Cerca

Santa Rita, il nuovo Rsg Federico Mei si presenta: «Voglio dare il massimo, spero di stare qui a lungo»

Federico Mei_Santa Rita

Federico Mei, nuovo responsabile del Sg del Santa Rita

Dal 1975 ad oggi, il  Santa Rita non ha mai smesso di crescere, perseguendo con costanza i valori con i quali è stata fondata: attaccamento al quartiere, amore per i ragazzi e dedizione assoluta allo sport. Una lunga storia che non è rimasta ancorata al proprio passato, cercando, anche in un periodo come quello che stiamo vivendo, di costruire al meglio il futuro del Santa Rita. Difatti, il progetto sta continuando energicamente e si avvia verso importanti novità, in primis la nomina di Federico Mei come R esponsabile del Settore giovanile e dei Primi calci. Il Direttore sportivo dei biancazzurri, Patrick Zandomeneghi, ha spiegato così il motivo di questa scelta: «Abbiamo deciso di puntare su Federico per più motivi: ha un passato come calciatore dilettantistico, ha già esperienza con altre società calcistiche in qualità di allenatore, ma soprattutto perché è un ragazzo giovane, volenteroso, con la testa sulle spalle. Affidargli ragazzi che a quell'età possono vivere delle fasi di crescita particolari può forse risultare di difficile gestione, ma sono sicuro che Federico si occuperà con serietà e cura di tutti loro. La sua scelta ci permette di pianificare fin da subito il nostro futuro, portando avanti tutti i nostri progetti, dandogli vita non appena ci sarà occasione. Sono contento che sia con noi, la società sta crescendo, inglobando lavoratori seri con i quali sono certo faremo grandi cose. Penso ad esempio a Paolo Manfredo, che con la sua Serigrafica, ci sta dando un grandissimo supporto non solo oggi, ma anche per i nostri prossimi progetti. Nonostante il momento, stiamo lavorando con estrema serietà. Sono fiducioso». Chiarissime dunque le intenzioni che hanno condotto Federico Mei ad approdare alla Polisportiva Santa Rita: un curriculum ricco di esperienze calcistiche, un passato come portiere prima in Serie D con la Pro Eureka e in seguito anche nel mondo del calcio a 5 con il Borgonuovo. Sempre in quest'ultima, l'avvio del percorso come allenatore, iniziato come preparatore dei portieri. Il passo successivo arriva quando, al San Gallo, diventa  allenatore in seconda: «Sono stati anni importanti - racconta Federico Mei -, nel frattempo non mi sono mai fermato, continuando sia a giocare a calcio a 5 finché ho potuto, sia a lavorare come preparatore atletico dei portieri. Quando ho avuto la possibilità di poter incominciare e percorrere la carriera come allenatore non ho dubitato un secondo, l'ho voluto fortemente. Purtroppo, questi ultimi due anni hanno rallentato tutti, ma appena ho ricevuto la chiamata del Santa Rita è come se si fosse finalmente aperto un portone. Sono felicissimo di quest'occasione». Il lavoro di Mei è appena iniziato, ma il nuovo Rsg si dice certo di poter dare moltissimo alla società che lo ha ben accolto, facendosi aiutare anche dallo staff che lo seguirà dal San Gallo. «Necessario che i ragazzi crescano e vengano accompagnati sempre più avanti in questo percorso di crescita, non solo sportiva. Vogliamo dare il massimo, sono certo che la strada intrapresa è quella vincente. Sono in una grandissima società, spero di poter continuare a lungo e che le nostre idee ripaghino tutti gli sforzi e i sacrifici», conclude Federico Mei.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400