Cerca

Coppa Promozione

Mai visto un finale così: le Pantere ribaltano tutto in 60 secondi in pieno recupero

Un finale senza senso a Caselle: gli ospiti amministrano il pari, ma nell'arco di un minuto i subentrati rossoneri ribaltano il risultato e Zullo può esultare per la qualificazione

CASELLE-GASSINO SR COPPA PROMOZIONE

CASELLE-GASSINO SR COPPA PROMOZIONE: Melillo e Trovato ribaltano il risultato in un finale thrilling

Straordinario successo del Caselle che batte il Gassino SR per 3-1 e vola alla fase successiva della Coppa Italia Promozione Piemonte in un finale indimenticabile. I padroni di casa passano in vantaggio nel primo tempo grazie al rigore realizzato da Gentile. L'avvio della ripresa vede gli ospiti ristabilire la parità con Tchamato. La partita sembra indirizzata sul binario gassinese, ma in pieno recupero succede l'inimmaginabile: Melillo firma il 2-1 e sessanta secondi dopo Trovato cala il tris e scatena l'apoteosi del Caselle che vola al secondo turno consumando il dramma sportivo del Gassino.

LA PARTITA

VANTAGGIO CASELLE

L'avvio dell'incontro è caratterizzato dall'incessante ritmo imposto da ambedue le formazioni, intensità e verticalizzazioni per cercare nell'immediato di attaccare la profondità. Nonostante siano trascorsi pochi minuti, il match è decisamente frizzante con svariati duelli e contrasti sopratutto sulla linea di centrocampo. Il primo squillo offensivo arriva al 7' con una conclusione di sinistro mancino di Traina che sorvola traversa, tanta potenza poca accuratezza. I padroni di casa provano a incrementare la velocità della manovra offensiva, ma la retroguardia difensiva gassinese è accorta e non lascia spazi coperti dove gli avverarsi possano inserirsi.

La compagine di Filograno è attendista in questo scorcio iniziale ma pronta a cogliere ogni occasione per piazzare l'affondo. I rossoblù creano molto movimento sulla mediana, con Emanuel che sembrerebbe molto ispirato giudicando la sua capacità di pescare i compagni con cambi gioco millimetrici o filtranti, ma sul fronte offensivo Tchamato non ha ancora avuto il supporto necessario per rendersi minaccioso grazie anche al muro alzato dai centrali del Caselle Melillo e Vadrucci.

Al quarto d'ora il Gassino SR crea la prima vera occasione da rete, con Trussardi che è protagonista di una notevole progressione sulla corsia mancina al culmine della quale conclude con un diagonale forte ma troppo centrale per creare qualche grattacapo all'estremo difensore avversario. Dopo i primi venti minuti di attesa, gli ospiti incrementano il pressing offensivo e di pari passo la velocità della manovra offensiva, sino adesso evanescente. È dai piedi di Emanuel e Astesano che prende vita l'azione dei rossoblù, anche se quest'ultimo, in seguito a un eccellente disimpegno in uscita, calibra in modo errato l'apertura sulla sinistra per Trussardi che avrebbe avuto campo aperto davanti a se.

Poco dopo, lo stesso Trussardi, parte da sinistra e si accentra crossando verso l'area di rigore, l'intervento provvidenziale di Vadrucci salva i padroni di casa dato che Tchamato era già pronto a concludere in porta di testa. L'eventuale rete sarebbe stata annullata dato il fuorigioco segnato dal guardalinee in un secondo momento, ma ciò non toglie come sia evidente che il Gassino SR abbia più in mano il pallino del gioco rispetto al Caselle. Il maggior dinamismo sul fronte offensivo degli ospiti coincide col fatto che Trussardi stia attaccando maggiormente la profondità sulla sinistra e che Tchamato sia più presente nell'azione e più cercato.

