Cerca

Promozione

Da 2-1 a 2-3 in 4 minuti: ecco i verdetti dei Quarti di Coppa Lombardia

Due sfide terminano ai calci di rigore, mentre l'ultima segna un'altra pagina di storia nel libro del club gialloblù

Vighignolo Promozione Coppa Lombardia

La festa dei giocatori del Vighignolo dopo il ribaltone nei minuti finali in casa della Paullese

A tre settimane dall'ultimo Ottavo di Finale, quel Morazzone-Accademia Inveruno disputato 4 mesi dopo gli altri sette, la Coppa Lombardia ha le sue Fantastiche 4 che si contenderanno il titolo. Una cerchia ristretta che si divive esattamente in due parti: chi la qualificazione se l'è guadagnata nei tempi regolamentari e chi l'ha conseguita, di nuovo, ai calci di rigore.

ACCESSO DIRETTO

Il primo caso è quello della ColicoDerviese, che scrive l'ennesima pagina della sua storia. In casa del Casazza, infatti, i gialloblù si impongono 0-2 e accedono per la prima volta alla Final Four, confermando anche lo strano bipolarismo di una stagione che li vede faticare in campionato e sorprendere in Coppa. Con 22 punti in 24 giornate la formazione lecchese era quella con la media punti/partite più bassa degli Ottavi, ma grazie alla reti di Agustoni e Loppi può continuare a sognare un trofeo. Un percorso che, se alziamo lo sguardo in Eccellenza, ricorda un po' quello di un'altra squadra gialloblù: il Ciliverghe, quartultimo in campionato e vincitore della Coppa Lombardia; che possa essere anche il destino di Battistini e dei suoi ragazzi? Per scoprirlo bisognerà aspettare il prossimo turno, nel frattempo la Colico può godersi un'altra impresa.

La festa dei gialloblù del tecnico Danilo Battistini e del ds Andrea Riva

Non ci saranno l'ansia e quella strana sensazione che ti trasmettono i rigori, ma le emozioni di sicuro non mancano nel 2-3 che vede il Vighignolo uscire vincitore dalle mura della Paullese. In vantaggio al 33' con bomber Lolli, gli ospiti vengono raggiunti poco prima di rientrare negli spogliatoi da Cristarella e, tre minuti dopo esser tornati in campo, vengono gelati da Verri, che completa la rimonta dei gialloneri. È la rete di un 2-1 che sembra destinato a resistere fino alla fine, ma in quattro minuti la storia cambia corso: al 38' Sow pareggia i conti, poi al 42' è ancora il solito Lolli a mettere la firma sull'accesso alle Semifinali.

TUTTO IN 11 METRI

I calci di rigore sono il legame degli ultimi due Quarti di Finale, ma di uno in particolare, ovvero quello tra Castellana e Soncinese. Dopo aver entrambe superato gli Ottavi proprio dal dischetto, le due compagini vi si ritrovano per superare il secondo turno a eliminazione diretta. Un epilogo frutto dell'1-1 maturato sul campo, dove prima Profeta (proprio su rigore) porta in vantaggio gli ospiti al 10' del primo tempo, poi Casella ristabilisce la parità al 25' della ripresa. È un equilibrio che non si sblocca più, fino alla classica lotteria che vede trionfare i ragazzi di Cantoni 2-4.

La festa negli spogliatoi della Soncinese

Ripercorre gli 11 metri nuovamente anche l'Accademia Inveruno, l'ultima a conquistare il ticket per i Quarti proprio grazie ai calci di rigore e l'ultima ad accedere alle Semifinali sempre dal dischetto. Un film già visto, ma che i gialloblù riguardano con piacere, godendosi l'ennesima prestazione da Oscar del numero 1 Frattini. Eroe dello scorso turno, quando da subentrato negò due penalty, il portiere gialloblù prima salva lo 0-0 nel finale di partita con il Cinisello con un gran doppio intervento (ottima uscita e volo all'incrocio su conseguente tap in) e poi ipnotizza un altro avversario dagli 11 metri, rispondendo al collega Genchi. I due estremi difensori salvano infatti entrambi il secondo rigore, trascinando il duello fino all'ultimo penalty, quello sparato alle stelle da Innocenti. Finisce così 4-3 per i gialloblù, che completano il quadro delle Semifinali, in scena tra il 13 e il 27 aprile.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400