Cerca

Promozione

Di Napoli ferma la capolista nella settimana infinita

Pezzi da novanta, tornano le big della vigilia in corsa per un posto nei playoff

Di Napoli Cologno

Arturo Di Napoli, Re Artù, allenatore del Cologno

La settimana del turno infrasettimanale ha regalato una nuova leader del campionato: il Club Milanese guarda tutti dall'alto, seppur con una sola lunghezza di vantaggio sulla Soresinese, fermata dal Cologno di Di Napoli. E domani diventa un antipasto invitante prima del piatto forte di domenica 3 aprile, data da segnare rigorosamente sul calendario: andrà in scena lo scontro diretto che potrebbe valere ben più dei tre punti in palio. La lotta playoff, dietro, si infiamma: Romanengo terza in classifica, mentre finalmente risalgono Casalpusterlengo e Tribiano, che stanno trovando maggior continuità. Villa e Settalese al settimo posto, in mezzo a Soncinese e Paullese, che sono attese da un autentico tour de force, vista l'incombenza dei quarti di finale di Coppa previsti mercoledì 30 marzo. Barona Sp. e Segrate nel limbo, attente al fiato sul collo di un lanciatissimo Senna Gloria, mentre in coda le ultime quattro sono pronte a giocarsi tutto, con un primo appuntamento previsto già domenica.

PROMO E

GIORNATA 22

Il risultato clamoroso della domenica, per via delle proporzioni, è indubbiamente l’8-2 rifilato dal Club Milanese al Segrate, match seguito dalla nostra redazione. Campani sontuoso autore di una tripletta, Checchi registra una doppietta, a segno anche Mendola e il giovane Baronchelli, prodotto della florida Under 19 della società, e un’autorete di Malaspina a completare l’ottetto. Di Bozzoli le due reti del momentaneo pareggio ospite. Al link di seguito tutti i dettagli del match.

La vittoria della squadra di Greco vale doppio, considerando che vola in testa. E per ciò ringrazia il Cologno, che compie l’impresa a Soresina, strappando un punto ai rivali per la promozione dei sandonatesi: il rigore di Mihana alla mezz’ora rischia persino di far vincere la squadra di Re Artù Di Napoli, la quale, al contrario, viene raggiunta da un altro penalty, al 30’ del secondo tempo, stavolta trasformato da Brunetti: finisce 1-1.

Risultato pesante anche della Soncinese, che rifila una “manita” al Bresso: 5-1 senza appello. Mattatore Ghidinelli, che apre e chiude il conto, prima con un colpo strepitoso su assist di Pepa al 7’ e poi trovando la doppietta personale nel finale di partita su servizio di Nossa. Dopo 26 minuti la gara è già in ghiaccio: il 2-0 firmato Mazzini, che di testa spinge in rete il corner di Ruscitto, precede il tris di Pepa, bravo a chiudere la bella iniziativa di Stringa sulla fascia. A inizio ripresa, ancora Ghidinelli protagonista, stavolta nelle vesti di assistman: Marchiondelli di testa ringrazia. Prima del gol del 5-1, sussulto ospite con Miceli, che al 27’ risolve una mischia e regala il gol della bandiera.

Fuochi d’artificio anche nel match tra Villa e Atletico CVS, con i bianconeri che vanno sotto dopo 5 minuti per merito di Pedrazzini, ma che rappresenta solo un’illusione per Igino, in quanto di lì a poco si scatena l’uragano Maraschio: il primo tempo termina 2-1 per i locali grazie alla doppietta del capocannoniere della squadra. Dopo l’intervallo, Iacopetta, con deviazione decisiva di Negri, firma il 3-1. Chiusa? Neanche a dirlo, perché Gatto ha l’opportunità di riaprirla dagli undici metri, ma Strano si esalta e sventa il tentativo di rimonta. Nel finale il gol di Pardu che fissa il risultato sul 3-2. L’allenatore del Villa Pietro Altarelli: «Abbiamo sbagliato tanti gol, potevamo chiuderla anzitempo e ampiamente. Soddisfatto per la vittoria». Guido Viandanti, DS dell’Atletico CVS, a fine gara riconosce i meriti degli avversari: «Loro giocano molto bene, sul sintetico hanno dimostrato di valere. Avrebbero potuto incrementare il loro bottino nel secondo tempo, noi abbiamo sbagliato molto a inizio ripresa. Recriminiamo per un paio di occasioni nella prima frazione di gioco e per il calcio di rigore fallito».

