Cerca

Pessano-Cornatese Pulcini B: Marco Stucchi versione Ronald Koeman, difesa di sostanza e gol di pura classe

Cornatese
Tantissima classe, da ambo le parti, ed il pomeriggio tra Pessano e Cornatese è probabilmente tra le cose più belle di quest'anno. Due squadre fenomenali, ricche di talenti capaci di regalare una serie infinite di grandissime giocate. La scena se la prende Marco Stucchi, il Koeman di Cornate. Il difensore di Grieco regala una prestazione maestosa sia in difesa che in attacco, dove si mette in mostra con due gol meravigliosi. Il Pessano invece si appoggia sul trio offensivo composto da Nicolò Romano, Roberto Foschini e Marzio Bottari. I primi due giocano larghi e amano farsi dare palla sul piede per andare al dribbling, specialità della casa, il numero 11 è invece attaccante rapace d'area, che continua a muoversi alle spalle dei difensori per rubare palla e andare in gol. Non solo attacchi di primo livello ma anche difese sempre solide rocciose. Nel Pessano il tandem composto da Luigi Pagano e Alejandro Ortiz lavora già molto bene contro due spine nel fianco come Antonio Gallotta e Nicolò Gatti, due punte minute ma estremamente letali palla al piede. La difesa della Cornate, oltre al gran talento di Marco Stucchi fa affidamento su Michele Carlomagno, libero in versione Baresi, capace di leggere in anticipo il gioco e mettendo più volte il segno sul match. Parallelismi e paragoni di un certo peso, ma più che giustificati per il talento messo in mostra. Tiki-taka Pessano. L'avvio di gara mette a dura prova Riccardo Casiraghi, portiere della Cornatese che vive 15' di fuoco dove è chiamato più volte all'intervento contro le frecce dell'arco del Pessano. Il trio offensivo di Morelli parte subito molto forte, pressando alto, e mettendo alle corde la Cornatese che non riesce a far valere le proprie qualità nel palleggio. Ecco allora che Romano apre i conti, su assist di Bottari, con un destro preciso sotto la traversa. Pessano che non demorde e trova subito la seconda rete con il numero 11 che con un guizzo respinge a rete l'ottimo pallone recuperato e messo in mezzo all'area da Foschini. Bottari è scatenato, guida tutte le manovre d'attacco del Pessano lavorando di fisico per offrire degli ottimi assist ai compagni. Un lavoro che gli riesce bene, ma non quanto il fare gol, tant'è che gli bastano pochi minuti per trovare la doppietta personale con un azione fotocopia a quella del 2-0. La rimonta di Stucchi. Da qui però il Pessano deve fare i conti con il grande escluso del primo tempo, Marco Stucchi. Il difensore di Grieco entra in campo e dopo soli 60' secondi riapre i conti con una perla di rara bellezza. Stucchi esce palla al piede dalla difesa ed esplode un destro potentissimo che si va ad infilare sotto l'incrocio dei pali alla sinistra di Morelli. Non contento si ripete poco dopo, questa volta con una giocata di fino, dopo una lunga serie di dribbling che lo portano a tu per tu contro l'estremo difensore di Morelli che chiude bene lo specchio ma Stucchi riesce comunque a infilare in rete. La Cornatese rientra in partita contro un Pessano momentaneamente spaesato dai colpi duri inflitti da una Cornatese più arrembante e decisa. Una determinazione che porta anche al meritato pareggio, questa volta a firma Antonio Gallotta, che riceve da Montani, tiro respinto da Morelli, sulla ribattuta si tuffa ancora il centravanti di Grieco che in allungo mette in porta. Il Pessano fatica a scuotersi, nonostante il solito bel gioco palla a terra sempre ben svolto. Christian Sorrentino su tutti prova inizialmente a dare una scossa, con una bella giocata in favore di Luigi Pagano, che nel finale del secondo tempo prende la mira da lontano ed esplode un destro terribile che non lascia scampo a Casiraghi. Scappini rompe gli equilibri. Dopo due tempi in cui le due squadre si sono divise in maniera equa le redini del match, il terzo tempo si rivela essere più equilibrato e combattuto. Le squadre lottano per lunghi tratti del match nelle zone centrali del campo e solo i due estremi difensori riescono a negare il gol del sorpasso. Prima Casiraghi, poi Morelli regalano nel corso degli ultimi 15' di gioco dei grandi interventi sia nelle uscite, che nelle parate tra i pali, che mantengono viva la parità che il campo offre. Serve un episodio o una giocata da parte degli interpreti presenti sul campo e questa arriva allo scadere in favore della Cornatese. Alla fine la decide Gioele Scappini, con un azione in solitaria e un missile terra aria che non lascia scampo a Morelli. Un gol che colpisce il Pessano, oramai allo stremo delle forze, che non riesce a rialzarsi contro la veemenza di una Cornatese rinvigorita e che con Antonio Gallotta chiude definitivamente i conti di un pomeriggio meravigliosa all'insegna del grande calcio.

CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY DEL MATCH

IL TABELLINO

Pessano-Cornatese 4-6 RETI: 3' Romano (P), 7' Bottari (P), 9' Bottari (P), 1'st Stucchi (C), 6'st Stucchi (C), 7'st Gallotta (C), 12'st Pagano (P), 14'st Montani (C), 11'tt Scappini (C), 12'tt Gallotta (C). PESSANO: Morelli, Trovò, La Mattina, Levi Edoardo, Ortiz Cuartas, Pagano, Romano, Sorrentino, Foschini, Bottari. All. Morelli. CORNATESE: Casiraghi, Perego, Stucchi, Gatti, Carlomagno, Gallotta, Montani, Scappini. All. Grieco.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400