Cerca

Promozione Femminile

«Mai avuto un allenatore così bravo». La corsa all'Eccellenza del Gessate riparte con uno staff tutto nuovo

Terminata l'esperienza al Fiammamonza, Gianpietro Mussini ha sposato la causa rossoblù di Iuri Ciocchetta

«Mai avuto un allenatore così bravo».  La corsa all'Eccellenza del Gessate riparte con uno staff tutto nuovo

QUESTO ARTICOLO È PREMIUM. PER LEGGERLO DEVI AVERE UN ABBONAMENTO ATTIVO. IN ALTERNATIVA LO TROVI SUL GIORNALE (QUI L'EDICOLA DIGITALE)

Venerdì sera c’è stato allo stadio «Romeo Bertini» l’ultimo allenamento estivo del Gessate che affronterà da settembre il campionato di Promozione per la seconda volta nella sua storia. Tutto nuovo in casa rossoblù o quasi con il presidente Iuri Ciocchetta che ha affidato la guida della squadra a Gianpietro Mussini, proveniente dalla positiva esperienza sulla panchina del Fiammamonza, con la quale ha sfiorato il successo in campionato (Juniores seconda a un punto dopo aver passato quasi tutta la stagione in testa). «Non ho mai avuto un allenatore così bravo e di esperienza, mi sbilancio già prima che inizi la stagione – ha affermato il presidente prima dell’ultimo allenamento».

Lo ha seguito il team manager Sergio Zanchi, e sono una novità anche il responsabile del settore femminile Alessio Crippa, ex Leon, il preparatore dei portieri Claudio Perego, che arriva dal maschile, e la preparatrice atletica Manuela Basciu, fino a pochi mesi fa calciatrice di ottimo livello. «Non è detto che non riesca a convincerla a giocare ancora qualche partita – ha detto Ciocchetta su Basciu -, potrebbe dare ancora molto in campo». A Mussini chiediamo cosa lo ha convinto a venire a Gessate. «Al termine di un campionato di testa, purtroppo finito con la delusione della vittoria sfilata in extremis, ero convinto che questo gruppo di giocatrici era pronto per essere promosso nella formazione Seniores del Fiammamonza che militerà in Eccellenza.

Invece, sarebbero rimaste a fare ancora la Juniores e, quindi, il mio percorso lì era finito. Ho sempre pensato che chi è capace di giocare lo debba fare a qualsiasi età. Così con Zanchi ci siamo guardati in giro e la proposta migliore è stata quella di Ciocchetta e del Gessate; il presidente ha molto entusiasmo e passione e ci ha convinto. Mi ha permesso di partire subito con gli allenamenti estivi per conoscere più giocatrici possibili. Siamo partiti dalla base del Gessate dell’anno scorso, aggiungendo alcune ex Mozzanica dove ho allenato, ex del Crema che hanno disputato il campionato di Eccellenza, quattro ragazze che ci hanno seguito dal Fiammamonza, e oltre a loro aggiungeremo alcune calciatrici della zona.

La rosa sarà alla fine composta da 23 elementi. Altra cosa fondamentale, durante la stagione svolgeremo tre allenamenti settimanali, che nessuno fa in Promozione». Avete già fissato gli obiettivi stagionali? «Il mio compito è di creare una squadra – ha detto Mussini - che è un concetto diverso dal gruppo che si forma uscendo tre volte di sera; un tutt’uno che vada in campo per imporre il proprio gioco nelle metà campo avversaria e provare a battere le avversarie più forti, sia in Coppa sia in Campionato, il cui livello è cresciuto in questi ultimi anni». Il Gessate dovrebbe ritrovarsi per la preparazione intorno al 20 agosto. «Dobbiamo anticipare i tempi – ha chiosato il team manager Zanchi – per farci trovare pronte su tutti i fronti».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400