Cerca

Promozione

Dall'esordio in A ai 23 gol in Promo: il bomber è pronto per una nuova sfida

L'attaccante ex Cesena: «L'allenatore è determinato come me; sono pronto ad aiutare nei momenti difficili»

Lolli Meda Promozione

Nicolò Lolli, il nuovo attaccante in forza al Meda proveniente dal Vighignolo

Come già riportato il Meda ha iniziato alla grandissima questa sessione di mercato assicurandosi le prestazioni di due giocatori di primo piano.

Nicolò Lolli è un profilo che non avrebbe bisogno di presentazioni: inizia la sua carriera di giocatore nella Primavera del Cesena, esordendo in Serie A e B. Le scelte di vita lo hanno allontanato dal professionismo, ma il classe '94 è rimasto ad un ottimo livello giocando in diverse società importanti nel panorama dilettantistico lombardo: dalla Serie D con la Tritium all'ultima esperienza in Promozione con il Vighignolo, maglia con la quale ha segnato ben 23 reti nella passata stagione.

Come giudichi la tua esperienza a Vighignolo?
«Quest'anno a livello personale direi che sono andato bene, ma a livello di squadra speravamo in una stagione diversa. Ovviamente quando un attaccante trova la via del gol così spesso fa piacere, ma con qualche punto in più sarebbe stato decisamente meglio».

Cosa ti ha portato a scegliere Meda per la prossima stagione?
«Ho deciso di cambiare sia per una questione di comodità, mi è più semplice giocare in Brianza, sia perché volevo una sfida stimolante, e Meda penso abbia tutti i prerequisiti vista l'importanza della piazza. Speriamo di fare una grande stagione».

Per chi non ti conosce, che tipo di attaccante sei?
«Nasco come esterno, poi negli ultimi anni sono passato sempre più stabilmente a fare la seconda punta. Non ho il fisico per andare a fare la guerra con i difensori, ma sono molto mobile: il mio pane è sfruttare gli spazi attaccando la profondità con la mia velocità».

Cosa puoi dare al Meda che sarà?
«Mi hanno sicuramente preso per fare gol, ma senza un buon risultato di squadra questi non servono a nulla; io posso garantire in ogni caso il massimo impegno e serietà anche in termini di personalità ed esperienza, penso di aver fatto e visto cose che possano fare comodo alla squadra, soprattutto il saper uscire dai momenti di difficoltà».

Hai già conosciuto Cairoli?
«L'ho già incontrato da avversario, è sicuramente una persona determinata come me. Ce la metterà tutta per arrivare più in alto possibile, sono sicuro. In ogni caso a parlare adesso si fa presto, fino ad agosto si chiacchiera, ma poi si scende in campo ed è il rettangolo verde a dare il verdetto. Certo è che io, società e tecnico siamo pronti e determinati a lottare per gli obiettivi prefissati».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400