Cerca

Promozione

SimBosio Carignano, doppietta che vale la festa salvezza

Niente da fare per la Montatese che esce a testa alta ma è condannata alla retrocessione

La festa del Carignano

La Festa dei biancorossi

Tutto pronto al Carignano per il play-out con la Montatese. Biancorossi che arrivano alla sfida decisiva con un leggero vantaggio, infatti in caso di parità anche dopo i tempi supplementari, i padroni di casa si salverebbero, grazie alla miglior posizione in classifica alla fine del campionato. Ospiti che invece hanno solo un risultato a disposizione per la salvezza, la vittoria. 

Paura e tattica, serve una giocata. Match che inizia col botto, passano 45'' e Pugliese dalla sinistra crossa in area per Olivero, l'attaccante della Montatese si coordina alla perfezione ed impatta al volo di sinistro la sfera, palla che sfiora l'incrocio dei pali da buona posizione, brividi di paura per Tosco che non ci sarebbe mai arrivato. Dopo l'iniziale spavento il Carignano si ricompatta immediatamente e inizia a far girare palla per trovare un varco utile agli inserimenti degli attaccanti. Ma per un buon quarto d'ora le due squadre non affondano i denti, ma preferiscono studiare l'avversario e giocare semplice, anche forse per un po' di timore. Al 17' però gli ospiti si rendono pericolosi, Dellunto fa terra bruciata sulla fascia destra, alza la testa e crossa in mezzo per Cignetti, il numero 9 gialloblu impatta il pallone, ma il disturbo di Requierez non gli permette di centrare la porta, ottima diagonale difensiva del numero 2 Carignanese. Due minuti dopo, al 19' arriva la prima rete della partita, Rampazzo si smarca bene col pallone sulla sinistra, alza la testa e vede in area Meitre Libertini, il il terzino sinistro biancorosso crossa per il compagno che deve solo spingerla dentro, 1-0 per il Carignano, esplode di gioia in tribuna il Presidente dei biancorossi. La reazione della Montatese però non tarda ad arrivare, per 5' gli ospiti pressano e attaccano ininterrottamente, ma senza mai trovare realmente una vera e propria occasione da gol, da sottolineare la solidità difensiva dei padroni di casa in questa fase delicata del match. Carignano che riesce ad uscire dalla pressione avversaria al 27', grazie ad un ottimo giro palla a centrocampo che innesca Curto lanciato sulla sinistra, uno sguardo in area e il numero 7 biancorosso crossa forte rasoterra per Meitre Libertini che va a botta sicura da pochi metri, scavalcato Burdese c'è Marcarino sulla linea che col piedone la mette in angolo, miracolo del difensore della Montatese che salva il risultato e dà speranza ai suoi. La Montatese torna a comandare il gioco, rispedendo il Carignano nella propria metà campo, il giro palla dei ragazzi di Angelo Gandolfo è ottimo ma manca l'ultimo passaggio per arrivare in porta, anche grazie ad una difesa Carignanese molto solida. Nonostante gli ultimi 10' in modalità full attack, gli ospiti non riescono a trovare la via del gol. Primo tempo che si conclude sull'1-0 per il Carignano.

