Cerca

Promozione

Otto gol per riprendersi la vetta del campionato

Campani e Checchi stellari, la squadra di Greco si riprende il primo posto in classifica

Campani Club Milanese

Lorenzo Campani, autore di una tripletta nel match Club Milanese-Segrate e migliore in campo

Dopo la battuta d'arresto contro il Senna Gloria, il Club Milanese torna alla vittoria e lo fa abbattendo il Segrate nella 26^ giornata del girone E del campionato di Promozione. I padroni di casa si impongono con quattro gol per tempo e un netto 8-2 in una partita spettacolare già nel primo tempo, chiuso con addirittura sei reti. Gli ospiti prima vanno sotto per 2-0, poi ritornano miracolosamente in gara, restando aggrappati alla partita per i primi 45 minuti, ma l’espulsione molto ingenua di Pedrini e le giornate d’oro di Campani, autore di una tripletta, e di Checchi, due volte a segno, consegnano i tre punti alla squadra di Greco, che effettua il controsorpasso in testa sulla Soresinese, bloccata a sorpresa sull’1-1 da un Cologno duro a gettare la spugna. Agli ospiti non basta la volontà di Bozzoli che, con la sua doppietta, aveva dato speranze nella prima frazione di gioco.

URAGANO CAMPANI

La partenza è col botto. Dopo appena due minuti, alla prima occasione, il Club Milanese passa con Campani, che svetta di testa su corner perfetto di Malaspina. Questo schema da calcio d’angolo sarà una delle chiavi dell’incontro, dato che consentirà al numero 9 di segnare anche il 3-2 e di andare vicino al gol in un’altra occasione. Il gol subito a freddo fa perdere i riferimenti al Segrate che, dopo neanche 10 minuti, è già sotto di due reti. Campani sfonda a destra, dove Sgrambiglia è in seria difficoltà, e serve in mezzo per Mendola, lesto a raddoppiare. Tutto facile? Assolutamente no. Gli avversari riescono a reagire grazie a Cecere che, al 14’, strappa il pallone a Malaspina e lancia Bozzoli, che riapre i conti. L’undici gialloblù è scatenato e dopo quattro minuti sfrutta il secondo errore in uscita dei padroni di casa – colpevole il capitano Tomat – e infila Todesco. 2-2. Incredibile. Ma ancora più incredibile è l’occasione che capita sui piedi di Tresoldi, su cui il portiere della squadra sandonatese interviene con grande reattività negando il gol della rimonta. Vantaggio che invece porta al 34’ ancora Campani di testa. E dopo quattro minuti il bomber si fa largo ancora sulla destra colpendo il palo, sul cui rimpallo Checchi si traveste da Re Mida e trasforma in oro l'opportunità: è poker. Il quarto centro costa il secondo giallo al tecnico del Segrate Perico, che si lamenta per la posizione di partenza molto sospetta di Campani. 

CLUB MILANESE DILAGANTE

L’espulsione di Pedrini, per doppia ammonizione, al quarto della ripresa è la pietra tombale sulla gara, con Nasi e compagni che non riescono più a tenere le distanze. Checchi realizza la sua doppietta su assist di Barbieri, mentre Malaspina trasforma un rigore concesso da Passarotti per fallo di Zini su Paoletti. Il Segrate non c’è più. Robbiati – tra i migliori in campo – e Colombo sfrecciano sulle fasce, mentre Bozzi, neo-entrato, crea scompiglio, facendo nascere il gol del 7-2. Barbieri calcia male su un suo cross basso, ma sulla palla vagante si avventa Campani, che sigla la sua tripletta. Il risultato, poi, viene completato dal gioiello espressione della grande opera di selezione dei giovani del DS Marozzi, ovvero Baronchelli, bravissimo a insaccare dopo una super azione di Checchi. L’8-2 finale è, forse, un passivo oltremodo esagerato per gli uomini di Perico, sulla cui prestazione pesa in modo eccessivo il cartellino rosso di Pedrini. Il Club Milanese vince e si riprende il primo posto, stavolta in solitario: la corsa all'Eccellenza prosegue.

