Cerca

Promozione

La Grande Muraglia schianta le Aquile: portiere assoluto protagonista

Un punto a testa che smuove poco la classifica: succede tutto nel primo tempo nel giro di 13'

Tra le polemiche arbitrali spicca il portiere: le sue salvifiche parate incantano

Il man of the match della sfida tra Carrara e Valdruento è Andrea Sprocatti

Un pari che, ai fini della classifica, serve davvero a pochissimo, ma gli umori, al termine di Carrara-Valdruento, sono differenti: i padroni di casa si sentono sempre più vicini alla salvezza diretta, senza passare dai playout, mentre per il Valdruento questo punto è, senza dubbio un'occasione sprecata per mantenere la scia delle prime tre della classe. Sull'1-1 finale c'è lo zampino, oltre a Causin e Monteleone, marcatori della gara, di Andrea Sprocatti, estremo difensore di casa, che compie almeno tre interventi salva-risultato. Gli iniziali atteggiamenti tattici delle due formazioni rispecchiano la grande voglia, sia di Sorrentino che di Ligato, di portare a casa tre punti fondamentali.

I padroni di casa scelgono il 4-3-1-2, con Sprocatti in porta, linea a quattro con Forza, Marinaro, Paradiso e Russo; Cantele, Diop e Carvelli a centrocampo, con Del Frari dietro a Monteleone e Lionello. 4-4-2, invece, per gli ospiti: Busti in porta; Bruni, Vernero, Tigani e Causin la linea difensiva; Di Nunno, Peres, Segretario e Paladino a centrocampo, con De Pierro e Agostini davanti.

Carrara: cosa migliorare per una salvezza sicura. La prestazione degli uomini di Sorrentino è sicuramente positiva (raccogliere quattro punti nelle due sfide con una grande squadra come il Valdruento è motivo d'orgoglio), ma la salvezza non è ancora matematica. Nelle restanti quattro sfide (in cui appaiono gli scontri diretti con  Torinese ed Ivrea Banchette, oltre a grandi formazioni, come il Lascaris e il Quincitava) servono delle piccole migliorie, per festeggiare in anticipo l'obiettvo stagionale: la prima di queste è, sicuramente, la fase di non possesso, in cui i biancoverdi appaiono troppo contratti e, talvolta, senza cattiveria. Anche le occasioni sprecate, soprattutto nel finale di gara, devono essere un punto di partenza per migliorare e non sbagliare nelle prossime sfide.

Valdruento: troppi sprechi negli ultimi sedici metri. Il pareggio odierno, arrivato dopo la sconfitta con il Quincitava nel turno infrasettimanale, è sicuramente un leggero passo indietro per i ragazzi di Ligato. Errori arbitrali a parte, gli ospiti sprecano almeno sette palle gol una olta entrati in area di rigore. Oltre ai grandi meriti di Sprocatti, c'è una marcata componente negativa nella prestazione druentina, alimentata dal poco cinismo negli ultimi sedici metri. Il considerevole rallentamento di chi precede la formazione di Ligato non spegne le speranze druentine, ma urge un notevole cambio di marcia, già dalla prossima delicatissima sfida con l'Ivrea Banchette. 

IL TABELLINO

CARRARA-VALDRUENTO 1-1
RETI (0-1, 1-1): 6' Causin (V), 19' rig. Monteleone (C).
CARRARA (4-3-1-2): Sprocatti 7.5, Forza 6.5, Marinaro 6, Cantele 6.5, Russo 6 (45' st D'Elia sv), Paradiso 6, Diop 6.5 (41' st Scarmato sv), Carvelli 6, Lionello 5.5 (1' st Castellano 6), Monteleone 7, Del Frari G. 6. A disp. Dente, Del Frari L., Signoriello A., Ferrero, Abas . All. Sorrentino 6.5. Dir. Sprocatti - Milazzo.
VALDRUENTO (4-4-2): Busti 6.5, Bruni 7 (17' st Riva 6), Vernero 6, Di Nunno 6.5, Causin 7 (38' st Gavazzi sv), Tigani 6.5, Peres 5.5, Segretario 7, De Pierro 6 (15' st Raimondo 6), Paladino 6, Agostini 6 (29' st Greco Ferlisi sv). A disp. Sbordone, Nosrallah, Cappuccino, Girardi, Turino. All. Ligato 6.5. Dir. Toma - Cappa.
ARBITRO: Giaveno di Pinerolo 5.
COLLABORATORI: Getto e Poetto.
AMMONITI: 13' st Paradiso[00] (C), 37' st Di Nunno (V), 42' st Carvelli (C).

LE PAGELLE

CARRARA

Sprocatti 7.5 Migliore in campo. Graziato da Giaveno di Pinerolo in più di un'occasione, compie almeno tre miracoli che salvano il risultato.