Bosio eroe per un giorno. Seconda frazione di gioco che vede ancora una Montatese da subito in modalità attacco totale, dopo solo 3' Olivero ci prova dal limite col sinistro, la palla sfiora il palo alla destra di Tosco, brivido per Aldo De Vincenzo in panchina. La reazione dei padroni di casa però arriva immediatamente al 6', ottimo uno-due tra Meitre Libertini e Gambardella che manda lo stesso Gambaredella al tiro, palla però fuori di poco, Burdese sembrava esserci. La partita ripiomba come nel primo tempo in una fase di stasi, anche dovuta dal caldo africano con cui i calciatori devono convivere in campo. Le due squadre palleggiano a centrocampo, senza però riuscire a trovare il varco giusto per le punte. Nonostante il vantaggio è il Carignano che al 16' si spinge avanti bene con Rampazzo, coast to coast sulla fascia sinistra alla Bale contro Bartra, il numero 3 biancorosso arriva in area, leggermente defilato sulla sinistra e lascia partire una mina ad incrociare, la sfera però esce di un nulla a Burdese battuto, si disperano i tifosi sugli spalti che avevano già urlato al gol. Padroni di casa che in questa fase della partita sono in crescendo, gli ospiti faticano a creare gioco in mezzo al campo, Fabaro e Mascarello vengono pressati molto alti e sono costretti a scaricare dietro alla difesa o addirittura affrettano la giocata perdendo il pallone. Al 23' la pressione dà i suoi frutti, Barbero ruba un'ottima palla sulla trequarti, entra in area, rientra sul sinistro e calcia, palla murata dalla difesa ma ce Schiavone che recupera e crea ancora per Barbero, stavolta la punta del Carignano va di testa, ma la sfera termina a lato. Il match è ancora in bilico, tutte e due le squadre danno l'impressione di poter ribaltare o chiudere la partita. La mossa giusta la fa Aldo De Vincenzo al 26', quando butta nella mischia Bosio (2002) per Barbero (stremato), passa un minuto e grazie ad una super azione di Schiavone che salta due avversari in area, alza la testa e crossa basso per Bosio, il numero 19 biancorosso deve solo spingerla in rete per il 2-0 Carignano, che ora sente molto vicina la salvezza. Dopo il 2-0 gli ospiti calano vistosamente di intensità  e grinta, i padroni di casa provano ad approfittarne al 33', quando Bosio scodella in mezzo una palla deliziosa per Meitre Libertini, il fantasista biancorosso stoppa col petto e calcia di sinistro ad incrociare, la palla sfiora il palo di Burdese, che sembrava essere sulla traiettoria. Match che si avvia alla sua conclusione, le due squadre in campo sono stremate, sia dalla grande intensità fisica che nervosa della partita ma anche tanto dal caldo torrido di questa domenica di giugno. Ma c'è ancora spazio per un gol, Bosio ancora lui e ancora su assist di Schiavone, il classe '87 crossa al 39' in mezzo per il compagno numero 19, che controlla e tira dall'altezza del dischetto, gol e doppietta personale per lui, che gli concedono almeno per una giornata il titolo di Eroe. Finisce qua, vince il Carignano 3-0, grazie a questa vittoria i biancorossi agguantano la salvezza, dimostrando di poter dare ancora tanto in Promozione. Montatese che invece perde e retrocede a testa alta, il 3-0 forse è eccessivo per quello che si è visto in campo, una squadra solida e compatta, con qualità che ha mancato solo nell'ultimo passaggio. 

IL TABELLINO

CARIGNANO-MONTATESE 3-0
RETI: 19' Meitre (C), 27' st Bosio (C), 39' st Bosio (C).
CARIGNANO (4-3-3): Tosco 6.5, Requirez 7, Rampazzo 7, Destefanis 6.5, Bassoli 7, Mouississa 7, Curto 7, Schiavone 7.5 (40' st Campagna sv), Barbero 7 (26' st Bosio 8), Meitre 7, Gambardella 6.5 (8' st Gioacas S. 7). A disp. Moschini, Barberis, Ciccone, Usai, Romagnini. All. De Vincenzo 8.
MONTATESE (4-4-2): Burdese L. 6.5, Dellunto 6, Pugliese 6.5, Penna 5.5, Perusin 6 (34' st Balla sv), Marcarino 5.5, Ghorbali 5.5, Fabaro 6.5 (12' st Favaretto 5.5), Cignetti 6, Mascarello 6, Olivero A. 6. A disp. Benzo, Giorio, Casetta, Morone, Sandri, Ercole. All. Gandolfo 6.
ARBITRO: Verdese di Alessandria 6.
COLLABORATORI: Luca Lo Chiatto e Andrea Lo Chiatto.
AMMONITI: 25' Fabaro (M), 41' Mouississa (C), 43' Pugliese (M), 18' st Marcarino (M), 26' st Penna (M), 26' st Bassoli (C), 27' st Requirez (C), 28' st Bosio (C).

