Cerca

Pulcini

Sempione Half-Club Milano: partita magica, accompagnate dalle doppiette di Cancho e Anzovino

Due squadre che hanno lottato molto: i padroni di casa mettono sul piatto tutto il loro coraggio per farcela

Pulcini Sempione Half

La squadra dei Pulcini insieme ai loro tecnici Eleonora Sabbadini e Giuseppe Dellaquila

La partita contro il Club Milano è stata molto vissuta. Non bisogna farsi ingannare dal risultato perché entrambe le squadre hanno lottato molto durante tutta la durata del match. Si è trattata di una partita giocata molto in centrocampo, tanti i passaggi, come se il pallone non riuscisse a spingersi oltre. Il coraggio ha fatto la differenza. L'impavidità dei calciatori che hanno tentato il gol anche da lontano, anche se difficile. Provarci, l'unico modo per vincere.

Fischio d'inizio. Neanche il tempo di far riscaldare bene i motori che Anzovino segna immediatamente un gol attirando tutta l'attenzione su di sé. Ma poco dopo è la volta di Leonardi, Club Milano, che ristabilisce subito l'equilibrio fra le squadre. Nei primi dieci minuti gli ospiti sono davvero in forma. In attacco ci sono Colasuonno e Bakiu che insieme a Capozzoli pressano molto la Sempione Half. Due calci d'angolo a breve distanza fra loro fanno aumentare la tensione in tribuna, nella mischia la squadra di casa si compatta murando fisicamente l'uscio della porta e riuscendo in entrambi i casi ad allontanare la minaccia di un sorpasso. Subito dopo, si arriva velocemente in area avversaria dove dopo un calcio di punizione in favore dei blucelesti, Cancho Carrasco, noto a tutti come "Italo", strappa la palla agli avversari e calcia un tiro potente che porta al 12' un altro punto alla squadra. Tutti dritti verso gli allenatori, il primo tempo è finito.
Dopo pochi brevi consigli e dei cambi fra compagni ecco che ricomincia il secondo tempo di questo importante match. Si ripetono un po' le strategie, il primo tempo era stato caratterizzato da un tipo di gioco difensivo, durante il secondo tempo questo aspetto si amplifica ancora di più. Tanti i passaggi fra le squadre in campo, poche invece le occasioni ricercate per fare gol. In più all'inizio di questo tempo ci sono diversi scontri, alcuni ragazzi si fanno male come il caso del numero 3, Cristiano, che appena entrato è sostituito da Cancho per un dolore al piede.
Dopo un lungo tira e molla di un pallone continuamente conquistato e riconquistato fra le due brave squadre avversarie, è il momento di Di Pasqua che spezza il ritmo di questo secondo tempo intenso cominciando a correre. Corre, corre sempre più veloce, scavalcando ogni giocatore. Arriva tutto d'un fiato in area avversaria dove c'è solo il compagno Lupul ad attenderlo circondato dai difensori. Di Pasqua finalmente lascia il pallone affidandolo con un tiro ai piedi di Lupul che ruota su sé stesso caricando un lancio che finisce in un lampo nell'angolo sinistro della porta ed è gol. Una rete pazzesca, successa all'improvviso che nessuno si aspettava. 


Cancho non si ferma mai! Tutti concentrati, pallone in centro campo, fischio d'inizio e via! Il Club Milano ha intenzione di mettercela tutta, mentre la Sempione Half deve mantenere controllo e piedi a terra se vuole avere la meglio. Cancho il favoloso numero 2 di casa, nonostante stia giocando tre tempi su tre, non sente la fatica, è una trottola che continua imperterrita la sua corsa da un lato all'altro del campo. Comincia ad attaccare e in corsa mentre si trova sulla fascia laterale sinistra, lancia contro Giussani che con le sue mani d'oro blocca il pallone. Il Club Milano ora è più attivo. Intorno al 5' sfiora il gol. Questo ultimo tempo mostra tutto l'impegno dei due portieri, in particolare di Zuppardo che farà uso di tutto il suo coraggio per non permettere una rimonta agli avversari. Al 7' Cancho conquista palla e ci riprova, di nuovo in corsa verso la porta da una distanza di circa 15 metri tira e insacca la palla proprio sotto la traversa in quello spazio veramente difficile per Giussani da difendere che salta in alto, ma ormai il punto è già segnato. Poco dopo un brutto scontro di gioco vede a terra Zuppardo e Capozzoli. L'11 del Club Milano si fa molto male e dopo un primo intervento da parte dei tecnici viene accompagnato fuori dal campo. La Sempione Half seppur dispiaciuta, non scorda la sua missione e subito dopo Anzovino segna un gol da centrocampo. Un bolide arriva alla porta avversaria al 10' superando ogni aspettativa, ora i ragazzi di casa cominciano davvero a sentirsi al sicuro. Infine Cristiano, che non aveva potuto giocare il suo secondo tempo fermato da un fastidio all'articolazione del piede entrato a metà di questo final match, segna l'ultimo gol allo scoccare dei tre fischi finali. I ragazzi, prima ancora di gioire salutano con rispetto gli avversari e poi in festa ci si inchina verso la tribuna.

L'INTERVISTA

L'allenatore Giuseppe Dellaquila insieme al secondo tecnico Eleonora Sabbadini sono moderatamente soddisfatti: «Il compito di noi istruttori è quello di insegnare a giocare a calcio con educazione», commenta fieramente Dellaquila. Segue Sabbadini che racconta: «I ragazzi sono bravi, ci stanno dando tante soddisfazioni, lavorano molto e vincendo si rinforzano. Spero che continuino così anche per le prossime partite. Noi ci teniamo a far crescere tutti e portarli a pari livello. Ad esempio il Lupul e Cristiano non giocano da titolari, ma oggi hanno dato prova del loro coraggio, hanno tolto il carattere insieme a Di Pasqua, stanno mettendo in pratica il lavoro svolto in settimana».

TABELLINO 

SEMPIONE HALF- CLUB MILANO: 6- 1 (3-0)

RETI: 1' Anzovino (S); 5' Leonardi (C); 12' Cancho (S); 14' st Lupul (S); 7' tt Cancho (S); 10' tt Anzovino (S); 15' tt Di Pasqua (S)

SEMPIONE HALF: Zuppardo, Cancho, Cristiano, Di Pasqua, Mella, Sotgia, Delvino, Anzovino, Musacco, Lupul

CLUB MILANO: Giussani, Co David, Sawires, Caporaso, Leanti, Bruno, Leonardi, Valerio, Colasuonno, Bakiu, Capozzoli, Sisti, Iaquinta

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400