Al 34' il Caselle sblocca il risultato: Aprà si invola sulla sinistra e quando si addentra in area di rigore finisce a terra nel contrasto con Facta. L'arbitro indica il dischetto e dagli undici metri Samuele Gentile spiazza Cereser portando in vantaggio i padroni di casa. Un episodio che 'scuote' gli ospiti proprio nel loro momento migliore di questa prima frazione di gioco, le cui proteste non sono mancate per un contatto dubbio dal loro punto di vista. La reazione dei rossoblù ospiti per ora non si vede, anche se va sottolineato come il gioco sia frammentato per gli svariati falli che costringono il direttore di gara a interrompere l'azione.

Dieci minuti dopo il vantaggio, i ragazzi di Zullo sfiorano il raddoppio con una grande iniziativa personale di Aprà sulla destra, che dribbla un avversario, si porta in area e calcia di destro, ma il suo tiro viene rimpallato. Allo scadere dei primi quarantacinque minuti, Traina sfiora il 2-0 di testa, su assist da calcio piazzato dalla destra di Gentile, ma Cereser ha un riflesso felino e stoppa la sfera.

FINALE LEGGENDARIO

La seconda frazione di gioco riprende col provvisorio vantaggio dei padroni di casa che in questo momento varrebbe la qualificazione al turno successivo. Al 2' il Gassino SR ristabilisce la parità: ripartenza perfetta degli ospiti con Astesano lanciato in profondità che serve al limite dell'area di rigore il taglio centrale di Tchamato, Granata esce in anticipo ma il pallone rimbalza sullo stesso Tchamato che si ritrova la palla sui piedi e di sinistro ribatte in rete.

Il pari da nuova linfa vitale ai gassinesi che adesso premono sul pedale dell'acceleratore per trovare il raddoppio che chiuderebbe il discorso qualificazione. All'11' i rossoblù gettano alle ortiche una clamorosa occasione da gol: Trussardi scatta sulla fascia mancina e crossa un sinistro chirurgico rasoterra per Tchamato che deve solo appoggiare in rete, ma liscia completamente la sfera.

Sicuramente un errore non da lui e amplificato dal fatto che fosse a due passi dallo specchio della porta. I padroni di casa stanno riscontrando molteplici criticità nel superare la propria metà campo, il pressing offensivo più alto imposto da Filograno ha dato i suoi frutti dato gli avversari hanno progressivamente lasciato maggior spazio alle ripartenze rossoblù oltre al fatto che non siano stati più in grado di arrivare alla conclusione.

Come un fulmine a ciel sereno il Caselle sfiora nuovamente il vantaggio: dagli sviluppi di un calcio piazzato dalla distanza, Cereser sbaglia l'uscita non trattenendo la sfera che giunge a Melillo che prova un pallonetto che sorvola appena la traversa. Gli ospiti gestiscono il possesso forti di un risultato che gli vedrebbe spediti verso il turno seguente, complice anche il fatto che la manovra offensiva della compagine di Zullo si stia rivelando molto sterile nell'arco di questa seconda metà dell'incontro. La guida tecnica casellese prova a cambiare lo scacchiere tattico per dare una scossa.

Al 37' Alberto Donato Cocozza compie un intervento miracoloso al limite dell'area di rigore stoppando Sorrentino involato verso la porta. I padroni di casa provano l'assalto finale e al 48', come un fulmine a ciel sereno, passano in vantaggio: parapiglia all'interno dell'area di rigore, Postiglione spizza la sfera di testa che giunge a Melillo, il cui destro a incrocio la insacca all'angolino. Un minuto dopo l'apoteosi: i casellesi recuperano palla, Postiglione scatta in ripartenza e lancia in profondità Trovato che si invola in area di rigore e di sinistro a incrocio batte Cereser e chiude il discorso qualificazione.