IL TABELLINO

CLUB MILANESE-SEGRATE 8-2
RETI (2-0; 2-2; 8-2): 2', 34' e 34' st Campani (C), 9' Mendola (C), 14' e 18' Bozzoli (S), 38' e 6' st Checchi (C), 10' st Malaspina (rig.) (C), 37' st Baronchelli (C).
CLUB MILANESE (4-3-1-2): Todesco 6.5 (38' st Ratto sv), Robbiati 8 (35' st Baronchelli 6.5), Colombo 7, Mendola 7.5, Allegretti 7.5 (30' st Davenia sv), Tomat 7, Barbieri 7, Paoletti 7.5 (13' st Indelicato 6), Campani 9, Malaspina 8 (27' st Bozzi 6.5), Checchi 8.5. A disp. Mattiolo, Stroppa A., Puccio, Migliavacca. All. Greco 8.
SEGRATE (4-3-3): Biazzi 5, Sgrambiglia 4.5 (39' Di Palma 5) Ranzini 5.5, Cecere 6, Pedrini 4.5, Zini 5, Tresoldi 5 (21' st Samà sv), Verrone 5 (13' st Sotomayor 6), Cereda 5 (9' st Leobilla 5), Nasi 5, Bozzoli 6.5 (32' st Ferraguto sv). A disp. Sgura, Vailati Molina, Lokumu, Tecchio. All. Perico 5.
ARBITRO: Passarotti di Mantova 6.5.
ASSISTENTI: Cogrossi e Carissimi.
AMMONITI: Pedrini (S), Cecere (S), Indelicato (C), Barbieri (C).
ESPULSO: 4' st Pedrini (S).

LE PAGELLE

CLUB MILANESE
Todesco 6.5 Poco impegnato, ma tiene a galla la squadra nel primo tempo con una grande parata su Tresoldi. (38' st Ratto sv).
Robbiati 8 Partita stupenda del terzino classe 2001. Spinge dal primo minuto con grande qualità, creando continui pericoli sulla destra. I suoi cross sono letali.
35’ st Baronchelli 6.5 Entra e segna un gol importante per lui e per l’autostima. Ben fatto.
Colombo 7 Nel primo tempo fatica, sbagliando diversi appoggi. Nella ripresa, soprattutto dopo il rosso di Pedrini, spinge ed è una continua spina nel fianco. Sfiora il gol con una bella sgroppata.
Mendola 7.5 Se il Club Milanese parte così forte è anche e soprattutto merito suo. È in ogni zona del campo e ha il merito di trovare il gol con un grande inserimento su assist di Campani.
Allegretti 7.5 Non sbaglia niente. Precisissimo nelle chiusure, mai in sofferenza ed elegante nel palleggio. I suoi lanci alle spalle della difesa avversaria sono sempre insidiosi e sono un’arma importante per la squadra. (30’ st Davenia sv).
Tomat 7 Mezzo voto in meno per il clamoroso errore che spalanca la strada al 2-2 di Bozzoli. Poi, però, da ottimo capitano, si riscatta e guida la riscossa dei suoi.
Barbieri 7 Due assist, uno voluto, uno sbagliando il tiro, e tanta corsa. Anche lui, come Tomat, si prende mezzo voto in meno per l’ammonizione ingenua – e inutile – presa a risultato ormai ampiamente acquisito.
Paoletti 7.5 Corsa continua e qualità. Non cala mai di intensità e, nonostante questo, non sbaglia un pallone, procurandosi anche il rigore. Il centrocampo è ai suoi piedi.
13’ st Indelicato 6 Entra quando la partita è già virtualmente chiusa. Nervoso, prende un’ammonizione evitabile.
Campani 9 Semplicemente inarrestabile. Segna tre gol, ma la sua partita va ben oltre una fantastica tripletta. L’intesa con Checchi è perfetta, così come l’assist per la rete di Mendola. Quando ha palla la difesa del Segrate trema. E fa bene.
Malaspina 8 Perfetto su calcio piazzato – sia sui corner che su rigore – meno quando si fa soffiare il pallone da Cecere. È l’unico errore della sua partita e, considerando il risultato finale, si può perdonare.
27’ st Bozzi 6.5 Costruisce la rete del 7-2 con un bello spunto sulla destra.
Checchi 8.5 La coppia con Campani ha un’intesa invidiabile. I due si cercano e si trovano, creando scompiglio in area del Segrate. Segna due gol da vero opportunista e offre a Baronchelli un assist d’oro dopo 30 metri di cavalcata.
All. Greco 8 Dopo il pareggio la squadra ha rischiato di subire il contraccolpo. I suoi ragazzi, però, sono bravi a reagire e a trovare una vittoria fondamentale.