Cade il Romanengo, battuto da una Paullese cuore e grinta per 2-0, che riesce ad ottenere una vittoria prestigiosa, continuando a coltivare qualche speranza playoff. Decidono Mucci al 10’ e Radaelli al 32’ della ripresa, che frenano la corsa di Tessadori, alla caccia del duo di testa.

Colpo esterno del Casalpusterlengo, ormai sempre più prepotentemente tornato a respirare aria di alta classifica. Eppure, il La Spezia disputa una partita esemplare, andando persino in vantaggio con Fumarolo dal dischetto al 28’ del primo tempo. I due Pezzi grossi ospiti, però, confezionano il pari: Lorenzo sfrutta al meglio l’assist di Filippo prima dell’intervallo. Nella ripresa, un calcio di rigore di Cheddia decide l’incontro a favore della squadra della provincia lodigiana per 2-1. Il dirigente del club di Via Famagosta, Paolo Scarzella: «Sconfitte a raffica immeritate. Stiamo avendo tanta sfortuna, paghiamo a caro prezzo gli episodi». L’analisi di Francesco Guaitamacchi, tecnico del Casalpusterlengo: «Non bisogna mai dare nulla per scontato. Oggi abbiamo calato la tensione e le partite si possono complicare. Nel primo tempo ci hanno messo in difficoltà, con un rigore giusto. La partita stava diventando critica, ma siamo stati bravi a raddrizzarla».

Se il Club Milanese ha fatto il botto, la palma dell’impresa di giornata spetta indubbiamente al Senna Gloria, che vince uno scontro difficile grazie alla rete del grande ex di giornata, Tchetchoua Stendhal, con alle spalle sette stagioni vissute a Tribiano e che vince il duello con Aldric, battendo 1-0 gli avversari. L’allenatore Roberto Scarpellini felice per il successo: «È una giornata positiva per la prestazione e per il risultato. In entrambi i casi stiamo dando continuità. Ci stiamo esprimendo bene. Sulla classifica non abbiamo fatto nulla, mancano ancora 8 partite, dobbiamo rimanere concentrati».

Barona Sporting corsara a Settala: gli uomini di Papa stendono 2-0 i giallorossi con le reti di Joderi e Fantaziu tra il 30’ e il 35’ del secondo tempo. Proprio il tecnico ospite a fine partita può ritenersi soddisfatto: «Abbiamo fatto una gran partita. Primo tempo meglio noi, dopo l’intervallo siamo cresciuti e abbiamo legittimato il successo. Oggi davvero meritano tutti i ragazzi».

GIORNATA 23

In una settimana infinita, è arrivata anche la scorpacciata offerta dal turno infrasettimanale, con ben 26 gol e con guizzi soprattutto nelle zone alte della classifica, con una bagarre playoff che diventa sempre più serrata.

