Cerca

Promozione

Quattro reti in venti minuti: il tira e molla finisce senza vincitori

Il derby di Milano Ovest termina in parità: Moi riprende Ferrario e ferma gli Orange

Luca Moi e Daniel Ferrario

PROMOZIONE VIGHIGNOLO-RHODENSE: Luca Moi e Daniel Ferrario, i marcatori che hanno deciso il match

Nella giornata in cui si gioca Boca-River e "la mitad mas uno" si ferma, il derby che noi ci meritiamo finisce in pareggio. El Superclasico di Milano Ovest, tra Vighignolo e Rhodense, finisce 2 a 2. Non ci sono stati ne vincitori ne vinti, ma lo spettacolo, soprattutto nel secondo tempo, è stato tantissimo. Nel primo tempo le squadre si punzecchiano senza ferirsi ma, nella ripresa, per due volte a testa si feriscono. Ad aprire le danze sono i padroni di casa con il più piccolo tra i suoi, Di Miceli. Gli arancioni rispondono con un uno-due clamoroso, prima con Italia e poi con Ferrario. Il Vighi, ferito ma mai sconfitto, riprende subito la gara con il colpo di testa di Moi. Pareggio, nel campo in erba naturale, che lascia ben sperare per il campionato di ambo le squadre che, ancora una volta dopo la partita della settimana scorsa, pareggiano in campionato.

I PORTIERI SALVANO SUBITO IL RISULTATO

Il primo tempo, inizia in un modo molto maschio tra le due squadre: al 4' arriva il primo brivido della partita per i padroni di casa, un pallone vagante si trova nell'area di rigore e, Andrea Azzarrone con il suo sinistro, manda di poco fuori il pallone. Dopo un minuto arriva la risposta della Rhodense con Daniel Ferrario che, da fuori area, tira al volo. Purtroppo per lui il pallone viene rimpallato e parato dal portiere avversario. Al 7' sono ancora gli arancioni ad essere pericolosi: apertura eccellente di Mattia Coppini che trova sul filo del fuorigioco il suo 9, il quale bravo ad metterla bassa dietro ed a trovare un suo compagno che tira, bravissimo Fabio Agosto a chiudere la sua saracinesca. Ancora una volta, al 10', la Rhodense pericolosi su calcio d'angolo: Andrea Degiorgio, in volo d'angelo, va vicino al gol, il pallone di poco fuori. Al 12' bellissimo pallone di Azzarrone che dalla trequarti pennella un pallone al bacio per Cristian Petrolà che, davanti al portiere avversario, prova il pallonetto, palla di poco alta sulla traversa. Verso metà dei primi quarantacinque minuti bellissima azione dirompente di Francesco De Grandi che, grazie al suo talento e qualche rimpallo, arriva sino alla trequarti dei padroni di casa e la passa a Ferrario che si mangia il pallone e tira debole, il portiere del Vighi para tranquillamente il tiro. Qualche minuto dopo azione in contropiede tre contro due per gli arancioni, sfortunato Massimiliano Italia nel trovare una zolla in area di rigore avversaria e nel perdere il controllo del pallone. Al 38' bellissima sgaloppata di Andrea Villani alla Theo Hernandez che, dopo una bella corsa sulla fascia, si accentra e tira incrociando. Bravissimo Agosto a pararla in due tempi. Sul finire del primo tempo si accendono gli animi ma bravo l'arbitro, assieme ai suoi assistenti, bravo a mantenere gli animi tranquilli. 

MENO TATTICA MA MAGGIORE SPETTACOLO

Ad iniziare con una marcia in più la ripresa è il Vighignolo. Si nota che la squadra di Diana con possesso palla gioca con un 4-2-3-1, invece in fase difensiva gioca con un 4-4-2. I ragazzi di Martino, invece, giocano con un 4-4-2 quando gli avversari attaccano e con un 3-4-3 quando ad attaccare sono loro. Al 9' si aprono le marcature: bellissima azione di Gabriele Di Miceli che nonostante la sua giovane età non sente la pressione, si accentra e con un bellissimo sinistro gonfia le rete beffando il portiere della Rhodense sul primo palo. Al 13' arriva la risposta di quest'ultimi: punizione dai 35/40 metri, Coppini tira e trova una deviazione di "Max" Italia che segna e pareggia la gara. A festeggiare, però, è il 4 della Rhodense che, si aggiudica un bel assist. Qualche minuto dopo, più precisamente al 28', Ferrario compie la rimonta arancione: bravissimo a sfuggire ancora dalla marcatura degli avversari, e questa volta viene premiato grazie ad un gol su tap in. Il Vighignolo, con coraggio e capacità nel non mollare mai, trova il pareggio grazie al neo entrato Luca Moi: su una punizione dal limite arriva un bel cross di Azzarrone che trova la testa del suo compagno che, grazie a qualche rimpallo, trova il gol. Nel finale vi sono diverse occasioni ma nessuno ferisce l'altro. Bel pareggio e bellissima prestazione per le due squadre che stanno dimostrando un calcio spumeggiante.