IL TABELLINO

CASELLE-GASSINO SR 3-1
RETI: 34' rig. Samuele Gentile (C), 2' st Tchamato (G), 48' st Melillo (C), 49' st Trovato (C)
CASELLE (4-3-3): Granata 6.5, Pelà 6.5, Traina 6.5, Melillo 7, Di Marco 6 (36' st Nicoletti sv), Vadrucci 6.5, Aprà 7 (23' st Postiglione 7.5), Stefano Gentile 6 (17' st Bussi 6.5), Mulatero 6.5 (11' st Sorrentino 6.5), Gentile Samuele 7 (33' st Trovato 7.5), Del Tetto 6.5. A disp. Leone, Capra, Montenegro, Zorzan. All. Zullo
GASSINO SR (4-3-3): Cereser 6.5, Facta 6.5 (41' st Sinigaglia sv), Colucci 6.5 (33' st Compagnoli 6), Rubino 6.5 (5' st Capocchiano 6.5), Battistello 6.5, Dall'Omo 6.5, Astesano 7, Emanuel 7, Tchamato 7 (24' st Gazzera 6.5), Cocozza A.D. 7, Trussardi 7 (18' st Bustreo 6.5). A disp. Leone E., Cocozza A., Bullaro, Giardina. All. Filograno §
ARBITRO: Mancuso di Ivrea
COLLABORATORI: Almar e Cinato
AMMONITI: 33' Facta (G), 40' Battistello (G), 13' st Tchamato (G) e Melillo (C), 43' st Gazzera (G), 46' st Alberto Donato Cocozza (G), 50' st Postiglione (C)
ESPULSI: 52' st Postiglione (C)

LE PAGELLE

CASELLE
Granata 6.5 Sulla rete della parità firmata da Tchamato è sfortunato nel rimpallo dato che la sfera gli carambola addosso e fornisce l'assist del pareggio all'attaccante avversario. Aveva letto bene l'azione, la sua uscita era caratterizzata da un tempismo impeccabile.
Pelà 6.5 Tanta corsa sulla corsia destra, dove deve fare gli straordinari per arginare il raggio d'azione e le progressioni di Trussardi sulla quella zona del rettangolo verde. Ogni tanto l'esterno offensivo gli sfugge via, ma è molto abile nel posizionamento e non lascia delle voragini.
Traiana 6.5 Sulla fascia mancina cerca di eseguire ambedue le fasi con accortezza anche se in qualche circostanza si fa prendere troppo la mano nell'essere propositivo in fase offensiva lasciando scoperto il proprio ruolo alle ripartenze avversarie.
Melillo 7 Carismatico e presente dal punto di vista comunicativo guida il reparto arretrato con autorevolezza. Ha molto da fare nel marcare Tchamato, ogni tanto ci riesce in altre circostanze fatica leggermente di più. La sua serata verrà ricordata per aver spianato la strada al successo casellese con la rete del provvisorio 2-1, preludio del tris giunto sessanta secondi dopo. 
Di Marco 6 Abbandona il rettangolo verde verso il finale dell'incontro. Dopo un avvio positivo, il crescente pressing offensivo lo porta a riscontrare molteplici problematiche nel tamponare le ripartenze avversarie. (36'  st Nicoletti sv)
Vadrucci 6.5 In tandem con Melillo formano un duo difensivo complessivamente affidabile, anche in alcuni tratti il dinamismo del fronte offensivo gassinese lo mette a dura prova lui non perde mai la posizione.
Aprà 7 E' lui il protagonista dell'iniziativa personale sulla corsia mancina grazie alla quale si procura un calcio di rigore nel primo tempo trasformato Samuele Gentile.
23' st Postiglione 7.5 Subentra e spacca la partita tanto che nel giro di mezz'ora prima regala due assist e successivamente subisce una duplice ammonizione in soli centoventi secondi.
Stefano Gentile 6 Lascia il terreno di gioco poco dopo il quarto d'ora della ripresa. Dopo una prima mezz'ora positiva, cala vistosamente e nella ripresa di fatto non riesce mai a essere efficiente in fase di impostazione.
17' st Bussi 6.5 Il suo ingresso in campo dona maggior cattiveria agonistica alla compagine di Zullo.
Mulatero 6.5 Disputa poco più di un tempo e, seppur non riesca a incidere, è prezioso nell'economia di gioco del Caselle con le sue sponde e nel far salire la squadra.
11' st Sorrentino 6.5 Quaranta minuti di sacrificio sulla falsa riga del compagno sostituito.
Samuele Gentile 7 Ha un piede raffinato e lo dimostra in occasione sia del calcio di rigore, con un destro diagonale da manuale, sia sugli sviluppi di altri calci piazzati.
33' st Trovato 7.5 Il suo mancino a incrocio con cui firma il 3-1 della qualificazione verrà ricordato a lungo a Caselle.
Del Tetto 6.5 Molto dinamico sul fronte offensivo, si illumina solamente a tratti anche se a sua discolpa va precisato come nel secondo tempo, sino al rocambolesco finale, i padroni di casa siano stati più in difesa che in attacco.
All. Zullo 6.5 Strappa in extremis la qualificazione con un micidiale uno-due in sessanta secondi che denota la forza di volontà dei suoi ragazzi.