LE PAGELLE 

CARIGNANO

Tosco 6.5 Mantiene la porta inviolata nella partita più importante della stagione, effettua buone parate e dà sicurezza alla difesa. 

Requierez 7 Potrebbe tranquillamente giocare come esterno d'attacco grazie alla sua velocità e qualità, oltre ad un'ottima visione di gioco. Difensivamente è determinate in più occasioni, frena spesso gli attacchi che arrivano sulla sua fascia, ma da anche una grossa mano ai due centrali, coprendo sempre bene con le sue diagonali. 

Rampazzo 7 Assist bellissimo che regala il gol a Meitre Libertini per l'1-0. Oltre a ciò gioca una super partita di agonismo puro, difesa o attacco che sia lui c'è sempre, oggi era quasi un libero. 

De Stefanis 6.5 Partita di sacrificio e di cuore per lui, lotta come un mastino per 90' a centrocampo dove ne prende e ne da. Recupera un'infinità di palloni, li ripulisce e li gioca con qualità ai compagni. 

Bassoli 7 Leader indiscusso della difesa biancorossa, sin dal primo minuto di gioco la giostra a suo piacimento alzandola o abbassandola a seconda delle necessità. Non si tira mai indietro davanti ad un contrasto, solido e senza paura, difensore vero. 

Mouississa 7 Super prestazione anche per lui, assieme a Bassoli creano un muro quasi invalicabile dagli attaccanti avversari, fisico ma anche tecnico, si diletta anche nella creazione del gioco, facendolo in maniera più che discreta. 

Curto 7 Inizia come esterno destro nel tridente offensivo, poi si sposta più verso il centro del campo dove sia in fase di attacco che di ripiegamento è fondamentale, recupera ottimi palloni, pressa alto e difficilmente perde un contrasto, uomo a tutto campo. 

Schiavone 7.5 Il veterano classe '87 oggi ha messo in campo tutta la sua esperienza e la sua qualità, due assist bellissimi per Bosio che regalano la vittoria e la salvezza ali suoi. Inoltre però gioca 85' in scioltezza e con una calma invidiabile addosso. 40' st Campagna sv

Barbero 7 Il numero 9 oggi non ha trovato la via della rete ma ha giocato in maniera fantastica, pressing alto, giocate di qualità per i compagni e soprattutto ottima lettura del match, che lo trasformano sia in una punta di profondità sia in un'attaccante da difesa del pallone, esce stremato al 26' del secondo tempo. 

26' st Bosio 8 MVP, eroe chiamatelo come volete, ma oggi la scena è tutta per lui. Ci mette un minuto solo a trovare la rete del 2-0, facendo esplodere di gioia i tifosi in tribuna e come se non bastasse la chiude sempre lui al 39' con il gol del 3-0, mossa azzeccatissima dell'allenatore che lo ha buttato nella mischia e lui ha saputo dimostrare il suo valore. 

Meitre Libertini 7 Fantasista completo, tecnica, dribbling, corsa e una straordinaria intelligenza tattica. Oggi trova il gol dell'1-0 smarcandosi bene in area, poi gioca a servizio dei compagni creando gioco e dando l'impressione di essere assolutamente a suo agio con la palla tra i piedi, diez vero. 

Gambardella 6.5 Buon primo tempo il suo, gioca in profondità per allargare le maglie avversarie, ripulisce buoni palloni e crea per i compagni. Calcia in porta un paio di volte ma senza fortuna. Esce ad inizio ripresa per un dolore ad un piede accusato alla fine del primo tempo, dopo un duro contrasto. 

