Cerca

Promozione

Il derby testa-coda regala emozioni: è pari in quel di Ivrea

Ottima gara per il Banchette di Bardus, che nonostante le defezioni blocca Porrini sull'1-1 finale

Dalla bolgia del Gaglione esce fuori un pari: Luca Soster risponde a Sabolo.

Il derby eporediese porta il loro nome: Marco Sabolo (Banchette) e Luca Soster (Ivrea) a segno

Un incerottato Ivrea Banchette blocca la capolista Ivrea sul risultato finale di 1-1, un pareggio che, visto il blasone degli Orange, é grasso che cola per gli uomini di Bardus. Nonostante le tante assenze i rossoblù sono riusciti a tirare fuori il coniglio dal cilindro, riuscendo a bloccare i ragazzi di Porrini in una gabbia che alla fine dei giochi ha portato un punto. Anche se la Torinese ha anche lei pareggiato il Banchette guadagna un punto su Barcanova (a riposo) e Pianezza, sconfitto pesantemente in casa dall'Alpignano. I padroni di casa in tenuta arancione, oltre a patire un Banchette ben messo in campo, senza dubbio pagano dazio dopo la partita di coppa Promozione contro il Dormelletto. Dopo il pareggio odierno, gli Orange salgono in classifica a 51 punti, a +4 sul SanMauro secondo.

Ivrea che quest'oggi si schiera con un 4-3-1-2, con Landorno tra i pali, Sardaro e Munari al centro della difesa con Scala e Vitale sulle corsie esterne, Bonaccorsi in mediana con Susbenso e Cervato a supporto, Dotelli tra le linee alle spalle di Sinato e Amoruso. Banchette, che pieno di assenze (su tutte quelle di Vercellinatto, D'Agostino e Yon), si schiera con un solido 4-4-1-1 con Mordenti tra i pali, Nardo e Corso sulle corsie esterne con Bonato e Bevolo al centro della difesa, Scala ed Enrico al centro del centrocampo, con Wynants e Gallo larghi sulle fasce, e con Lo Cicero alle spalle di Sabolo.

SABOLO COLPISCE SUBITO

Il cronometro non fa neanche in tempo a compiere un giro d'orologio, che dopo 30 secondi il Banchette colpisce. Lancio dalle retrovie di Scala, Vitale, nel tentativo di appoggiare palla a Landorno, sbaglia l'intervento, passando la palla lontano dal proprio portiere, e Sabolo é il più lesto ad approfittarne. 9 biancorosso, che da due passi, deposita in rete la sfera, siglando il goal dello 0-1 alla Inzaghi. Orange che accusano il colpo: infatti al 2', gli ospiti colpiscono di nuovo grazie alla galoppata alla velocità della luce di Wynants sulla corsia di destra, che una volta entrato in area tenta il tiro, incrociando troppo il destro. Al 15' arriva la risposta dei ragazzi di Porrini. Fraseggio al limite dell'area tra Susbenso e Dotelli, con il primo dei due citati che serve il numero 7 Orange, il quale, senza pensarci due volte, tenta il tiro, ma l'attentissimo Mordenti alza la sfera in corner.

Due minuti dopo arriva un altro schiaffo dei ragazzi di Bardus. Altra galoppata sull'out di destra di Wynants, che imbuca poi per Lo Cicero, il quale, salta Munari con un sombrero, e di controbalzo incrocia sul palo lontano. Landorno però, con un balzo felino, riesce a schiaffeggiare la palla di quel tanto che basta per toglierla dalla porta, sventando con un miracolo una pericolosissima ripartenza dei biancorossi. Dopo quest'occasione, il primo tempo scappa via alla velocità della luce, in cui gli uomini di Porrini cercano di aprire la difesa ospite, attendere il momento giusto per colpire. Ma Bardus, sapendo che il palleggio é l'asso nella manica dell'Ivrea, é riuscito a mettere in campo un 4-4-1-1 che blocca ogni singolo tentativo di attacco dei locali. Infatti nella prima frazione di gioco, tolto qualche sporadico tiro da fuori area, controllato senza problemi da Mordenti, non succede più nulla di importante, con entrambe le compagini che danno vita ad una coriacea guerra in mezzo al campo, che però, prima del duplice fischio, non regala altre emozioni.

