Cerca

Rappresentative

Il secondo raduno della selezione Under 17 fa sognare Daniele Tacchini: Tirelli è strepitoso, Pellegrino si conferma fuoriclasse

Presso il centro sportivo di Brembate è andato in scesa il secondo raduno della selezione classe 2005, ora appuntamento fra tre settimane

Il secondo raduno della selezione Under 17 fa sognare Daniele Tacchini: Tirelli è strepitoso, Pellegrino si conferma fuoriclasse

Tirelli, talento del Vighenzi Under 17

Al Comunale di Brembate, sotto un cielo dalle cinquanta sfumature di grigio e con gli occhi puntati addosso del selezionatore Daniele Tacchini, circa una quarantina di ragazzi dei migliori club lombardi dell'area est sono stati passati al vaglio per l'ormai celebre chiamata nella Rappresentativa Regionale. Due mini gare da 50 minuti ciascuna hanno contraddistinto il format della valutazione, facendo emergere coloro i quali avrebbero dimostrato in un breve lasso di tempo e in un contesto assolutamente straniante come quello proposto la propria qualità caratteriale più che quella prettamente tecnico-tattica. Questa, d’altronde, la dura logica della selezione-provino. Una logica che il più delle volta va a penalizzare i giocatori meno propensi al cambiamento di contesto. Due squadre contraddistinte dai colori arancio e verde, i cui componenti presentavano la numerazione dall'1 all’11 (prima squadra) e dal 12 al 22 (seconda squadra). Tutti i migliori sodalizi dell’area geografica interessata erano rappresentati da propri tesserati. C’erano per la parte bergamasca canditati di Scanzorosciate, Virtus Ciserano Bergamo, Villa Valle, Ponte San Pietro, Brusaporto, Sarnico e Caravaggio. Per la parte bresciana candidati di Orceana, Vighenzi, Franciacorta, Darfo Boario, Desenzano Calvina e Nuova Verolese. In più anche club dell'aria metropolitana e lecchese come Luciano Manara, Enotria, Tritium e Brianza Olginatese.

Primo match. Come detto all'inizio i ragazzi con la numerazione dal 1 al 11 arancio e verde si sono sfidati nel primo match di 50 minuti, il cui risultato finale è rimasto bloccato sullo 0-0. Nella prima mini-frazione meglio gli arancio mentre nella seconda meglio i verdi a livello d’iniziativa e possesso palla. Viceversa i due portieri - Speroni (Scanzorosciate) e Ravasio (Villa Valle) - venivano chiamati all'intervento in ben poche occasioni perché erano più gli errori di mira e sotto porta a farla da padrone in questa fase. Da segnalare comunque in questo primo duello le prove di Roan Gjinika (Orceana), Edoardo Cuel (Franciacorta), Manuel Tirelli (Vighenzi) ed Alessandro Carrara (Scanzorosciate) per gli arancio. Mentre dall’altra quelle di Danilo De Pasquale dell’Enotria (fisicità e tempismo), Marco Manzi della Virtus (giro palla e geometrie), Anselmi del Desenzano Calvina (buon approccio in marcatura) e Marco Baldelli del Sarnico per l’incedere elegante e la visione di gioco. Circa la metà fra i due gruppi non supererà lo sbarramento della prima selezione, ma purtroppo la logica del provino è proprio questa. Ma siamo certi che chi non verrà chiamato canalizzerà al meglio la propria rivalsa nel club di appartenenza.

Secondo match. Visionati i primi 22 ragazzi si è passati alla seconda partita con i restanti 22 dove stavolta il punteggio non ha presentato gli occhiali precedenti ma è terminato in favore della squadra arancione (3-0), per lo più grazie ad una crescita esponenziale del giocatore gardesano Manuel Tirelli. L'ex FeralpiSalò ha fatto capire a tutti quanto la sua esperienza nei pro fosse preponderante sugli altri concorrenti, andando ad incidere nella sfida grazie alle sue giocate d’alta scuola. Nella prima delle due reti numeri da circolo, con palla da una parte e scatto dall'altra ai danni del difensore - tagliato totalmente tagliato fuori dalla giocata al centro dell’area -, per poi battere a tu per tu e senza tentennamenti Taiebi. Rotto il ghiaccio il gardesano si è ripetuto poco dopo con una gran rasoiata sinistra da fuori terminata dritta all’angolino basso. Uno-due pazzesco del pupillo di Vittorio Sandrini, una prova entusiasmante a certificare il grande momento di forma vissuto dal centrocampista benacense. Chiude la serie di gol anche Matteo Ghirardelli del Darfo Boario con un missile terra-aria sotto la traversa dopo aver aspettato il traversone da sinistra leggermente defilato sul lato debole in area di rigore. Oltre ai due marcatori da segnalare le prove di Amara Sylla (Virtus) per la grande intensità, esplosività e fisicità di gioco anche se può migliorare sulla precisione nell’ultimo passaggio, Mattia Gibellini del Sarnico in mezzo al campo per la distribuzione delle palle, oltre a quella del compagno di squadra Andrea Gianotti. In questa seconda fase bene anche la prova dell’estremo Luca Moroni (Ponte San Pietro) per aver sventato più di una minaccia. 

IL TABELLINO

ARANCIO-VERDE 3-0
RETI: 13’ st Tirelli, 17’ st Tirelli, 30’ st Ghirardelli.
ARANCIO: Speroni, Ceruti, Gjinika, Borra, Cuccarolo, LAmera, Laffranchi, Cuel, Algaotti, Zanotti, Carrara; Moroni, Ghirardello, Orlandi, Cortinovis, Gibellini, Sylla, Tirelli, Bressanelli, Guarrera, Galli, Maffeis. 
VERDI: Ravasio, Palazzi, Ghislandi, Brenicci, Anselmi, De Pasquale, Pellegrino, Manzi, Pizzaballa, Baldelli, Gervasoni, Taiebi, Kandij, Stucchi, Facchinetti, Gianotti, Palvarini, Acampa, Martinelli, Taiocchi, Fadigati, Cattaneo.

CLICCA PER LA FOTOGALLERY DEL RADUNO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400