SEGRATE
Biazzi 5 Potrebbe tentare qualche uscita in più, ma la verità è che può fare molto poco sui gol incassati.
Sgrambiglia 4.5 Trentanove minuti disastrosi per il giovane terzino. Campani lo manda in confusione e affonda quando vuole. Perico lo cambia per avere più stabilità. È giovane, però, e avrà tempo di crescere e migliorare con calma.
39’ Di Palma 5 Entra per dare stabilità, ma non riesce a stare dietro agli attaccanti dei padroni di casa.
Ranzini 5.5 Nella ripresa il Club sfonda da tutte le parti. Lui prova a mettere qualche pezza, ma senza riuscirci.
Cecere 6 Non molla mai. Strappa il pallone a Malaspina per il gol del 2-1 e prova a rincorrere sempre gli avversari. È l’anima del Segrate.
Pedrini 4.5 Il secondo giallo nel giro di dieci minuti è un’ingenuità troppo grande e chiude, definitivamente, la partita. Errori di gioventù: imparerà.
Zini 5 Il fallo su Paoletti è il simbolo di una partita giocata in costante difficoltà. Troppe imprecisioni anche prima e diversi
appoggi sbagliati.
Tresoldi 5 Sbaglia il gol del possibile 3-2 che avrebbe potuto essere la sliding doors della gara. Peccato. (21’ st Samà sv).
Verrone 5 Il centrocampo del Club Milanese lo sovrasta e non gli consente di giocare. Non si vede praticamente mai né in fase offensiva né in quella difensiva.
13’ st Sotomayor 6 Entra a gara finita, ma ci mette grinta e intensità. Bene così.
Cereda 5 Nessuna vera occasione e pochi palloni tenuti. Giornata molto difficile per l’attaccante di Perico, che esce senza essere mai pericoloso.
9’ st Leobilla 5 Quando entra i giochi sono fatti.
Nasi 5 Non riesce a essere dentro la partita. Non mette lo zampino nei gol e non crea presupposti per segnare.
Bozzoli 6.5 Segna due gol importanti, che danno fiducia, per un momento, al Segrate. Non ha colpe e, anzi, può avere la magra consolazione personale della doppietta. (32’ st Ferraguto sv).
All.: Perico 5 Si fa espellere per due gialli dopo troppe proteste. I suoi ragazzi ci provano, ma calano drasticamente dopo il rosso di Pedrini.

ARBITRO
Passarotti di Mantova 6.5 Ottima la gestione dei cartellini. Qualche dubbio su un paio di fuorigioco, ma non sono di sua competenza.

LE INTERVISTE

Il commento dell'allenatore del Club Milanese Giuseppe Greco dopo la vittoria: «Nell'intervallo ero molto arrabbiato nonostante il 4-2. Con loro abbiamo avuto lo stesso problema all'andata e abbiamo pareggiato. E' una casualità che poteva costarci caro. Comunque abbiamo fatto delle belle cose e la partita non è mai stata in discussione».

Il commento di Giuliano Perico, tecnico del Segrate: «Le decisioni dei guardalinee non hanno aiutato. Capisco se l'arbitro è da solo, ma non è possibile che i guardalinee non vedano un fuorigioco di tre metri».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400