Cerca

Promozione

Da Angeleri non si passa: reti inviolate a Rho

Il Settimo Milanese resiste in dieci per circa 50 minuti, prima di ritornare in parità numerica e portare a casa un buon punto

Angeleri Settimo Milanese

Luca Angeleri, migliore in campo nello 0-0 tra Rhodense e Settimo Milanese

Rhodense e Settimo Milanese, dopo le sconfitte in Coppa Italia, rispettivamente contro il Base 96 e il Città di Vigevano, si affrontano nella prima giornata di campionato. Entrambe le squadre nella passata stagione sono retrocesse, arrivarono ultima e penultima nel girone A di Eccellenza. Le due compagini provano a riscattare le sconfitte subite sabato scorso e a inaugurare il loro mese di settembre nel migliore dei modi. Al triplice fischio è 0-0 con un'espulsione per parte, Villa per gli ospiti al 26' del primo tempo e Missaglia per i padroni di casa al 31' della ripresa. Gli arancioneri giocano circa 50 minuti in superiorità numerica, ma non riescono a sfondare, un po' per dei grandi interventi di Angeleri e un po' per loro imprecisioni. 

ANGELERI CHIUDE LA PORTA 

Nei primi minuti è la Rhodense a cercare di fare la partita provando a gestire il possesso e a giocare nella metà campo avversaria. Il Settimo Milanese si difende con buon ordine e non lascia spazi nella sua area. I ragazzi di Diana fanno girare palla con qualità sfruttando le doti in costruzione di De Grandi e Bandini. Il primo tiro verso la porta ospite è di Sinisi che riceve dal numero 4 e calcia da fuori area. La sua conclusione viene parata con il brivido da Angeleri che non ha un primo intervento felice, rischia di prendere un gol evitabile, ma salva tutto fermando il pallone a pochi passi dalla porta. Scampato il pericolo, si fanno vedere anche i ragazzi di Varricchione. Pepe pesca da calcio d'angolo Pica che si coordina bene, ma il suo tiro viene respinto poco prima della porta da un difendente locale. Al 12' sono ancora gli ospiti a tentare di far male, questa volta in ripartenza. Mandelli serve Anelli che calcia defilato sulla destra e trova la pronta respinta di Mantovani. Nei minuti successivi l'incontro si increspa un po' per diversi falli che vengono spesso sanzionati dall'arbitro con l'ammonizione. Al 26' il Settimo Milanese rimane in 10 per la doppia ammonizione rimediata da Villa. I ragazzi di Diana cercano di spingere alla ricerca del vantaggio e al 29' vanno nuovamente al tiro con Trovato, ma il numero 9, servito in area da Boetti, manda alto. Gli ospiti, nonostante l'inferiorità numerica, non pensano esclusivamente a difendersi e tentano di rendersi pericolosi. Al 31' ci prova ancora Anelli che però calcia in modo fiacco dalla sinistra. Con il passare dei minuti i ragazzi di Varricchione si organizzano sempre meglio in fase di non possesso, anche grazie al contributo che danno i giocatori offensivi. Nel finale di primo tempo la Rhodense ha comunque tre occasioni. La prima deriva da un errore in impostazione degli ospiti con Fulciniti che recupera palla, si libera al tiro e calcia debolmente. La seconda vede ancora protagonista il capitano degli Orange che calcia alto. La terza arriva sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Bandini: la traiettoria è sul secondo palo dove il subentrato Marise tira al volo fuori. Al 45' prova a rispondere il Settimo Milanese: un'azione manovrata porta al tiro Anelli e la sua conclusione in diagonale trova la pronta respinta di Mantovani, mentre sulla ribattuta Pepe non riesce a impattare bene il pallone. Prima dell'intervallo sono due strepitosi interventi di Angeleri a mantenere lo 0-0. Prima il portiere ospite para abilmente un bel colpo di testa di De Grandi arrivato sugli sviluppi di calcio d'angolo e poi il classe 1997 ha un altro grande riflesso su un tiro a botta sicura di Italia, servito da Trovato Catalfamo