8' st Gioacas 7 Ci mette una decina di minuti per entrare completamente in partita, ma quando lo fa dimostra di essere un giocatore fondamentale per questa squadra. Crea bene per i compagni reparto, gestisce bene la palla senza mai buttarla via, torna in difesa con grande veemenza. 

All.Aldo De Vincenzo 8 La squadra lo ha seguito in toto, lui ha preparato alla perfezione questa partita, ottimi schemi difensivi e soprattutto grande lettura della partita, mette dentro Bosio per uno stanchissimo Barbero, e il ragazzo classe 2002 ci mette un minuto solo a trovare il gol del 2-0, in più anche quello del 3-0, insomma la mano dell'allenatore si è vista eccome. 

MONTATESE

Burdese 6.5 Subisce tre gol, ma in nessuno dei tre casi può intervenire. Salva diverse volte sulle conclusioni avversarie. 

Dellunto 6 Primo tempo dove fatica a tenere Rampazzo in fase difensiva, ma in fase offensiva invece riesce ad essere più incisivo. Nella ripresa cala come tutta la squadra dopo il 2-0. 

Pugliese 6.5 Prestazione buona nonostante la sconfitta pesante, lui però da tutto in campo, attacco o difesa che siano lui c'è e dà il suo apporto, oggi però non è bastato. 

Penna 5.5 Partita molto complicata la sua, nel primo tempo regge bene, ma nella ripresa viene spostato a centrocampo dove fa vedere la sua qualità ma perde troppi palloni. 

Perusin 6 Mastino del centrocampo che però oggi ha faticato molto, ha dato tutto in campo, ma non è bastato per la salvezza. 34' st Balla sv

Marcarino 5.5 Salva il gol del 2-0 a Meitre nel primo tempo con un intervento miracoloso sulla linea, poi però nella ripresa cala e si fa imbucare troppe volte. 

Ghorbali 5.5 Oggi quasi non pervenuto, lotta tanto per mantenere il possesso del pallone, ma Bassoli lo sopravanza e lo anticipa molto spesso, dà una mano in fase di copertura ma oggi non ha brillato.

Fabaro 6.5 Ottima tecnica per lui, si vede che gli piace avere la palla tra i piedi, è uno dei migliori della sua squadra, crea gioco per i suoi, dimostra ottima visione di gioco, ma spesso oggi è stato pressato e raddoppiato e le sue qualità si sono viste a sprazzi. 

12' st Favaretto 5.5 Viene messo come centrale difensivo, ma oggi ha steccato, si perde Bosio sul 3-0, in più fatica tanto a contenere il numero 19 biancorosso. 

Cignietti 6 Ce l'ha messa tutta, ma oggi per lui è stata una partita quasi infernale, gioca diversi palloni ma deve sempre scaricarli dietro, tira un paio di volte per tempo ma senza lasciare il segno. Troppo solo nel secondo tempo, quando ormai a squadra è troppo schiacciata nella propria metà campo. 

Mascarello 6 Buon primo tempo per lui, sicuramente il migliore dei suoi nella prima frazione. Fa vedere un'ottima tecnica individuale, sicurezza palla al piede e una discreta visione di gioco. Nella ripresa anche lui finisce nella morsa del pressing e viene contenuto. 

Olivero 6 Ci prova fino all'ultimo secondo a trovare il gol, ma oggi non era la sua giornata. Calcia spesso e volentieri in porta ma senza precisione, o meglio gli sono mancati quei 20-30 cm. Dopo 45'' ha la palla dell'1-0, che esce sussurrando all'incrocio dei pali, se fosse entrata...

All.Angelo Gandolfo 6 La sua squadra ha dimostrato di meritare la categoria, anche con il passivo di 3-0 (eccessivo per quello visto in campo) i suoi ragazzi non si sono mai arresi, la partita è stata preparata al meglio, ma le cose non sempre vanno come pianificate, siamo sicuri che nella prossima stagione l'obbiettivo sarà quello di tornare immediatamente in Promozione. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400