I CAMBI DI PORRINI RIAGGUANTANO IL MATCH

Nella seconda frazione di gioco, passano 9 minuti, e Porrini inizia la girandola di cambi, tornando al classico 4-3-3, con Sinato (poi sostituito da Enrico), in mezzo tra Davide Soster ed El Kas. Ma nonostante i continui cambi del tecnico Orange il canovaccio non cambia ed il merito non può che essere di Bardus, che riuscendo a creare densità tra difesa e centrocampo, tolto qualche sporadico tiro da fuori, non concede nulla agli eporediesi. Ivrea che però non sono primi in classifica per caso: la formazione di casa è infatti ben capace di gestire la pressione di un derby, combattuto e sentito come questo, attendendo con la pazienza di un cecchino il momento per colpire. Attimo propizio, che arriva alla mezz'ora. Verticalizzazione con il contagiri di Scala per Susbenso, il quale, dalla parte destra dell'area dei rigore, si libera in qualche modo di Corso, ed in prossimità della linea di fondo, apparecchia per Luca Soster, che aspettando l'istante giusto per presentarsi a rimorchio del compagno, una volta ricevuta palla, da due passi, insacca il goal dell'1-1.

Due minuti dopo però, arriva la risposta del Banchette. Altro contropiede per gli uomini di Bardus, con Wynants, che durante un'altra avanzata alla velocità della luce, svernicia tutta la difesa eporediese, ma una volta giunto in prossimità della porta difesa da Landorno, al limite dell'area, tenta il tiro, ma la sua conclusione é debole, e l'estremo orange non ha problemi a parare. Al 45', l'Ivrea si fa di nuovo vedere dalle parti di Mordenti. Sugli sviluppi di un corner, la palla carambola sui piedi di El Kas, il quale, dal limite dell'area tenta il tiro, ma la sua conclusione finisce alta. 2 minuti dopo, i ragazzi di Porrini vanno di nuovo vicini al secondo goal: azione sulla destra con Enrico che imbuca per Bonaccorsi, il quale, da posizione defilata, mette in mezzo un cioccolatino per Davide Soster, attaccante di casa che sale in cielo, ma con mezzo secondo di ritardo, e l'azione sfuma. Sul capovolgimento di fronte, arriva l'ultima azione del match, ed é per i biancorossi. Fraseggio al limite dell'area ospite tra Sabolo e Del Mestre, con quest'ultimo, che serve il 9 biancorosso, il quale, si sposta la palla sul mancino e calcia, ma la sua conclusione accarezza la traversa svanendo poi alta. Dopo quest'occasione, il direttore di gara fischia per tre volte, ponendo fine ad un derby molto combattuto, che regala un punto a testa

IL TABELLINO

IVREA CALCIO-IVREA BANCHETTE: 1-1

RETI(0-1,1-1): 1' pt Sabolo (B), 29' st Soster L (I).

IVREA CALCIO(4-3-1-2): Landorno 6.5, Scala 6, Sardaro 6, Bonaccorsi 6.5, Vitale 5, Munari 6, Dotelli 5.5(9' st El Kas 6.5), Susbenso 6.5(43' st De Masi sv), Sinato 6(15' st Enrico 6.5), Cervato 6(9' st Soster L 7.5), Amoruso 5.5(9' st Soster D 6.5). A disp Alice, Cabras, Sartoretto, Tallarida. All Porrini 7.

