Cerca

Promozione

Sylla è una Freccia nerazzurra, Mar è la Grande Muraglia

Scatto salvezza per il Bacigalupo sul Pozzomaina, dilaganti poi nella ripresa. Per Mammola la situazione si complica

Sylla è una Freccia nerazzurra, Mar è la Grande Muraglia

Amara Sylla MVP della delicata sfida salvezza tra Bacigalupo e Pozzomaina

Colpaccio in ottica salvezza del Bacigalupo, che passa per 0-3 in casa Pozzomaina nel delicato scontro diretto. Avvio sprint degli ospiti trovano il vantaggio con Sylla, i padroni di provano a reagire ma non riescono a ristabilire le distanze. Nella ripresa i biancoblu prima raddoppiano con Sylla e successivamente calano il tris con La Rosa.

Una sfida da dentro o fuori. Si può riassumere così il match tra Pozzomaina e Bacigalupo, partita che si preannuncia infuocata dato che ambedue le squadre si trovano in piena zona play-out con sole cinque lunghezze di vantaggio sull'ultima in graduatoria, il Cit Turin, il che significherebbe retrocessione diretta. Entrambe le formazioni sono a quota 14 punti e sono reduci da una sequenza negativa di sconfitte in successione. I padroni di casa non colgono il successo di tappa dall'anno scorso quando sconfissero per 1-0 l'Asca. Da lì in poi sono giunte solamente sconfitte. Per gli ospiti la situazione è sulla medesima lunghezza d'onda degli avversari. L'avvio del match vede gli ospiti passare subito in vantaggio al 5' grazie a Sylla. Il proseguo della prima frazione di gioco è molto cambattuto su ambedue due i fronti, ma nessuna delle due compagini trova lo spunto offensivo decisivo. La ripresa è fondamentalmente a tinte biancoblu sin dalle battute iniziali.

I ragazzi di Mingardo alzano il pressing offensivo e trovano il raddoppio al grazie alla doppietta di Sylla. Il duplice vantaggio galvanizza la formazione in trasferta che al cala il tris col subentrato La Rosa che mette il sigillo finale sul 0-3 esterno del Bacigalupo ai danni del Pozzomaina. Per i biancoblu potrebbe essere il passo in avanti decisivo in chiave permanenza nella categoria, al contrario i rossi guidati da Mammola vedono aggravarsi la propria posizione in classifica. Al 28' minuto della ripresa il match è stato momentaneamente sospeso per 6 minuti per il malore accusato dall'allenatore del Pozzomaina. Dopo aver perso inizialmente coscienza, il mister si è ripreso ed è stato in un primo momento soccorso da quattro infermieri che gli hanno eseguito l'elettrocardiogramma dietro la panchina e successivamente è stato trasferito in ambulanza, alla fine del match, all'ospedale Martini per ulteriori accertamenti. La redazione di Sprint e Sport gli augura una pronta guarigione.

VANTAGGIO OSPITE

La battute iniziali del match vedono le due formazioni studiarsi, il gioco è molto frammentato e la manovra offensiva è sterile su ambedue i fronti. I padroni di casa si fanno vedere con una progressione sulla corsia destra da parte di Pavia, ma l'esterno offensivo viene intercettato dalla diagonale perfetta di Taverniti che sventa la minaccia. Al 5' il Bacigalupo sblocca il risultato: su un pallone vagante all'interno dell'area di rigore, Sylla è il più lesto di tutti a calciare di prima di destro e a battere la resistenza di di Contorno. Il momentaneo svantaggio non demoralizza il Pozzomaina, che cerca di reagire attaccando la profondità per innescare la velocità negli spazi aperti delle due frecce laterali Castrignano e Pavia. La retroguardia difensiva biancoblu è ben posizionata e non si fa cogliere impreparata dalla velocità del fronte offensivo rosso.

I padroni di casa provano a creare gioco anche con la costruzione dal basso con i due mediani Panetta e Martini che cercano di verticalizzare maggiormente anche tramite lanci lunghi. La formazione in trasferta, dopo aver sbloccato il risultato, non corre rischi eccessivi in difesa e cerca il pertugio giusto per raddoppiare. Al 12' Rizzo crossa di destro a giro verso il centro dell'area rigore, Gennaro esegue una diagonale perfetta anticipando sul tempo i centrali rossi ma il suo stacco di testa si spegne sul fondo. La partita è molto movimentata con frequenti capovolgimenti di fronte, duelli e contrasti aerei che denotano l'agonismo che vi è sul rettangolo verde. Il Pozzomaina prova a rendersi minaccioso anche sugli sviluppi dei calci piazzati, ma pecca d'imprecisione nei cross vanificando potenziali occasioni offensive.

