Cerca

Schiaffino-Cob 91 Pulcini: Luca Bertuzzi incanta e Tommaso Brenna segna, Yaya Meroni tiene alta la bandiera gialloblù

Schiaffino-Cob 91 Pulcini
In una squadra perfetta c'è un portiere che para tutto, un difensore che non fa passare nessuno, un centrocampista che dirige il gioco e un attaccante che segna. I classe 2010 dello Schiaffino hanno tutto questo: hanno Davide Pensa che para quasi tutto come Donnarumma, hanno Giorgio Romagnoni che chiude i varchi come Chiellini, hanno Luca Bertuzzi che in mezzo al campo ha la classe di Jorginho e hanno Tommaso Brenna che pensa solo a una cosa, buttarla dentro, come un certo Immobile. In una squadra perfetta però, oltre alla colonna portante, ci sono altre pedine altrettanto fondamentali e delle quali non si può fare a meno: nel caso della formazione allenata da Franco Galateo, impossibile non citare le qualità difensive di Qemal Sharka e Filippo Piccini, le invenzioni degli esterni Alexis Lopez Romero e Federico Tagni e la duttilità di Matteo Zanini. Un'orchestra che gioca un calcio propositivo, che va a segno con regolarità e che mette in campo anche la giusta dose di agonismo e impegno. Il tutto in una partita contro un avversario ostico come la Cob 91 di Franco Buraschi, brava nell'opporsi alle sfuriate offensive dei padroni di casa trascinata da un Andrea Cimino che non molla mai, un Edoardo Dacunti combattivo sia a centrocampo che in difesa, un Samuel Vimercati con buone idee e un Giuseppe Ranieri vero e proprio trascinatore e anima dei gialloblù. Fondamentale poi la presenza di Daniele Celeste tra i pali che ha parato tutto ciò che ha potuto e quella di Yaya Meroni davanti, autore del gol della bandiera. Gol capolavoro, azioni spettacolari e un cellulare promesso I tre tempi sono tutti molto avvincenti. La partita la fa lo Schiaffino che si appoggia sul talento e le idee di Bertuzzi, che dirige le operazioni con una precisione invidiabile. La manovra dei padroni di casa funziona perfettamente e dopo tre minuti arriva il primo gol della giornata firmato da Tommaso Brenna, che scavalca Celeste con una palombella dalla lunga distanza. Cimino e Pennati blindano la difesa della Cob 91, che al 7' rimane in piedi anche per una grande parata di Celeste su Tagni. Un minuto dopo arriva il raddoppio dello Schiaffino: Brenna si fa notare non solo come goleador ma anche come riferimento offensivo in grado di aprire spazi per i compagni, Romero ringrazia e infila in rete con un destro sotto la traversa. I padroni di casa fanno calcio champagne con azioni tutte di prima (bellissima quella all'11' poi conclusa con un tiro a lato di Romero) e al 12' vanno ancora a segno stavolta con Tagni. La Cob 91 però non rimane a guardare e sul finale di tempo va vicinissima al gol con un'azione perforante di Dacunti, bravo Pensa a salvare capra e cavoli. Nel secondo tempo gli ospiti mischiano le carte: Vimercati e Ranieri scalano in difesa, Cimino scala a centrocampo affiancato dagli innesti di Fano e Cosmai, davanti viene dirottato invece Meroni che passa così nel ruolo di centravanti. Lo Schiaffino però è in grande giornata, e trova così altri due gol: il primo porta la firma di Bertuzzi che insacca con un mancino da pochi metri dopo aver saltato tutta la difesa avversaria (6'), il secondo è di Brenna che sfrutta l'assist di Romero e con un tiro a scendere con la punta beffa l'incolpevole Celeste (10'). Nel terzo e ultimo tempo il copione non cambia: si comincia con un altro gol di Romero che da fuori trova l'angolino basso (4') e si continua con la firma di Piccini che, dopo aver colpito un palo, indovina il destro vincente - forse anche sfiorato da Bertuzzi - da fuori area (7') prima del gran finale. Prima di tutto il meritatissimo gol della Cob 91, con Yaya Meroni che resiste a una carica e insacca con un rasoterra dalla destra alle spalle di Pensa. Infine, il terzo gol di Brenna che a porta vuota insacca la tripletta personale guadagnandosi il regalo del papà-dirigente Simone, che in caso di "hattrick" aveva promesso un regalo tecnologico: Tommaso avrà da divertirsi, ma dovrà anche prestare ogni tanto il meritato telefonino cellulare al compagno Tagni, autore di un assist impossibile da sprecare.

IL TABELLINO

SCHIAFFINO-COB 91 8-1 RETI (3-0, 2-0, 3-1): 3' Brenna (S), 8' Romero (S), 12' Tagni (S), 6' st Bertuzzi (S), 10' st Brenna (S), 4' tt Romero (S), 7' tt Piccini (S), 10' tt Meroni (C), 12' tt Brenna (S). SCHIAFFINO: Pensa, Zanini, Romagnoni, Romero, Sharka, Piccini, Tagni, Brenna, Bertuzzi. All. Galateo. Dir. Brenna - Piccini. COB 91: Celeste, Dacunti, Pennati, Vimercati, Cosmai, Cimino, Ranieri, Iannone, Fano, Meroni. All. Buraschi. Dir. Vimercati - Ranieri.

LE FOTO

[galleria link="file" ids="290482,290481,290480,290479,290478,290477,290475"]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400