IVREA BANCHETTE(4-4-2): Mordenti 6.5, Nardo 7(23' st Bertolino 6.5), Corso 7, Enrico 7, Bonato 7.5, Bevolo 7.5, Wynants 6.5, Scala 7(36' st Beggio sv), Sabolo 7.5, Lo Cicero 6.5(29' st Del Mestre 6.5), Gallo 6.5. A disp Ippolito, Antoniono, Bracco, Dimino. All Bardus 7. 

AMMONITI: Corso (B), Vitale (I), Gallo (B).

ARBITRO: Antal di Torino 5.5 Tutto sommato nel primo tempo riesce ad arbitrare una buona partita, ma nella ripresa non azzecca una decisione da ambo le parti. 

COLLABORATORI: Trionfante e Ethemaj.

LE PAGELLE

IVREA CALCIO

ivrea di andrea porrini

Landorno 6.5 Anche se nel goal subito forse poteva dire a Vitale di spazzarla, lui non può farci nulla, bravo a tenere a galla i suoi negando il raddoppio a Lo Cicero grazie ad un balzo felino.

Scala 6 Gioca molto largo per cercare di dare ampiezza al gioco della sua squadra, cerca di dare supporto alla fase offensiva della squadra, ma come tutta la difesa patisce molto le ripartenze degli ospiti.

Sardaro 6 Riesce a dividersi abbastanza bene il lavoro difensivo con Munari, tra i due centrali é quello che si occupa della chiusure alla libro, nella ripresa riesce a bloccare bene due ripartenze ospiti.

Bonaccorsi 6.5 In mediana si abbassa molto e riesce ad impostare bene il gioco ed a dettare bene i tempi di gioco, nella ripresa Porrini lo sposta come mezz'ala e riesce a fare anche lì la sua discreta figura. 

Vitale 5 Purtroppo per lui, oggi la sua squadra paga a caro prezzo il suo errore sul goal, da un giocatore con la sua esperienza nessuno si aspetta quell'errore di lettura. Ha beccato la giornata no, senza ombra di dubbio si rifarà.

Munari 6 Tra i due centrali é quello che fa a sportellate con Sabolo, tra i due é lotta all'ultimo sangue, senza esclusione di colpi, anche lui come tutta la difesa, patisce le ripartenze ospiti.

Dotelli 5.5 Oggi anche lui ha beccato la giornata negativa, tra le linee non riesce quasi mai a pungere e non riesce ad innescare le punte con dei filtranti. Anche lui come Vitale ha tutte le carte in regola per riscattarsi.

9' st El Kas 6.5 Entra e riesce a dare un po' più di freschezza e vivacità alla fase offensiva, cambia più volte posizione in campo, ma le volte in cui conclude non impensierisce Mordenti.

Susbenso 6.5 Primo tempo insufficiente perché non riesce quasi mai a pungere con gli inserimenti, nettamente meglio nella ripresa perché riesce ad inserirsi tra le casacche banchettesi, sul goal fatto ha almeno il 50% dei meriti (43' st De Masi sv).

Sinato 6 In attacco non riesce quasi mai a pungere, nella prima frazione di gioco cerca di dialogare con Amoruso per trovare il varco, nella ripresa gioca poco con i due esterni perché poi esce per infortunio.

15' st Enrico 6.5 Anche lui come El Kas riesce a dare un po' più di freschezza e vivacità all'attacco orange, riesce a dare appoggio al centrocampo senza però riuscire a pungere.

Cervato 6 Anche lui nella prima frazione di gioco non riesce ad inserirsi in mezzo ai difensori ospiti, cerca di dare appoggio a Bonaccorsi nell'impostare il gioco.

9' st Soster L 7.5 Senza ombra di dubbio é il migliore dei suoi perché nell'occasione più nitida creata dalla squadra si propone bene a rimorchio e dal limite dell'area dell'area piccola insacca il goal del pari.

Amoruso 5.5 Anche lui oggi non é nella sua miglior giornata perché non riesce a tirar fuori quei colpi che ha, e che possono risolvere o sbloccare una partita difficile, senza ombra di dubbio anche lui si rifarà.