L'imprecisione è presente anche nella costruzione del gioco da parte dei biancoblu, come quando Scime verticalizza in profondità per la corsa di Palmiere, ma il lancio è fuori misura e l'eterno offensivo non riesce ad arpionare la sfera. I rossi padroni di casa tentano di ristabilire la distanza sfruttando i lanci da dietro da parte dei mediani, ma il reparto arretrato biancoblu è puntuale su ogni intervento, che sia aereo, come quando Puppione di testa allontana la velenosa imbucata di Martini, o corpo a corpo, come la il tackle chirurgico di Porcelli e stoppare la progressione di Pavia sulla fascia destra. Al 25' il Bacigalupo sfiora il raddoppio: Scime si libera bene al limite dell'area di rigore e calcia di destro potente a incrocio, la conclusione sfiora il secondo palo. Poco dopo, Parlapiano prova ad innescare sulla corsa Sylla sull'out mancino, ma Sanna chiude perfettamente con un intervento chirurgico. Successivamente, Scime prova l'azione personale sulla destra, resiste al ritorno di Cazzuola Andrea e crossa di destro, ma il lancio e scoordinato.

Al 31' il Pozzomaina sfiora il pari: Pavia si rende protagonista con un'azione personale sulla destra, la passa al centro per Robucci che di prima imbuca per Tulifero, ma Sommi esce con un tempismo encomiabile e anticipa il centravanti rosso. Al 36' il Bacigalupo si divora il raddoppio: Opsi sbaglia un disimpegno in uscita allungandosi troppo il pallone al limite dell'area di rigore, Rizzo si impossessa della sfera ma calcia troppo frettolosamente di destro con un debole piattone che viene neutralizzato da Contorno. Successivamente a Gennaro viene annullato un gol per fuorigioco, l'attaccante biancoblu è stato giudicato leggermente al di la della linea sulla conclusione di Rizzo. La battute conclusive della prima frazione di gioco vedono il Pozzomaina in fase offensiva, ma i difensori biancoblu attuano la trappola del fuorigioco vanificando la manovra offensiva dei padroni di casa. L'ultimo acuto è di Pavia, che sulla corsia destra si libera e calcia da posizione defilata senza trovare la porta.

RIPRESA A TINTE BIANCOBLU

I primi quarantacinque minuti si sono conclusi col vantaggio ospite firmato da Sylla. La ripresa vede gli ospiti effettuare una sostituzione, con Trussardi che subentra al posto di Porcelli. I biancoblu sembrerebbero rientrati sul terreno di gioco con più cattiveria agonistica per cercare di trovare subito il raddoppio. Al 3' Palmiere viene lanciato in profondità, ma Andrea Cazzuola legge l'azione e con un tackle in diagonale magistrale riesce a intercettare una potenziale occasione da rete. La medesima situazione si ripete due minuti dopo, con Trussardi protagonista di una notevole discesa sulla corsia destra, ma il provvidenziale intervento in chiusura di Renacco stoppa l'offensiva biancoblu. Il primo squillo offensivo del Pozzomaina nella ripresa arriva con Pavia al 7', l'esterno offensivo si libera prima di una marcatura, in seguito prova l'azione personale ma viene contrastato da Mar, la cui scivolata è pulita e precisa. I

padroni di casa provano a reagire: sugli sviluppi di un calcio d'angolo dalla sinistra calciato da Robucci, la retroguardia difensiva opsite libera al limite, sul pallone si avventa Martini che calcia di sinistro al volo senza inquadrare lo specchio della porta. Il Bacigalupo cerca di accelerare la manovra offensiva verticalizzando maggiormente il gioco sulle fasce sfruttando la velocità in profondità di Palmiere, il quale, però, viene nuovamente stoppato dalla diagonale impeccabile di Renacco. Gli ospiti provano ad alzare il pressing offensivo focalizzandosi maggiormente sulle corsie laterali, come quando Sylla scatta sulla sinistra ma al momento di entrare in area di rigore viene stoppato da Panetta in calcio d'angolo. In seguito, il Pozzomaina si fa rivedere in fase offensiva con un'azione personale di Pavia sulla corsia mancina che imbuca per Panetta che si incunea in area di rigore ma viene stoppato dalla chiusura corpo a corpo di Mar, il cui intervento è deciso ma corretto.

Al 24' il Bacigalupo trova il raddoppio: da un lancio dalla retroguardia, la difesa del Pozzomaina non riesce a sventare la minaccia, il pallone arriva al limite dell'area di rigore sul quale si avventa Sylla che a tu per tu con l'estremo difensore conclude con freddezza di destro e firma la doppietta personale. La partita viene momentaneamente sospesa al 28' per il malore del mister del Pozzomaina. Dopo 6 minuti di momentanea sospensione il match riprende. Al 31' il Bacigalupo trova il 3-0: lancio sempre dalla retroguardia difensiva, la difesa del Pozzomaina sale in anticipo e lascia in gioco La Rosa, il quale in campo aperto si porta a tu per tu con Contorno e lo batte con un sinistro chirurgico.

