Cerca

Promozione

Un gol alla Giovinco e due perle nella ripresa: playoff blindati?

Di Napoli non riesce ad arginare l'onda d'urto della favorita della vigilia, finalmente rinata con Panzetti

Venturiero Promozione Tribiano

Davide Venturiero, capitano del Tribiano

Termina con un rotondo 0-3 il match tra Cologno e Tribiano. I ragazzi di Panzetti calano il tris e lanciano un forte segnale in vista dei play off. A farne le spese è la squadra di Arturo Di Napoli, che inceppa in una pesante sconfitta nonostante la buona prestazione offerta nei primi 45 minuti, nonostante lo svantaggio per merito di una bella rete di Giambelluca. Nella ripresa, Ruggeri e Venturiero salgono in cattedra: il primo compie due ottimi dribbling e scarica un bel diagonale all’angolino, mentre il secondo lascia partire una pennellata dalla distanza che toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali, facendo alzare in piedi il centro sportivo in un applauso collettivo. Il lavoro di Panzetti sulla panchina ospite si sta dimostrando efficace: aumentano i rimpianti perché con questo ruolino la società avrebbe potuto tranquillamente lottare per il primo posto, obiettivo in preventivo alla vigilia.

GIAMBELLUCA COME GIOVINCO

I locali si schierano inizialmente con un guardingo 4-5-1, mentre il Tribiano risponde con il classico 4-2-3-1. I primi pericoli sono di marca ospite: al 5' Funghi prova ad entrare in area ma non trova la via del gol, mentre al 10’ Giambelluca ne lascia due sul posto e scarica un bel tiro diagonale esponendo tutte le sue doti tecniche. Reazione Cologno al 17', che risponde presente con Pascale che scarica un bel destro a lato veramente di poco. Due minuti dopo ci riprova, rischiando di andare avanti con Lombardi che non approfitta di un'uscita avventata di Piagni. Passato il brivido, il gruppo di Panzetti entra definitivamente in partita: al 25’ Venturiero scarica una maledetta insidiosa al centro dell’area di rigore su cui stacca Tremolada, ma la sfera non inquadra lo specchio. Vantaggio rinviato di 120 secondi: Anteri se ne va in dribbling e serve un filtrante per Giambelluca, che scaglia un fendente che colpisce prima la traversa interna e poi termina in rete per lo 0-1, ricordando una delle classiche reti di Sebastian Giovinco. La partita continua con ancora occasioni a tinte gialloazzurre: al 31’ di nuovo punizione da lontano di Tremolada che termina di poco a lato, seguita al 37’ dalla conclusione di Ivone e tre minuti più tardi dall'autore del primo gol, il quale lascia sul posto due giocatori con una splendida giocata e cambia campo per Anteri, il cui tiro respinto viene raccolto da Tini, che non riesce a segnare. Di Napoli resta in partita fino all'intervallo, pur non riuscendo a trovare il pari: Ferrera è quello che ci va più vicino, con un tentativo nei minuti finali.

IL MAESTRO VENTURIERO

I padroni di casa si giocano la carta Mihana al rientro dagli spogliatoi, ma sono ancora gli ospiti a inseguire il raddoppio: al 7’ la ditta Venturiero-Tremolada va vicinissima al gol, con la punizione splendidamente calciata dal primo seguita dal colpo di testa del secondo, che viene provvidenzialmente salvata sulla linea dalla retroguardia casalinga. All'11’ di nuovo colossale occasione per il Tribiano: discesa di Funghi che con una pennellata alla Maicon trova il palo interno: la sfera danza successivamente sulla riga della porta difesa da Glorini, ma nessuno riesce a depositarla in rete. Preludio ai gol che chiudono la contesa: gli uomini di Panzetti prendono il controllo del gioco e del possesso palla, Ruggeri al 20’ va via in slamom e trova l'angolino, facendo esultare i suoi. Neanche il tempo di festeggiare che arriva il tris: Venturiero regala una magia all’incrocio dei pali da standing ovation, chiudendo i conti a metà ripresa e dimostrandosi un valore aggiunto. Il finale scivola via, con l'ingresso di Rancati tra le fila ospiti, grande ex di giornata. Per il Cologno una sconfitta sicuramente da mettere in archivio, con l'obiettivo di arrivare all'ultima giornata nello scontro diretto contro l'Atletico CVS con più punti possibili. Per il Tribiano, invece, un successo che consente di conservare il terzo posto, sperando in qualche clamoroso blackout delle due davanti per provare a riaprire il campionato anche al vertice.

IL TABELLINO

COLOGNO-TRIBIANO 0-3
RETI: 27’ Giambelluca (T), 20’ st Ruggieri (T), 22’ st Venturiero (T).
COLOGNO (4-5-1): Glorini 5.5, Siby 6.5, Alongi 5.5, Favara 6.5, Catalfio 6.5, Pollini 6, Pascale 6.5, Gueye 6, Lombardi 6, Ferrera 6 (25’ st Palazzolo 6.5), Ivone 6 (1’ st Mihana 5). A disp. D’Adamo, Andreoni, Napolitano, Colombo, Rosario, Ferrera. All. Di Napoli 6.5.
TRIBIANO (4-2-3-1):  Piagni 6.5, Piras 7, Funghi 7, Tchechoua 6.5, Fondrini 7, Tremolada 7, Giambelluca 7.5, Ruggieri 7.5, Tini 6 (30’ st Rancati 6.5),  Venturiero 8, Anteri 7 (25’ st Giussani 5.5). A disp. Lazzaroni, Tallarico, Borrelli, Chaibi, Nicolosi, Mauro, Bigatti, Giussani, Rancati. All. Panzetti 8.
ARBITRO: Tosi di Busto Arsizio 7
ASSISTENTI: Nava e Satta.
AMMONITI: Funghi (T).