9' st Soster D 6.5 Anche lui come Enrico ed El Kas riesce a dare freschezza e rapidità all'attacco, gioca molto largo per aprire la difesa ospite, nelle volte in cui va al tiro non riesce a far male a Mordenti.

All Porrini 7 Nella prima frazione di gioco la squadra patisce il goal a freddo perché poi, per tutto il primo tempo i suoi non riescono a trovare il guizzo decisivo. Come al solito riesce a cambiare le sorti del match con i cambi, che gli consentono di agguantare un meritatissimo pareggio.

IVREA BANCHETTE

ivrea banchette di kevin bardus

Mordenti 6.5 Sul goal subito non ha nessuna colpa, per il resto non corre mai seri pericoli perché la difesa banchettese riesce a contenere bene gli attacchi orange, tutte le volte in cui é chiamato in causa risponde sempre presente.

Nardo 7 Fino a quando rimane in campo riesce a giocare un'ottima partita perché in ogni offensiva locale é sempre ben posizionato, e più volte riesce a stoppare gli attaccanti eporediesi.

23' st Bertolino 6.5 Entra nel momento in cui gli eporediesi cercano il forcing, bada più al sodo che al bello cercando di innescare Wynants nei contropiedi.

Corso 7 Per lui bisogna sostanzialmente fare lo stesso discorso fatto per Nardo, sempre posizionato nel modo giusto perché riesce sempre non far bucare la linea difensiva ospite, durante le offensive dell'Ivrea.

Enrico 7 A centrocampo riesce a giocare un'ottima partita, si divide molto bene il lavoro con Scala nel contenere e schermare le offensive ospiti, se é pressato non si fa problemi nel verticalizzare per Sabolo.

Bonato 7.5 Insieme a Bevolo riesce a contenere molto bene le temutissime punte ospiti, tra i due centrali lui é quello che fa a sportellate e si prende la briga di impostare il gioco, rischiando il meno possibile.

Bevolo 7.5 A differenza del partner difensivo lui è quello che si occupa di fare le chiusure da "libero", in zona Cesarini dopo 40 metri di scatto riesce a murare un cross perfetto di Enrico che blinda il pari.

Wynants 6.5 Si vede lontano un chilometro che ha un passo diverso dagli altri, nel primo tempo sulla corsia di destra riesce a svolgere bene entrambe le fasi, nella ripresa quando parte in contropiede risulta essere imprendibile, gli manca un po' di lucidità sotto porta che con il tempo avrà.

Scala 7 Per lui bisogna sostanzialmente fare lo stesso discorso fatto per Enrico, gioca una partita tatticamente perfetta in cui riesce a schermare molto bene le continue offensive degli ospiti (36' st Beggio sv).

Sabolo 7.5 Senza ombra di dubbio é il migliore dei suoi, pronti via ed incanala subito il match nella giusta direzione con un goal alla Inzaghi, per il resto svolge una partita di sacrificio cercando di far salire la squadra.

Lo Cicero 6.5 Tutto sommato riesce a giocare una discreta gara dando appoggio a Sabolo e riferimento al centrocampo, solo un miracolo di Landorno il goal del raddoppio.

29' st Del Mestre 6.5 Entra cercando di dare appoggio alla squadra nel tenere palla facendo uscire i compagni dal pressing dell'Ivrea.

Gallo 6.5 Sulla corsia di sinistra riesce a dare ampiezza al gioco svolgendo molto bene la fase difensiva, e riuscendo a colpire in contropiede non appena si apre un varco da quella parte. 

All Bardus 7 Ha preparato la partita nel migliore dei modi perché é riuscito a dare un assestamento tattico alla squadra che contiene bene i ripetuti tentativi degli orange, forse sul goal i suoi potevano fare qualcosa di più, ma comunque venire in casa della prima della classe e metterla alle corde come hanno fatto i suoi é senza dubbio un altro segnale di crescita.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400