Gli ospiti sfiorano il poker pochi minuti dopo: Mar recupera palla con un intervento prodigioso e esegue un lancio lungo coi contagiri che trova la corsa sulla sinistra di Carattini, il quale, però, calcia di sinistro in modo scoordinato. I biancoblu sfiorano nuovamente il 4-0, in questa circostanza con la punizione dalla sinistra di Carattini che calcia di destro a giro e Contorno si deve superare per intercettare la sfera. Gli ospiti sono pieni padroni del gioco, la formazione di casa non riesce a reagire nel finale. Il triplice fischio del direttore di gara sancisce la netta vittoria per 0-3 del Bacigalupo in casa del Pozzomaina.

IL TABELLINO

POZZOMAINA-BACIGALUPO 0-3
RETI: 5' Sylla (B), 24' st Sylla (B), 31' st La Rosa (B).
POZZOMAINA (4-2-3-1): Contorno 7, Sanna 6 (34' Cazzuola Al. 6, 14' st Covello 6), Cazzuola An. 6, Panetta M. 6 (20' st Giraldo 6), Opsi 5.5, Renacco 6.5, Pavia 7, Martini 6.5, Tulifero 6, Robucci 6, Castrignano 6 (40' st Prenga sv). A disp. Frandina, Mantovani, Mastratisi, Napolitano, Nicola. All. Mammola 6.5.
BACIGALUPO (4-3-3): Sommi 6.5, Mar 7.5, Puppione 6.5, Parlapiano 7, Taverniti 7, Porcelli 6 (1' st Trussardi 7), Palmiere 6.5 (16' st Musio 6.5), Rizzo 7, Gennaro 7 (22' st La Rosa 7.5), Scime 7, Sylla 8 (34' st Carattini 6.5). A disp. Cristaldi, De Bianchi, Ghirardi, Caruso, Foti M.. All. Mingardo 7.
ARBITRO: Antal di Torino 6.
AMMONITI: 15' Taverniti (B), 29' st Covello[03] (P), 37' st Martini (P), 41' st Giraldo (P), 42' st Renacco[03] (P).

LE PAGELLE

POZZOMAINA
Contorno 7
Salva i padroni di casa da un passivo peggiore con due parate fenomenali che evitano agli ospiti di dilagara. Sulle tre reti subite non può far nulla, soprattutto sulle due subite nella seconda frazione dove si trova in ambedue le circostanze a fronteggiare da solo gli attaccanti avversari.
Sanna 6
La sua partita comincia bene, gestisce bene entrambe le fasi con intelligenza: quando ha campo aperto si rende protagonista con qualche discesa e quando serve da una mano in copertura dando vita a un bel duello con Sylla. Tuttavia, poco dopo la mezz'ora è costretto ad abbandonare il rettangolo verde per l'infortunio al gomito successivamente a una caduta.
34' pt Alessandro Cazzuola 6
Subentra al compagno infortunato verso il finale della prima frazione di gioco, ma sfortunatamente deve abbandonare il terreno di gioco in avvio della ripresa per la medesima motivazione.
14' st Covello 6
Disputa la mezz'ora finale senza particolari acuti, ordinaria amministrazione.
Andrea Cazzuola 6
Sulla corsia mancina è abbastanza timido quando puà provare ad attaccare la profondità per arrivare a crossare verso il fondo, si focalizza maggiormente sulla fase difensiva. Nella seconda frazione di gioco subisce la velocità del fronte offensivo avversario e si eclissa dal match.
Panetta 6
Viene sostituito verso la metà della seconda frazione di gioco, la sua prestazione è fondamentalmente sottotono. Di rado riece a costruire gioco sulla mediana, faticando sia nella costruzione dal basso sia nel verticalizzare per accelerare la manovra offensiva.
20' st Giraldo 6 Subentra a metà ripresa, non riesce a dare quella vivacità extra sulla mediana.
Opsi 5.5
Si rende protagonista di qualche svarione in più di una circostanza, sia in disimpegno sia nelle chiusure. Soprattutto nella ripresa soffre il dinamismo e la velocità del trio offensivo.Sulle reti subite nel secondo tempo, sbaglia il tempismo nel salire, così come il suo compagno di reparto, lasciando campo aperto a Sylla e La Rosa.
Renacco 6.5
Anche lui ha delle responsabilità sulle reti concesse al Bacigalupo nella seconda frazione di gioco. A differenza del suo compagno di reparto, però, è impeccabile negli interventi in chiusura: legge bene l'azione, prova ad anticipare sempre l'avversario di riferimento con diagonali dal tempismo perfetto.
Pavia 7
Sulla fascia destra rappresenta costantemente una minaccia per la retroguardia difensiva avversaria. Le sue progressioni in velocità palla al piede, scatti e dribbling sono gli unici lampi offensivi del Pozzomaina. Quando prende palla da l'idea di poter creare o trovare lo spunto decisivo da un momento all'altro.
Martini 6.5
A centrocampo subisce il pressing offensivo degli ospiti, ma quanto meno prova a verticalizzare il gioco per dare linfa vitale alla manovra offensiva o a contrastare le ripartenze, frequenti nella ripresa, della formazione in trasferta. Ci mette l'anima.
Tulifero 6
Nell'arco dei novanta minuti di rado lo si denota per qualche spunto offensivo, di fatto viene annullato dai centrali del Bacigalupo. Nella ripresa non riceve quasi mai palloni giocabili.
Rebucci 6
Sulla trequarti si accende solamente a sprazzi, con qualche imbucata o filtrante a servire il centravanti di riferimento. Sovente le sue giocate svaniscono nel nulla dato che i difensori biancoblu non si fanno quasi mai sorprendere.
Castrignano 6
Sulla corsia mancina non è efficiente tanto quanto Pavia sulla fascia opposta, in poche circostanze riesce a dare vita ad un'azione personale che possa impensierire la retroguardia difensiva ospite.(40' st Prenga sv)
All. Mammola 6.5

