casa lo mettono a dura prova, anche psicologicamente.
Borin 6 Il compito odierno, ovvero quello di far fronte alla qualità dell'attacco del BSR Grugliasco, era arduo. Offre una prestazione sufficiente, ma non esaltante. Tutto sommato barcolla ma non molla.
De Stefani 6 Così come Borin, al centro della difesa riesce di tanto in tanto a tamponare l'offensiva gialloverde con qualche intervento o provvidenziale chiusura in scivolata, ma quanta fatica.
Prelato 5.5 Sulla corsia mancina non lo si nota mai per qualche progressione o attacco alla profondità al fine di dare sostegno alla manovra offensiva. Spesso rimane in difesa per cercare di contrastare lo scatenato Romano, ma sovente non riesce a stare al passo con l'esterno offensivo.
20' st Gribaldo 6 Porta una ventata di freschezza sulla fascia sinistra, forse sarebbe stato meglio farlo subentrare in avvio di ripresa.
Peretto 6 Prova a farsi vedere in attacco cercando lo spunto decisivo, ma non è abbastanza per mettere in difficoltà la retroguardia avversaria. Viene sostituito verso il quarto d'ora della ripresa.
14' st Miraglio 7 Il mister gli concede la mezz'ora finale ed è autore di una buona prestazione con progressioni sulla sinistra e qualche cross interessante.
Berti 6 A centrocampo si trova spesso in difficoltà nell'impostare il gioco dato che il pressing offensivo dei padroni di casa. Il BSR Grugliasco fa sentire la propria fisicità con un forcing estenuante che non gli consente di verticalizzare per innescare il reparto avanzato. (35' st Scalea sv).
Russo 6 Il forcing dei padroni di casa è decisamente asfissiante e a centrocampo si trova in difficoltà venendo di fatto sovrastato. Dopo un primo tempo caratterizzato da pochi lampi da parte sua, viene sostituito poco dopo il quarto d'ora nel secondo tempo.
16' st Fugalli 6 Fondamentalmente la sua prestazione è simile a quella del compagno sostiuito, ma subentra nel momento in cui la situazione è già ampiamente compromessa.
Daghero 6.5 Tenta di dare una scossa all'attacco del Villarbasse provandosi a mettersi in proprio con iniziative personale che quanto meno danno vigore all'attacco orange. Da apprezzare il suo impegno.
Rabuffi 5.5 Viene sostituito verso la conclusione della prima frazione di gioco, la sua prestazione non è brillante ma va anche detto che non è stato messo nelle condizioni di incidere da parte dei compagni di squadra.
37' pt Pignataro 7 E' uno dei migliori della formazione casalinga, nella ripresa prova a dare una scossa anche con sfruttando i calci piazzati. Solamente un riflesso felino di Sperandio gli nega la gioia del gol.
De Vitti 6.5 Deve fronteggiare da solo il muro difensivo del BSR Grugliasco senza essere supportato a dovere dal centrocampo. E' il più penalizzato dalle difficoltà della sua squadra, ma nonostante questo non demorde mai cercando di svariare spesso sul fronte offensivo o abbassandosi per ricevere il pallone.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400