Cerca

Promozione

La neo promossa alla prova del 9: ecco gli innesti per Modenese pronti a stupire

Dopo il brillante salto di categoria colto con un'annata consistente, i gialloblù si sono focalizzati sul creare un mix tra profili giovani, duttili ed esperti per provare a essere la sorpresa del girone

Salvatore Ciraulo

Salvatore Ciraulo, centrocampista 1989 che torna nel biellese dopo l'esperienza della stagione 2018-2019 alla Fulgor Valdengo

Agosto, un mese cruciale sia in campo, in vista dell'inizio della preparazione atletico per la stagione che verrà, sia al di fuori del rettangolo verde con lo sguardo rivolto alla finestra di calciomercato estiva volta al miglioramento della rosa tra riconferme, cessioni e volti nuovi. La cavalcata trionfale nell'arco dell'ultima annata in Prima Categoria, ha portato il Ceversama nella nuova dimensione chiamata Promozione. Il salto di categoria si traduce nella volontà di alzare l'asticella e conseguentemente incrementare la competitività della rosa. La dirigenza biellese ha portato alla corte dell'allenatore Davide Modenese ben nove acquisti cercando di apportare migliorie in ciascun reparto.

PORTIERE

Partendo dai pali, la società biellese ha investito su Nicolò Mautino, classe 2003 proveniente dalla Strambinese. Estremo difensore di posizionamento, nonostante la giovane età, è carismatico e si distingue per la personalità con la quale riesce a guidare la difesa oltre ai piedi educati che potranno consentire alla formazione biellese di cominciare l'azione dal basso.

DIFESA

Per quanto concerne il reparto arretrato, il Ceversama ha formalizzato l'accordo con la Biellese per l'ingaggio di Emanuele De Astis. Difensore classe 2004, è terzino destro, corsia sulla quale si mette in luce con accelerazioni e progressioni che incrementano la velocità del gioco proprosto da Modenese. Rappresenta una risorsa tattica di rilievo dato che può giocare sia come esterno nel 3-5-2 adottato con frequenza dal tecnico biellese e anche nel 4-4-2 come terzino nel caso in cui il mister adotti questo modulo come piano B. 

Spazio ai giovani sì, ma sempre con un occhio di riguardo verso profili esperti come Ibrahima N'Diaye, difensore classe 1990 reduce dall'esperienza al Cossato. Centrale difensivo, è imponente dal punto di vista fisico che eccelle nei duelli aerei ed è molto abile nei colpi di testa grazie ai quali ogni tanto riesce anche a essere un'arma in più sui calci piazzati. Nella marcatura a uomo spicca per il suo posizionamento e la capacità di seguire l'avversario e contrastarlo senza incappare in interventi fallosi.

CENTROCAMPO

Svariate le novità anche a centrocampo. Il primo innesto è Salvatore Ciraulo, classe 1989 reduce dall'annata al Santhià. Centrocampista, il suo raggio d'azione è tra la linea di difesa e centrocampo dove gioca come vertice basso anteposto alla linea difensiva. È presente sia nella fase di pressing, cercando di recuperare palloni tamponando le ripartenze avversarie, sia di impostazione della manovra offensiva, tanto che sarà lui il regista dei biellesi per quanto concerne la creazione del gioco data la sua ampia visione

Ritorno al futuro per Fabio Dibitonto,  classe 2003 reduce dal prestito annuale alla Biellese. Anche lui centrocampista, il suo ruolo primario è quello di mezz'ala e giocherà affianco al regista. Tecnicamente è un giocatore di posizione, che gioca corto, da ordine sulla mediana e smista la sfera con velocità.

Sulle corsie laterali, il Ceversama ha puntato sul giovane Gregorio Bassotto, classe 2004 proveniente dalle Torri Biellesi. Esterno sia di centrocampo nel 3-5-2 sia offensivo nel 4-3-3, duplice soluzione tattica che amplierà il ventaglio di opzioni tattiche a disposizione di Modenese. Agisce sulla corsia destra, dove ha una spiccata attitudine a puntare l'uomo nell'uno contro uno e in generale ha ottime abilità tecniche nel dribbling. Dotato di un destro preciso è bravo nelle conclusioni dalla distanza. Caratteristiche tecniche simili, e medesima età, le ha anche Luca Perrotti, reduce dall'annata al Gaglianico. Un duo di prospettiva la cui crescita professionale sarà seguita dai più longevi del gruppo.

ATTACCO

Il reparto avanzato è stato rivisto con l'acquisto di Carlo Perazzone, attaccante classe 2002 che arriva in prestito dalla Biellese. L'anno scorso, sempre in prestito dai bianconeri, ha vestito sia le maglie di Cossato sia di Chiavazzese. Attaccante, di ruolo è una è una prima punta. Centravanti molto presente in area di rigore ma anche di movimento. E' in grado di abbassarsi e ricevere palla sulla trequarti facendo le sponde e smistando la sfera sulle corsie centrale. Sa anche destreggiarsi come seconda punta, in appoggio al centravanti. 

Infine l'ingaggio della giovane scommessa Edoardo Viotto, classe 2006 proveniente dagli Allievi del Quincitava. Seppur sia ancora molto giovane, nei campionati giovanili si è messo in luce per le sue progressioni e dribbling sulla corsia destra dove gioca come esterno alto. Molto veloce e dinamico sul fronte offensivo, può offrire profondità alla manovra offensiva del Ceversama dato che è abile nell'inserirsi e attaccare gli spazi aperti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400