LE PAGELLE 


COLOGNO
Glorini 5.5 Partita da rivedere, pecca su qualche conclusione dalla distanza scendendo male in qualche circostanza. 
Siby 6.5 Solita prestazione di quantità in fase di non possesso, è sempre tra i più attivi ed effettua un ottima diagonale.
Alongi 5.5 Prova a dare sostanza al match ma nella ripresa molto sottotono: attenuante la giovane età.
Favara 6.5 Lotta nel centrocampo a cinque provando a dare una mano in fase di non possesso e nel recupero dei palloni.
Catalfio 6.5 Con Pollini si muove in sintonia ingabbiando Tini e concedendogli poco per l’intero arco in cui l'attaccante è sul terreno di gioco.
Pollini 6 Con Catalfio compie una coppia difensiva importante, alza bene la squadra e concede poco agli avversari. 
Pascale 6.5 Il più pericoloso sulla corsia rientra a calciare molte volte, dimostrandosi un giocatore di categoria. 
Gueye 6 Grande diga del centrocampo rincorre tutti e compie una vera partita da puro mediano.
Lombardi 6 Nei tre di centrocampo si muove in sintonia con i compagni ed effettua precisi passaggi al compagno più vicino.
Ferrera 6 Ci prova due volte con due conclusioni dalla distanza che terminano a lato di poco.
25’ st Palazzolo 6.5 Entra e prova a dare una scossa ai suoi ragazzi, offrendo ai suoi quel tasso di esperienza in più per arginare l'onda Tribiano.
Ivone 6 Buona prova tecnico-tattica, lascia spazio a Mihana all'intervallo.
1’ st Mihana 5 Entra ma non riesce a dare la svolta: da lui ci si attende molto di più.
All. Di Napoli 6.5 La sua squadra oggi compie una buona partita rimanendo compatta per i primi 45 minuti, perdendo poi nella ripresa sulle iniziative singole dei calciatori avversari.


TRIBIANO 
Piagni 6.5 Grande personalità, guida i compagni come un vero leader di reparto dando indicazioni alla difesa per la diagonale. 
Piras 7 Grandi sovrapposizioni, tiene bene la corsia facendosi superare poche volte in tutti i duelli uno contro uno.
Funghi 7 Grandi discese, un diagonale sul palo interno favoloso: solo la sfortuna gli nega la via del gol. 
Tchechoua 6.5 Davanti alla difesa amministra senza problemi, al netto di qualche pallone perso in situazioni delicate.
Fondrini 7 Pilastro difensivo importante, con Tremolada lotta su tutti i palloni dando sicurezza alla squadra e strigliando i suoi quando serve.
Tremolada 7 Coppia centrale affiatata e assortita, bravissimo in chiusura e in impostazione, va persino vicinissimo al gol: non è una novità, sta disputando un campionato straotsferico.
Giambelluca 7.5 Tecnicamente sublime, apre il match con una rete meravigliosa: prezioso.
Ruggieri 7.5 Il Toro Ruggieri colpisce quando la partita ne ha bisogno: la mette in ghiaccio andando a segnare un gol strappapplausi.
Tini 6 Tiene bene alta la squadra e difende bene palla, sebbene non riesca a trovare gli spazi per timbrare il cartellino a causa della buona tenuta su di lui della coppia centrale avversaria.
30’ st Rancati 6.5 Il tocco di palla è probabilmente unico nell'intero raggruppamento: gli infortuni hanno inciso sul suo rendimento, ma può essere la carta in più per i playoff.
Venturiero 8 Tutti in piedi per la giocata del Maestro: dirige l’orchestra da musicista navigato e la sinfonia del suo gol impreziosisce una serata da incorniciare.
Anteri 7 Grande prova dal punto di vista tecnico e atletico, bravo nei dribbling secchi e nelle punizioni da lontano.
25’ st Giussani 5.5 La stagione continua a non sorridergli. Sbaglia gli stop e non riesce a trovare la strada per incidere sul match. Da rivedere.
All. Panzetti 8 Allenatore con doti straordinarie, è il segreto di questo nuovo trend del Tribiano: la sua cura ha permesso alla squadra di rinascere.

ARBITRO
Tosi di Busto Arsizio 7 Dirige bene il match applicando bene i cartellini.


LE INTERVISTE 

Nel post partita, l'allenatore del Tribiano Panzetti ha dichiarato: «Da quando ho preso la squadra ho chiesto ai ragazzi di affrontare partita dopo partita come fossero dieci partite secche. Sono ragazzi che hanno fame, hanno voglia, e mi stanno seguendo. Ho trovato massima disponibilità da parte loro, nel primo tempo poteva finire diversamente ma non abbiamo trovato subito i gol che ci servivano per chiudere il match. Ora andremo incontro a tre match delicati, in cui si deciderà molto per le sorti del campionato».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400