Cerca

Oratoriana Vittuone-Magenta Pulcini B: Isone sembra Dybala e trascina i suoi al successo. Nero e capitan Bertani gli ultimi a mollare per i neroblù

WhatsApp Image 2021-06-05 at 16.58.31
E' un pomeriggio di calcio vero, di spettacolo pure, quello offerto dalle squadra di Troise e Nikolla. Due formazioni in grande crescita, ricche di calciatori talentuosi e con un'idea di gioco sempre propositiva. E' senza dubbio Christian Isone il protagonista della prima frazione, bravissimo a siglare una tripletta sensazionale dopo soli 6 minuti di gioco. Nella ripresa invece torna a farsi sotto il Magenta guidato da capitan Bertani e bomber Nero, ma Sala, Cornegliani e Zanini riescono a mantenere ampie le distanze dai gialloblù. Nel finale l'Oratoriana mantiene il piede sull'acceleratore e conquista una bella prestazione di squadra contro un Magenta super, che ha venduto carissima la pelle complicando di molto i compiti della formazione di casa. Isone come Dybala. E' un incontro ricco di giocate di qualità e duelli fisici, ma a spuntarla dopo soli 90 secondi è un piccolo numero 10 rossoblù, colui che guiderà i propri compagni verso un primo tempo glorioso e ricco di reti: Christian Isone sigla la prima rete della gara su gol di rapina dopo una buona respinta di Perriello. Al Magenta però basta toccare il primo pallone per far capire che sarà un pomeriggio ardente: capitan Bertani guarda il movimento di Borrelli e lo serve con un pallone verticale potente e preciso che l'attaccante non può cestinare: è già 1-1! I padroni di casa si riversano in avanti, con Andrea Cornegliani nei panni di rifinitore, ma questa volta Isone non riesce a siglare la personale doppietta. Poco male: al 4' il numero 10 calcia alla perfezione e spedisce il pallone all'angolino, portando i suoi sul 2-1. Gli ospiti sono sempre bravi a recuperare la palla e a costruire, ma sono molto sfortunati in fase realizzativa. Chi oggi invece sfortunato non è, è sempre Christian Isone, che si porta a casa il pallone al 6': dopo una bella azione solitaria di Victoria Badaracco, il pallone resta lì, ed il numero 10 realizza un goal da standing ovation, con un tiro a giro che finisce dritto dritto all'incrocio dei pali. Terruzzi si immola in più occasioni evitando il possibile gol che avvicinerebbe il Magenta al pari, mentre dall'altra parte Bertani è una vera e propria diga in mezzo al campo, lottando su tutti i palloni e servendo i compagni coi tempi giusti. Ordine e compattezza. Cambio tra i pali in casa Magenta: Viola entra a difesa della porta mentre Perriello si sposta in mezzo al campo. Bastano solo 3 minuti ad un Magenta agguerrito per trovare la rete del 3-2: Gabriel Nero si presenta davanti al portiere e non può proprio sbagliare! I padroni di casa non demordono, e al 6' allungano nuovamente le distanze con una prodezza di Andrea Cornegliani, che piega le mani al portiere avversario. Al 9' minuto l'azione corale sviluppata dalla POV è una meraviglia per gli occhi: Natan Balducci scatta sull'out destro, crossa alla perfezione in mezzo per bomber Cornegliani che, intelligentemente, appoggia in mezzo per Riccardo Sala autore della rete del 5-2. All'11' è solo la traversa ha negare la gioia del gol a Nero, che da pochi palli colpisce un legno ancora tremante! Un solo minuto dopo però, arriva la vendetta personale con la sfortuna: Nero segna di rapina il 5-3. Nel finale Zanini si inventa un super gol che relega i conti sul 6-3, scaraventando in porta un destro secco sul primo palo.

Due degli 8 giovani talenti del Magenta di Nikolla e Visani

Vittoria finale. Nella terza frazione, disputata sotto un sole cocente, regna la stanchezza per i bambini in campo. Una stanchezza che però viene rapidamente dimenticata grazie al divertimento ed al piacere di giocare un calcio coraggioso e autorevole. Si esalta anche Tenconi, che da vero numero uno disinnesca la bomba di Viola. L'asse Victoria Badaracco-Christian Isone funziona alla grande, con i due bravissimi a cercarsi già dai primi minuti della ripresa, chiusi solamente dagli interventi energici di Franchi. Al 4' realizza il 7-3 Filippo Gonzo. Nero prova a tenere a galla i suoi con un tiro in mezza scivolata che però termina di poco fuori, così come la geniale rovesciata di Carobene. I recuperi e gli interventi difensivi di Pietro Franchi sono un piacere per gli occhi. Al 10' ipoteca la vittoria Terruzzi, che colpisce il palo interno da lunga distanza. Poi è ancora Isone a regalarsi la quarta perla personale, mettendo a segno il gol del 9-3. Poco dopo, grande imbucata di Desca, che vede calcio prima di tutti, per Zanini, a segno per la doppietta personale. Prima del fischio finale Carobene mette a segno il definitivo 10-4.

IL TABELLINO

ORATORIANA VITTUONE-MAGENTA 10-4 RETI (3-1, 3-2, 4-1): 1' Isone (O), 2' Borrelli (M), 4' Isone (O), 6' Isone (O), 3'st Nero (M), 6' st Cornegliani (O), 9' st Sala (O), 11' st Nero (M), 13' st Zanini (O), 4' tt Gonzo (O), 10' tt Teruzzi (O), 12' tt Isone (O), 13' tt Zanini (O), 15' tt Carobene (M) ORATORIANA VITTUONE: Tenconi, Terruzzi, Sala, Desca, Zanini, Gonzo, Antonucci, Magistrelli, Cornegliani, Isone, Badaracco, Simola. All.Troise Dir.Carnaghi MAGENTA: Perriello, Franchi, Carobene, Nero, Viola, Borrelli, Bertani, Visani. All.Nikolla Dir.Visani
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400