BACIGALUPO
Sommi 6.5
Nella prima frazione di gioco salva il Bacigalupo dal pareggio dei padroni di casa con un'uscita superlativa su Tulifero per tempismo e reattività. Per il resto del match rimane per ampi tratti inoperoso data la sterilità sul fronte offensivo del Pozzomaina.
Mar 7.5
In difesa è la Grande Muraglia del Bacigalupo. Nel ruolo di difensore centrale è semplicemente insuperabile: posizionamento ineccepibile, lettura dell'azione, puntualità e pulizia negli interventi. Una prova totale.
Puppione 6.5
Sulla corsia mancina gestisce con intelligenza le due fasi, cogliendo l'occasione quando può proporsi in fase offensiva e focalizzandosi in fase di ripiego quando deve dare una mano in copertura. Una prestazione di grande maturità.
Parlapiano 7
E' il faro del centrocampo biancoblu: imposta, gestisce e e da ordine. Mette le sue spiccate abilità tecniche nei passaggi e nei lanci al servizio dei suoi compagni, innalzando la qualità delle giocate della manovra offesiva ospite.
Taverniti 7
E' il capitano e il leader della retroguardia del Bacigalupo. La sua leadership unita al suo spiccato senso del posizionamento lo rendono un ostacolo non indifferente per il fronte offensuvo dei rossi. Tanta personalità e determinazione.
Porcelli 6
Vieni sostituito all'intervallo probabilmente per un acciacco fisico, nell'arco dei primi quarantacinque minuti non aveva fatto male.
1' st Porcelli 7
Disputa un secondo tempo notevole: non è timido quando deve attaccare la profondità ed è attento in fase di copertura.
Palmiere 6.5
Sulla fascia destra è molto bravo nello smarcarsi e attaccare gli spazi in profondità, tuttavia nella seconda frazione di gioco trova in Renacco un avversario ostico e non riesce a dare seguito alle proprie iniziative.
16' st Musio 6.5
Non fa rimpiangere il compagno sostituito con una prestazione di sostanza negli ultimi trenta minuti.
Rizzo 7
A centrocampo  funge da tramite tra il reparto arretrato e quello avanzato, dettando i tempi di gioco e non scomponendosi nelle ripartenze avversarie.
Gennaro 7
Abbandona il rettangolo verde alla metà della ripresa. Seppur non incida sul match con un gol o con uno spunto offensivo di primo livello, i suoi movimenti sul fronte offensivo e il suo dinamismo aprono spazi agli attacchi nella profondità da parte di Palmiere e Sylla. E' prezioso come punto di riferimento della manovra offensiva del Bacigalupo.
22' st La Rosa 7
Disputa la seconda metà della ripresa. Subentra con la giusta attitudine mentale e incide sul match mettendo la firma sul tris biancoblu con un sinistro glaciale a tu per tu con l'estremo difensore avversario.
Scime 7
Prova sovente l'azione personale, che sia con un dribbling o con una conclusione da fuori. Nel complesso accende spesso la luce dell'attacco degli ospiti con giocate di prima fascia.
Sylla 8
E' il migliore in campo, l'eroe odierno del Bacigalupo. La sua doppietta, un gol per tempo, è un mix tra reattività, precisione e freddezza. Le sue progressioni e strappi mandano fuori tempo la difesa del Pozzomaina.
34' st Carattini 6.5 sfiora il poker con una punizione di destro a giro che costringe l'estremo difensore avversario a una parata in due tempi.
All. Mingardo 7

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400