Cerca

Torneo Eusalp, esordio con sconfitta per la Lombardia: un gol nel finale incorona Bolzano

Rappresentativa Lombardia
Si apre con una sconfitta il cammino al Torneo Eusalp della Lombardia. La formazione di Matteo Medici si è dovuta inchinare nel finale alla selezione Bolzano, che si aggiudica in questo modo i primi tre punti del torneo. Si fa dunque in salita il percorso per i nostri classe 2005, i quali sono dunque chiamati al riscatto già domani sera contro la Liguria, con quest'ultima reduce dalla sconfitta (anch'essa di misura) contro il Sudtirol, nell'altra gara del girone B. Nulla però è ancora compromesso per la selezione Under 16: restano infatti da giocare ancora due partite, le quali decideranno quale finale affronterà la selezione di Matteo Medici nella giornata di domenica. Qualche ombra, soprattutto per la prestazione del primo tempo, ma altrettante luci, derivanti da un secondo tempo sicuramente più interessante. La sconfitta di misura maturata contro Bolzano sicuramente non può accontentare Medici, il quale tuttavia può sorridere per la prova offerta dai suoi, come detto, nella ripresa. Sono infatti ben cinque le occasioni create dai lombardi, le quali tuttavia non hanno garantito quello che sarebbe stato il (meritato) gol del vantaggio. A decidere la partita, come detto, è un gol nel finale di Bolzano. tanto confusionario quanto inaspettato, il sigillo della formazione di Obrist vale tuttavia un esordio al miele per i 2005 bolzanesi. La partita. Quando hai pochi allenamenti alle spalle per amalgamare un gruppo praticamente nuovo, non resta altro che affidarsi alle qualità dei singoli. Non è un caso che l'undici iniziale di Matteo Medici, schierato con un 4-3-3, racchiuda un'enorme tasso tecnico individuale. Ad agire da centrali di difesa davanti alla porta difesa da Ravasio ci sono Fekete e Carrino, con Muca e Foresti sulle corsie. In mediana spazio alla qualità di Beraldo, affiancato dalle due mezzali Di Raco (a destra) e Pellegrino (a sinistra). Il terminale offensivo è De Leo, coadiuvato da Mozzon a sinistra e Gervasoni a destra. Tanta qualità, come detto, alla quale non segue un gioco particolarmente brillante. La formazione lombarda fatica molto nel creare occasioni da gol - anche solo potenziali - contro un Bolzano ordinato e ben messo in campo. Per le prime vere palle gol bisogna aspettare la ripresa, quando i ragazzi di Medici approcciano la partita in maniera decisamente più convinta, ottenendo ciò che era mancato nella prima frazione: le occasioni da gol. A provarci per due volte è De Leo, oltre a Fekete (sugli sviluppi di calcio d'angolo), Gervasoni e Pizzaballa (subentrato a Mozzon). La Lombardia gioca bene, ritrova vigore (anche grazie ai cambi), in certi frangenti è autentica dominatrice del campo, ma chi fa gol è Bolzano. A sette dal termine i ragazzi di Obrist trovano il gol che vale tre punti, finalizzando (in modo abbastanza fortunoso) una ripartenza. Alla selezione di Medici non bastano due accoppiate (Gervasoni e Lauriola a destra, Pellegrino e Ferrari a sinistra) di assoluto talento per trovare il gol, in una seconda parte di gara comunque positiva. Medici a caldo. Per Matteo Medici, alla prima uscita ufficiale con la Rappresentativa, non è sicuramente il miglior modo per approcciare all'Eusalp. Tuttavia dalla sua ci sono ancora due partite, domani con la Liguria e sabato con il Sudtirol, le quale rappresentano un crocevia importante per difendere il titolo vinto nel 2019 dalla selezione dei classe 2003. « È un peccato perdere così, soprattutto dopo un gol abbastanza causale nel finale - racconta Medici -. Nel primo tempo la partita è stata abbastanza brutta e bloccata, giocata prevalentemente a centrocampo, mentre nella ripresa siamo andati decisamente meglio». È proprio la prestazione del secondo tempo che fa ben sperare per le prossime gare: « Se nel primo tempo non siamo riusciti a mettere in campo le nostre qualità, nella ripresa abbiamo creato diverse palle gol - ha dichiarato il selezionatore lombardo -. Abbiamo cambiato assetto e anche le sostituzioni ci hanno aiutato. Ora testa a domani contro la Liguria». I classe 2005 lombardi, come detto, torneranno in campo domani (venerdì 18 giugno) alle ore 17:30 contro la selezione pari età ligure.

IL TABELLINO

LOMBARDIA-BOLZANO 0-1 LOMBARDIA (4-3-3): Ravasio, Muca, Foresti (34' st Mastrolembo), Beraldo (28' st Consoloni), Fekete, Carrino (12' st Lauriola), Gervasoni (26' st Caimi), Di Raco (28' st Berberi), De Leo, Pellegrino (20' st Ferrari), Mozzon (14' st Pizzaballa). A disp. Barotac, Garavini. All. Medici. BOLZANO (4-4-2): Prando, Calcagniz, Maschi, Villgrater, Bernard, Angererer, Larcher, Klotzener, Weiss, Robanser, Trocker. A disp. Wiedenhofer, Bruzzese, Zischg, Kritzinger, Pacella, Kuppelwieser, Zemi, Reale, Gabloner, Obrist. All. Obrist.
Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c'è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400