Cerca

Promozione

Scapinello alla Zidane: è festa grande Solbiatese

La perla del numero 10 regala la prima società promossa in Eccellenza, Gennari centra l'obiettivo con cinque giornate d'anticipo

Festa Solbiatese

La festa scudetto al termine della gara contro il Villa Cassano (Credit: Agenzia Blitz)

Festa grande al Chinetti per la Solbiatese di Gennari, che conquista la promozione in Eccellenza dopo una stagione al comando del proprio girone. A regalare i tre punti necessari alla promozione matematica ci ha pensato l'uomo immagine della società Dennis Scapinello, autore di una rete da capogiro a soli quattro minuti dal termine della gara. Una vittoria di misura decisamente faticosa per la capolista, a fronte di un Villa Cassano compatto e spesso pericoloso in contropiede. Al netto di tutto però la vittoria, e la conseguente promozione sono più che meritati visto anche il percorso fatto dalla squadra di Gennari, ancora imbattuta.

RITMI BASSI E POCHE EMOZIONI

La gara inizia a ritmi abbastanza bassi, la capolista non ha ovviamente fretta di sbloccare il risultato e gestisce il possesso palla con attenzione cercando un varco nell'abbottonato schieramento ospite. Al 13' la prima grande occasione del match per la squadra di casa: De Vincenzi dalla destra cerca e trova Anzano che aggancia bene, ma non riesce a calciare in girata. Anche Scapinello inizia a scaldare i motori con un rasoterra dal limite che fa la barba al palo facendo alzare un boato dalle tribune gremite. Gol annullato intorno al ventesimo per i padroni di casa: sventagliata pazzesca di Scapinello per De Vincenzi, che stoppa bene e mette in mezzo per Anzano, che non sbaglia. Ma il direttore di gara è attento e segnala giustamente la posizione di offside del Sovrano. Al 25' si fa vedere in avanti il Cassano con Gningue, che approfitta di un pallone vacante al limite dell'area, scippa la sfera e conclude in spaccata, ma il mancino sul primo palo viene neutralizzato da Catanese. Ancora il dieci platinato di casa spaventa gli ospiti con un altro tiro dal limite verso la mezz'ora, ma la conclusione questa volta è centrale e Assoumou può intervenire tranquillamente. Altro squillo del mancino di Gennari al 38': ennesima conclusione mancina dal limite (la quarta del match), potente e angolata ma Assoumou c'è. Al 40' la grande occasione: verticalizzazione di Anzano per Amelotti, svarione difensivo di Omodei, ma il 27 di casa perde l'attimo per calciare da ottima posizione. Ancora Solbiatese poco prima della fine del tempo: iniziativa sulla sinistra di Mezzotero che appoggia per Minuzzi, ma il 2004 viene contrastato all'ultimo. Sul doppio corner sviluppato ci prova Anzano di testa, respinto attentamente da Assoumou. Poi Scapinello ci prova direttamente dal corner ma è ancora una volta sul pezzo l'estremo difensore avversario.  

SCAPINELLO ALLA ZIDANE

Sulla stessa linea del primo tempo inizia la ripresa, al secondo minuto è Amelotti che ha una ghiotta occasione in area di rigore, ma il suo destro è sballato ed esce di molto alla destra del palo lungo. Al 5' occasionissima per gli ospiti: Rizzardelli ruba un pallone sanguinoso a metà campo e innesca Briancesco, che tutto solo dal centro destra punta verso la porta, ma giunto a tu per tu con Catanese spara incredibilmente sopra la traversa. In questa fase della gara però sembra decisamente più arrembante l'azione degli uomini di Gennari, ma il muro gialloverde degli uomini di Shala tiene botta. Al 26' grande occasione per i padroni di casa: Pellini ci prova su punizione dai trenta metri, il tiro centrale non dovrebbe impensierire Assoumou, ma l'estremo difensore si lascia sfuggire il pallone. Pallone su cui si avventa De Vincenzi, ma la deviazione sotto misura esce incredibilmente fuori dallo specchio e non riesce ad impattare neanche Mezzotero in spaccata. Porta che appare stregata per la squadra di Gennari. Passano pochi minuti e da corner Anzano colpisce clamorosamente un palo di testa, si dispera il Sovrano. Al 35' Scapinello regala una vera propria perla per Mezzotero, il numero 7 a tu per tu con Assuomou colpisce di controbalzo e angola anche il tiro, ma l'estremo difensore ospite si supera deviando in calcio d'angolo. Quando le speranze di conquistare il titolo sembravano scivolare almeno a domani, ci pensa l'uomo simbolo della stagione: Dennis Scapinello. Pallone che s'impenna al limite dell'area ed il 10 che si coordina con una volée fantastica alla Zidane, imprendibile per il portiere avversario. Vantaggio meritatissimo e grande festa Solbiatese.  

IL TABELLINO

SOLBIATESE - VILLA CASSANO 1-0
RETE: 41' st Scapinello (S).
SOLBIATESE (4-3-2-1): Catanese 6.5, Lonardi D. 6.5, Mezzotero 6.5, Pellini 6.5, Lonardi L. 6, Zecchini 6, De Vincenzi 6.5, Minuzzi 6, Amelotti 6, Scapinello 8, Anzano 6.5. A disp. Zanellotti, Pellini, Bosisio, Grosso, Zonta, Cardani Giorgio, Gomez Gonzalez, Torraca, Novello. All. Gennari 7.
VILLA CASSANO (4-3-3): Assoumou 7, Giordano 6.5, Farroni 6.5, Martinoia 7, Omodei 6, Vesco 6, Rizzardelli 6, Shala A. 6.5, Briancesco 6, Ruggia 6, Gningue 6. A disp. Rinaldi, Mencarelli, Siano, Gjini, Salvato, Manenti, Fin, Brebbia, Bertani. All. Shala 6.5.
ARBITRO:Grandi di Bergamo 7.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400