Forza 6.5 Tantissima corsa e spirito di sacrificio per il terzino biancoverde. Sorrentino lo considera un uomo imprescindibile per la salvezza, e fa bene.

Marinaro 6 Non perfetto in fase di interdizione,ma bravo a raddoppiare nei momenti in cui il Valdruento spinge fortissimo.

Cantele 6.5 Molto bene, soprattutto per l'intensità messa in campo per tutti i novanta minuti. Vero ragionatore al centro del campo.

Russo 6 In grandissima difficoltà quando il Valdruento alza il baricentro, ma perfetto nell'impostare la manovra. Sufficienza meritata. 45' st D'Elia sv.

Paradiso 6 Al quarto d'ora della ripresa viene graziato per un intervento killer su De Pierro, prendendo solamente il cartellino giallo.

Diop 6.5 Ottima prestazione per velocità e voglia di spaccare il mondo. Un po' impreciso nell'effettuazione dei cross in mezzo all'area di rigore. 41' st Scarmato sv.

Carvelli 6 Prova da capitano vero, dai novanta minuti al post gara, in cui è l'unico a volerci mettere la faccia, nonostante il risultato positivo. 

Lionello 5.5 Paga tantissimo l'inesperienza, non creando mai potenziali occasioni da gol. I siparietti con Di Nunno rimangono ciò che c'è di più emozionante nella sua prestazione.

1' st Castellano 6 Fa leggermente meglio del compagno, creando una nitida occasione da gol, senza impensierire Busti.

Monteleone 7 Con Sprocatti, è sicuramente il migliore in campo tra le fila di casa. Giocatore di una intelligenza tattica superiore.

Del Frari 6 Non una delle sue migliori prestazioni: non si rende mai veramente pericoloso, ma lotta fino alla fine per la squadra.

All. Sorrentino 6.5 Pochi cambi, ma efficaci, al fine di strappare un punto ad una squadra, almeno sulla carta, superiore.

VALDRUENTO

Busti 6.5 Un capitano aggiunto per il Valdruento. Incita i compagni, protesta (con educazione) e, non per ultimo, ha il rinvio migliore di tutta la categoria.

Bruni 7 La sua sostituzione suscita stupore in tutti i presenti allo stadio. Partita da vero leader sulla fascia di competenza. 

17' st Riva 6 Non una delle sue migliori prestazioni, forse perchè schierato in una posizione troppo arretrata. Può fare meglio.

Vwernero 6 Qualche spunto degno di nota, che, però, non basta per andare oltre un'ampia sufficienza. Si rifarà sicuramente. 

Di Nunno 6.5 Gran prestazione sia in fase di non possesso che in fase di impostazione. Un po' troppo nervoso in alcune situazioni.

Causin 7 Gol a parte, in cui si esibisce con un gesto tecnico sopraffino (stacco magistrale e colpo di testa potente) difende con grandissima intelligenza. 38' st Gavazzi sv.

Tigani 6.5 Capitano da grande capitano e difensore. Nella ripresa, sfiora il gol in una circostanza, che avrebbe chiuso la gara.

Peres 5.5 Prova abbastanza icolore per il 7 ospite. Corre tantissimo, ma non si "mngia" l'erba, come vorrebbe Ligato e, soprattutto, come gli chiedono dagli spalti. 

Segretario 7 Prova da 8 in pagella per il centrocampista druentino, ma il rigore procurato, che vale l'1-1 finale, pesacome un macigno sulla prestazione. 

De Pierro 6 Poco da dire sulla prestazione, un po' timida. L'intervento killer di Paradiso lo costringe ad uscirfe tra le lacrime. Speriamo nulla di grave.

15' st Raimondo 6 Prestazione incolore fino allo strappo finale e al potenziale fallo di Sprocatti, non visto dall'arbitro. Può fare meglio.

Paladino 6 Nei primi minuti di gara agisce da terzo terminale offensivo, poi si sposta a quarto di destra a centrocampo. Prova non ai suoi livelli abituali.

Agostini 6 Forse uno dei più attesi tra le fila druentine, sbaglia troppi appoggi, tradito da un po' troppa frenesia, soprattutto nella ripresa. 29' st Greco Ferlisi sv.

All. Ligato 6.5 Pareggio che ha il sapore di occasione sprecata. Ora la difficilissma corsa al titolo diventa un'impresa pari alla scalata del Monte Bianco. 

ARBITRO: Giaveno di Pinerolo 5 Insuffcienza da spartire con tutta la terna arbitrale. Furigioco inesistenti, calci di rigore non dati, cartellini gialli molto discutibili. Giornata da dimenticare ed archiviare al più presto per il fischietto pinerolese.  

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400