GASSINO SR
Cereser 6.5 Subisce tre reti e non ha alcuna responsabilità su nessuna di esse, dato che una è giunta dal dischetto e sulle restanti due non poteva fare nulla. Una beffa se si considera che per ampi tratti è stato inoperoso.
Facta 6.5 Causa il rigore del vantaggio dei padroni di casa per un fallo su Aprà. L'entità del contrasto non è sembrata così netta, un episodio che sarebbe stato VAR e che avrebbe sicuramente aiutato il Direttore di Gara. Eccezion fatta per quel singolo episodio la sua prestazione è positiva, è un classe 2004 e col tempo si farà. (41' st Sinigaglia sv)
Colucci 6.5 Abbandona il rettangolo verde poco dopo la mezz'ora della ripresa al culmine di una partita nell'arco della quale si rivela molto duttile sia in fase di spinta sia in fase di copertura.
33' st Compagnoli 6 Ultimo quarto d'ora nel quale non emerge per qualche particolare acuto.
Rubino 6.5 Dopo una buona prima frazione viene sostituito nelle battute iniziali della seconda frazione dell'incontro.
5' st Capocchiano 6.5 Positivo il suo ingresso per approccio e dedizione alla causa.
Battistello 6.5 Con Dall'Omo forma una coppia di centrali difensiva impenetrabile dato che gli attaccanti del Caselle non riescono mai a sfondare sul finale. Sulla rete del 3-1 forse non era perfettamente posizionato, ma lui, così come tutto il reparto difensivo, viene colto in contropiede dalla palla persa a centrocampo che da il via alla ripartenza degli avversari in superiorità numerica.
Dall'Omo 6.5 Discorso simile al suo compagno di reparto. Solido e concentrato, sulla rete finale viene sorpreso dall'inaspettato contropiede avversario.
Astesano 7 Sulla corsia destra è molto veloce e intraprendente nelle giocate come quella che porta al pareggio firmato da Tchamato.
Emanuel 7 Metronomo del centrocampo gassinese, detta i tempi di gioco con organizzazione e precisione chirurgica nelle giocate.
Tchamato 7 Realizza la rete che ristabilisce la provvisoria parità alla prima vera occasione che gli capita. Ne avrebbe una seconda dieci minuti dopo ma clamorosamente liscia la sfera.
24' st Gazzera 6.5 Era difficile fare meglio del compagno sostituito, ma quanto meno non lo fa rimpiangere.
Alberto Donato Cocozza 7 A centrocampo coniuga qualità e quantità, abile nel recuperare palloni e allo stesso tempo determinato nei contrasti dove non molla un centimetro.
Trussardi 7 Lascia il rettangolo di gioco forse presto considerando come stesse, costantemente, rappresentando una spina nel fianco della retroguardia casellese.
18' st Bustreo 6.5 Mezz'ora finale di grande intensità e volontà di mettersi in luce sulla corsia destra.
All. Filograno 7 Un minuto di blackout che servirà da lezione per tutto il proseguo dell'annata. Nonostante l'amarezza per il risultato, dal punto di vista del gioco può essere soddisfatto per quello che si è denotato nell'arco dei novanta minuti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400