Cerca

L'Intervista

Tre anni in porta per difendere il sogno Eccellenza, ora rinuncia alla categoria

In seguito al ripescaggio della squadra nel massimo campionato provinciale, l'estremo difensore ha deciso di rimanere in Promozione

ECCELLENZA PIEMONTE FEDERICO MARENGO

ECCELLENZA PIEMONTE: Dopo 3 stagioni in maglia Cheraschese, Federico Marengo lascia i Lupi (e l'Eccellenza) e andrà a proteggere i pali del Benarzole (foto Donatella Alfero)

Tre stagioni a difesa della stessa porta, quella di via Giolitti 6, a Cherasco. Tre stagioni a difesa anche di un sogno, ovverosia quello del salto in Eccellenza. Un sogno che è sfumato proprio all'ultimo, nella sconfitta ai playoff contro la Pro Villafranca, ma riesumato con un ripescaggio (causa esclusione del Rivoli: tutti gli approfondimenti sul giornale di lunedì).

Insomma, era tutto fatto, finalmente il sogno stava diventando realtà, ma alla fine Federico Marengo ha deciso di "fare un passo indietro" e di lasciare la Cheraschese e si trasferisce al Benarzole: «Nonostante ci fosse l'intenzione da entrambe le parti di proseguire insieme questo cammino incredibile e nonostante la mia volontà fosse quella di rimanere - spiega il portiere classe 1993 - non ho ricevuto delle garanzie, mi è stato comunicato che sarebbe stato acquistato un portiere più giovane con il quale avrei dovuto giocarmi il posto da titolare. Per quanto io e la Cheraschese ci volessimo bene, ho pensato che trasferirsi sia la decisione migliore: sebbene lì sia tutto speciale, ho preferito non rischiare di giocare di meno; mi sono lasciato veramente bene con la società e non escludo nulla per il futuro, ma credo che la scelta presa in questo momento sia stata la più opportuna».

Il numero 1 (ormai ex) nerostellato ha vestito svariate maglie in giro per la Granda (Albese, Canelli, Virtus Mondovì, Corneliano Roero, Olmo, Roretese, Revello) ma è stata la casacca dei Lupi ad assumere un valore speciale: «Inutile aggiungere che Cherasco è come una famiglia: è una squadra che ha tutte le carte per potere fare bene e proseguire su quest'onda - rivela Marengo - Non nego di avere ricevuto qualche offerta, ma l'intenzione primaria era di rimanere; vista la situazione e l'importante offerta del Benarzole, ho deciso di abbracciare questa nuova causa. Cado abbastanza in piedi: so ciò che lascio ma non so benissimo ciò che troverò, ma fa parte del percorso e delle scelte che uno deve affrontare; mi auguro sia stata la decisione migliore».

Federico Marengo è pronto a proteggere i pali del Benarzole a partire dalla prossima stagione (foto Donatella Alfero)FEDERICO MARENGO IN VOLO (CREDITS: DONATELLA ALFERO)

Per Federico Marengo, quest'anno primo per reti inviolate nel Girone C con ben 14 clean sheets, si tratta dunque di un mancato salto in avanti. Il portiere rinuncia al sogno e si rimette in discussione. «Speravo di fare l'Eccellenza ma è stata una scelta più mia che della dirigenza quindi è una decisione che prendo in maniera positiva - conclude l'estremo difensore - Il ripescaggio in Eccellenza è stato un evento abbastanza insperato. Certo, vincere la qualificazione sul campo sarebbe stato più bello e completamente diverso, ma è innegabile che faccia piacere che sia arrivata anche in questo modo: abbiamo fatto un girone di ritorno pazzesco, subendo solo 7 gol e segnandone almeno una quarantina; è stata una cavalcata pazzesca, abbiamo concluso il 2022 con 13 vittorie e 2 pareggi, risalendo dalla nona posizione e perdendo solamente nell'ultima gara dei playoff e quindi questo percorso avrebbe meritato qualche cosa in più. Anche se il ripescaggio agli occhi di qualcuno può sembrare un risultato immeritato, bisogna anche tenere in considerazione che poche squadre possono vantare un girone di ritorno di questo calibro, di conseguenza ci siamo presi un piccolo premio. Concludo augurando il meglio possibile alla Cheraschese, potrebbe essere un arrivederci; ringrazio la società e tutti i miei compagni che mi sono stati vicini specialmente durante la vicenda di mio padre». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400