SECONDA ESPULSIONE

La Rhodense prova a partire forte per andare in vantaggio e indirizzare la partita dalla sua parte. Al 3' Bandini recupera palla dopo un errore in impostazione di Pepe, serve Italia che calcia forte ma a lato. Gli ospiti reggono e al 9' costruiscono una buona occasione con il duo Anelli-Mandelli. Il 9 e il 7 combinano bene e il classe 1996 arriva al tiro che termina alto. Cinque giri di lancette dopo, capita una buona occasione sui piedi di Italia a cui arriva il pallone sul secondo palo a seguito di un cross dalla destra di Fulciniti. La conclusione del numero 11 arancione però va altissima. I ragazzi di Diana continuano a premere e il subentrato Villani ha un buon impatto. É proprio lui che, servito da Zaina, trova lo specchio della porta con Angeleri che controlla in due tempi il pallone. I ragazzi di Diana cercano di imprimere il massimo sforzo ma trovare dei pertugi contro un Settimo Milanese attento e schierato molto bene in campo non è facile. I ragazzi di Diana ci provano anche sugli sviluppi di palla inattiva, da calcio d'angolo: Italia pesca De Grandi il cui colpo di testa termina fuori di poco. Al 31' il direttore di gara sventola il secondo cartellino rosso della partita, questa volta a Missaglia, e le squadre tornano in parità numerica. Nei minuti di recupero, al 51', la Rhodense ha una buona occasione per sbloccare la partita. De Grandi effettua un lancio morbido per il subentrato Ferrario il cui tiro a incrociare termina di poco a lato. 

IL TABELLINO

RHODENSE-SETTIMO MILANESE 0-0
RHODENSE (4-3-1-2): Mantovani 6.5, Sinisi 6.5, Boetti 6 (34’ pt Marise 6.5), De Grandi 7, Missaglia 6.5, De Giorgio 6.5 (14’ st Villani 6.5), Fulciniti 6.5, Bandini 7 (11’ st Bertolini 6), Trovato Catalfamo 6 (14’ st Ferrario 6), Zaina 6.5 (24’ st Sabbadin 6), Italia 6. A disp. Vitale, Zanus, Peloni, Bizzarri. All. Diana 6.5.
SETTIMO MILANESE (3-5-2): Angeleri 7.5, Pica 6.5, Locatelli 6 (6’ st Michelini 6), Spaggiari 6.5, Gueci 6 (20’ st Randazzo 6), Villa 5.5, Mandelli 6.5 (43’ st Ferrari sv), Pepe 6.5, Anelli 6.5 (34’ st Cerni sv), Moretti 6, Maugeri 6.5 (45’ st Oliveto sv). A disp. Paradiso, Tocchi, Festari, Cristiano. All. Varricchione 7.
ARBITRO: Youness di Saronno 6.
ASSISTENTI: Terlizzi e Colleoni di Bergamo
AMMONITI: Sinisi (R), Zaina (R), Missaglia (R), De Grandi (R), Fulciniti (R), Bertolini (R), Randazzo (S), Spaggiari (S).
ESPULSI: 26’ pt Villa (S), 31’ st Missaglia (R)

LE PAGELLE

RHODENSE
Mantovani 6.5
Non deve compiere parate particolarmente difficili, ma è sicuro in tutti gli interventi e risponde presente ogni volta che viene chiamato in causa. 
Sinisi 6.5 Spinge con buona continuità sulla destra, buone le sue accelerazioni. Va anche vicino al gol con un tiro dalla distanza. 
Boetti 6 Sale con meno frequenza rispetto a Sinisi, ma è attento e concede poco in difesa.  
34' st Marise 6.5 Effettua qualche sgasata sulla sinistra cercando di arrivare sul fondo, non sempre gli riescono le giocate, ma è intraprendente. 
De Grandi 6.5 Bravo in fase di costruzione a far circolare il pallone con i tempi giusti e con qualità. I suoi passaggi e i suoi lanci sono precisi e si rende pericoloso due volte di testa. 
Missaglia 6.5 Peccato per l'espulsione, perché ha disputato una buonissima partita giocando sempre aggressivo sull'uomo e non concedendo quasi mai il minimo spazio. 
De Giorgio 6.5 É sempre ben posizionato, anticipa spesso gli avversari e chiude bene centralmente tutti gli spazi. 
14' st Villani 6.5 Entra bene in partita, dà vivacità e in un'occasione impegna il portiere ospite alla parata. 
Fulciniti 6.5 Accompagna bene l'azione e offre un prezioso contributo in entrambe le fasi. 
Bandini 7 Va spesso a ricevere palla dai difensori per iniziare l'azione, tocca tanti palloni e li gestisce quasi sempre con qualità. 
11' st Bertolini 6 Porta fisicità nel mezzo, sbaglia qualche pallone in impostazione non dosando bene i suoi lanci. 
Trovato Catalfamo 6 Qualche buon acuto, ma nel complesso viene ben contenuto dagli avversari. 
14' st Ferrario 6 Viene pescato qualche volta in fuorigioco e si vede poco. Nel finale va vicino al gol con un bel tiro a incrociare. 
Zaina 6.5 Si smarca bene per trovare palloni giocabili e dialogare con i compagni. Sbaglia qualche passaggio, ma mostra buona intraprendenza. 
24' st Sabbadin 6 Prova a dare nuova linfa al centrocampo, ma tocca pochi palloni e si vede poco. 
Italia 6 Offre buoni spunti, ma non riesce a essere efficace nell'ultima giocata. Ha buone occasioni, ma oggi manca di un po' di precisione nel concludere. 
All. Diana 6.5 La sua squadra costruisce un buon numero di occasioni anche attraverso buone azioni, ma non riesce a sfruttare la superiorità numerica per circa 50 minuti. Oggi i suoi ragazzi sono un po' mancati nelle giocate finali e nel finalizzare. La prestazione è comunque complessivamente positiva.  