IL TABELLINO

VIGHIGNOLO-RHODENSE 2-2
MARCATORI: 9' st Di Miceli (V), 13' st Italia (R), 28' st Ferrario (R), 30' st Moi (V).
VIGHIGNOLO (4-4-2): Agosto 6.5, Tanzi 7, El Fiki 6.5, Turconi 7, Battaglia 6.5 (17' st Moi 7), Nasali 6.5, Di Miceli 7.5, Castelnuovo 6.5 (22' st Bascapè 6), Gentile 6.5, Azzarone 7, Petrolà 6. A disp. Lella, Allegretti, D'Aviero, Capano, Shaqiri, Vacchini, Scotti. All. Martino 6.5.
RHODENSE (4-5-1): Romani 6.5, Sinisi 7, Villani 7, Coppini 7.5, Zanus 7, De Giorgio 6.5 (17' st Marise 6), Fulciniti 6.5, De Grandi 6.5, Ferrario 7.5 (31' st Trovato sv), Zaina 6.5 (44' st Bertolini sv), Italia 7.5. A disp. Vitale, Bizzarri, Sabbadin, Restelli, Peloni, Boetti. All. Diana 6.5.
ARBITRO: Rosciano di Cinisello Balsamo 6.5.

LE PAGELLE 

VIGHIGNOLO

Agosto 6.5 Decisivo nel chiudere la sua porta agli avversari. Bravo anche nei rilanci a trovare i suoi smarcati.
Tanzi 7 Ha lui il compito di marcare l'attaccante avversario e ci riesce molto bene, preciso nel chiudere gli spazi.
El Fiki 6.5 Partita di tanta corsa per lui. Ottimo in fase difensiva, ma anche in quella offensiva grazie ad i suoi cross insidiosi.
Turconi 7 Dalle sue parti era difficile passare. Chiude bene le azioni degli avversari.
Battaglia 6.5 Prestazione di grande quantità per lui. 
17' st Moi 7 Entra dalla panchina e, grazie ad una deviazione, trova il gol del pareggio dei suoi. Bravo anche con i piedi.
Nasali 6.5 Chiude bene gli spazi e bravo nel non farsi saltare dall'avversario.
Di Miceli 7.5 Non sente pressione nel salto di categoria e gioca come sa giocare. Abile nello smarcarsi e nel farsi trovare dai compagni.
Castelnuovo 6.5 Deciso nei suoi interventi, rischia spesso di essere espulso ma bravo a non esagerare con i falli.
22' st Bascapè 6 Entra bene dalla panchina e fa quello che l'allenatore consiglia lui di fare.
Gentile 6.5 Deve lottare da solo contro i difensori avversari che non lasciano spazio per il suo talento. Grandioso nel fare da muro per far salire i suoi.
Azzarone 7 Onnipresente sia in fase di non possesso ad aiutare i suoi compagni, ma anche in fase offensiva dove è stato il faro per i suoi. Pericoloso dei calci da fermo.
Petrolà 6 Un po' sottotono rispetto al suoi solito. Ha avuto sul suo piede diverse volte l'occasione da gol ma sfortunato a non concretizzarle. 
All. Martino 6.5 Mantiene calmi i suoi e bravo ad indovinare i cambi giusti per il risultato poi finale. 

RHODENSE

Romani 6.5 Come il suo collega dall'altra parte del campo è bravissimo a chiudere la sua saracinesca agli attaccanti avversari. 
Sinisi 7 Fenomenale sulla sua fascia. Fa avanti-indietro diverse volte ed è molto pericoloso con i suoi cross insidiosi.
Villani 7 Anche lui, come l'altro terzino della sua squadra, bravissimo nel essere pericoloso sia in fase offensiva che, soprattutto, difensiva. Pericoloso con i suoi traversoni e tiri.
Coppini 7.5 Fortunato nel tiro potente per trovare il gol del pareggio. Tiro che, per sua sfortuna personale, è stato deviato da un suo compagno quindi per lui solo assist.
Zanus 7 Fondamentale nelle chiusure. Bravo anche a prendere coraggio, mangiarsi l'avversario, e creare azioni offensive pericolose.
De Giorgio 6.5 Bella prestazione di quantità per lui.
17' st Marise 6 Entra dalla panchine e svolge bene il compito assegnato a lui dal suo allenatore.
Fulciniti 6.5 Partita non da incorniciare, ma con la sua velocità ha messo in difficoltà gli avversari.
De Grandi 6.5 Bravo a chiudere bene gli spazi e ad aiutare con i suoi colpi di testa.
Ferrario 7.5 Nonostante la marcatura ad uomo degli avversari è bravissimo a scappare dietro le spalle ed a farsi servire dai suoi compagni. (31' st Trovato sv).
Zaina 6.5 Generoso nel scendere dietro per aiutare i suoi compagni in fase di recupero palla. (44' st Bertolini sv).
Italia 7.5 Fortunato nel tocco finale nel gol del momentaneo 1 a 1. Sempre pericoloso con il pallone tra i piedi. 
All. Diana 6.5 Un po' troppo accesso ed agitato durante la partita, ma tale comportamento ha permesso ai suoi una risposta dopo lo svantaggio iniziale. 

ARBITRO

Rosciano di Cinisello Balsamo 6.5 Nonostante la sua giovane età si fa rispettare in campo e, anche nei momenti più caldi, fa mantenere la pace in campo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400