Il Club Milanese mantiene la vetta del campionato vincendo una trasferta insidiosissima, avendo la meglio nel big match contro la Soncinese: l’uomo della giornata è Checchi, che al 23’ batte Milanesi e decide l’incontro terminato 1-0. Una caduta fragorosa per i biancorossi, che scivolano temporaneamente fuori dalla zona spareggi, seppur con una risibile distanza di un punto. Medesima differenza tra la capolista e la Soresinese, che si riscatta dopo il mezzo passo falso contro il Cologno e stavolta sbanca un terreno difficile, quello del Villa: sotto per il 13° gol stagionale di Maraschio, la compagine di Mizzotti pareggia con Guerci nel primo tempo e, al 20’ della ripresa, trova il successo con Berishaku, che fissa il punteggio sull'1-2. In zona playoff si ritrovano finalmente le grandi favorite della vigilia, Tribiano e Casalpusterlengo. I primi travolgono 5-1 la Barona Sporting, con Ruggieri e Tini sugli scudi autori di una doppietta ciascuno. Momentaneo 1-1 di Joderi, giunto all’ottava rete in campionato. Nel finale, a fissare il risultato finale, l’autorete di Bove. I secondi si confermano in un buon momento e battono 3-0 l’Atletico CVS: un gol stupendo di Visigalli apre le marcature, poi un gol a testa dei fratelli Pezzi per chiudere la pratica. Al terzo posto si ripresenta invece il Romanengo, che espugna Bresso per 1-0 con la rete di Cavallanti al 34’, assolutamente tornato sui livelli attesi tutta la stagione. Menzione per i padroni di casa, che hanno tenuto testa agli avversari con una brillante prestazione: occorre fare punti, ma lo spirito per inseguire una complicata salvezza è vivo. La Paullese nel segno del 5: dopo aver battuto il Romanengo, ne fa 5 anche al Segrate, che continua a subire troppe reti. Il 5-2 finale porta la firma di 5 marcatori differenti: Cristarella, Rapelli e Cecconello chiudono virtualmente il match nel primo tempo, Arnanno e Verri annullano le speranze di un clamoroso ribaltone della squadra ospite, che con la doppietta di Santi nei primi 17 minuti si era rimessa sulla strada giusta. Colpo della Settalese, che vince 2-0 in trasferta con un gol per tempo di Reali e fa volare i giallorossi di Zecchillo, affondando un La Spezia che continua ad attaccare senza trovare la via della rete: urgono rimedi urgenti. Infine, Senna Gloria batte Cologno in rimonta: Mihana su rigore sembra promettere un’altra serata produttiva, ma un altro penalty di Raimondo nel primo tempo e il successivo 2-1 di Tchetchoua, eroe della settimana, lanciano Scarpellini, che adesso ha di mira il Segrate per uscire dal pantano pericolosissimo dei playout.

TRAILER GIORNATA 24

Sfida playoff tra due delle grandi favorite della vigilia, adesso pronte a battagliare per un posto negli spareggi post-season: la nostra Redazione seguirà il match tra Casalpusterlengo e Villa, entrambe provenienti da due vittorie e vogliose di dare il morso decisivo al campionato.
Prosegue invece il duello a distanza tra le due squadre in vetta. Impegno probante per il Club Milanese, chiamato a disputare il big match di giornata contro il Tribiano: per quest'ultimo è l'occasione per rientrare definitivamente in corsa per il primo posto. Una mancata vittoria vorrebbe dire addio ai sogni di promozione diretta, continuando a cullare i playoff; dall'altra parte, i sandonatesi sono chiamati alla seconda prova di maturità, dopo aver superato il primo esame a Soncino. La Soresinese sarà di scena a Segrate, contro una squadra in crisi di risultati e che vuole provare a raddrizzare il trend con un risultato di fiducia: ospiti favoriti, ma occhio alle sorprese. In tutto ciò, il Romanengo gioca in casa provando a sfruttare i vari incroci, seppur con l'avversario più in forma del raggruppamento, il Senna Gloria guidato dal grande ex in panchina Scarpellini. La Soncinese prova a reagire in casa della Barona Sporting, mentre la Settalese chiede strada al Cologno. In coda, l'Atletico CVS è chiamato a conquistare punti contro la Paullese, mentre la sfida tra le ultime due della classe sa di sfida fondamentale: Bresso e La Spezia si giocano tanto nel match di domani.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400