L'undici titolare della Rhodense 

Francesco De Grandi, oggi tra i migliori in campo 

SETTIMO MILANESE
Angeleri 7.5
Rischia di commettere un errore in avvio, ma riesce comunque a rimediare. Nel finale del primo tempo è superlativo in due occasioni con interventi di grande rilievo. 
Pica 6.5 È sempre aggressivo sull'uomo, interviene bene in anticipo ed effettua diverse chiusure importanti. 
Locatelli 6 Gioca con diligenza, in modo ordinato e regge bene botta sulla sinistra. 
6' st Michelini 6 Contribuisce a fare densità a centrocampo e svolge un buon lavoro in interdizione.
Spaggiari 6.5 Sbroglia diversi palloni, non si fa mai sorprendere e interviene sempre con tempismo. 
Gueci 6 Abbastanza bene in fase di non possesso, aiuta a fare densità e a cercare di spezzare le manovre avversarie. 
20' st Randazzo 6 Copre bene sulla destra e dà manforte nel sostenere gli attacchi della Rhodense. 
Villa 5.5 Doveva essere più attento perché pendeva su di lui un cartellino giallo. Prima dell'espulsione è bravo a liberare diversi palloni dall'area di rigore. 
Mandelli 6.5 Dà una prezioso aiuto in fase di non possesso e gestisce bene delle ripartenze (43' st Ferrari sv). 
Pepe 6.5 Soprattutto nel primo tempo diverse azioni partono dai suoi piedi e batte bene i calci d'angolo. 
Anelli 6.5 Il più pericoloso della sua squadra, riesce a liberarsi diverse volte al tiro ed è un approdo sicuro per i compagni (34' st Cerni sv).
Moretti 6 Si dedica principalmente alla fase di interdizione facendo filtro e recuperando qualche pallone. 
Maugeri 6.5 Dopo l'espulsione di Villa si sacrifica molto per la squadra. Si fa apprezzare per una gran galoppata sulla sinistra che termina conquistandosi un calcio d'angolo (45' st Oliveto sv). 
All. Varricchione 7 Nonostante l'inferiorità numerica per circa 50 minuti, la squadra torna da Rho con un punto prezioso. Soprattutto nel secondo tempo i suoi ragazzi si assestano e non concedono tante grandi occasioni alla Rhodense. 

L'undici titolare del Settimo Milanese impegnato oggi a Rho



ARBITRO 
Youness di Saronno 6 Conduzione di gara piuttosto severa, qualche cartellino giallo poteva essere risparmiato. Applica con rigidità il regolamento. 

LE INTERVISTE

Diana, tecnico della Rhodense: «C’è un po’ di delusione perché volevo vincere e avevamo la possibilità di farlo. Un po’ di nostra imprecisione e la bravura del loro portiere ce l’hanno impedito. Mi aspettavo che la palla corresse un po’ più veloce e invece abbiamo dato tempo a loro di mettersi dietro la linea della palla».
Varricchione, tecnico del Settimo Milanese: «Sono contentissimo della prestazione, i ragazzi hanno fatto tutto quello che abbiamo preparato in settimana. Rimanere in dieci ha cambiato i nostri piani. Comunque, soprattutto nel secondo tempo, abbiamo concesso poco. Dopo il cooling break abbiamo provato ad andare uomo su uomo e abbiamo tenuto tutti sotto palla».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400